Pippa e i suoi fratelli

Pippa e i suoi fratelli

Ormai da qualche anno il rapporto tra donne e calcio è stato “sdoganato”, ed anche il gentil sesso ha accesso a terreni pallonari che un tempo sembravano vietati. Ma nei fatti, spesso le stesse donne devono “maschilizzarsi” per essere accettate.
Per questo da oggi vi proponiamo uno sguardo davvero “rosa” sul calcio; perchè si può seguire il mondo del pallone guardandolo con gli occhi delle donne,…

Ormai da qualche anno il rapporto tra donne e calcio è stato “sdoganato”, ed anche il gentil sesso ha accesso a terreni pallonari che un tempo sembravano vietati. Ma nei fatti, spesso le stesse donne devono “maschilizzarsi” per essere accettate.
Per questo da oggi vi proponiamo uno sguardo davvero “rosa” sul calcio; perchè si può seguire il mondo del pallone guardandolo con gli occhi delle donne, non come gli uomini pensano che le donne dovrebbero guardarlo…

Per fare questo TN ospiterà lo sguardo di una donna che l’ambiente lo vive da dentro. E’ il suo lavoro, conosce il calcio e conosce i calciatori, lo “abita” quotidianamente ai massimi livelli; ed ha anche una penna capace e gradevole. Una donna, che qui sotto ci saluta per la prima volta, la quale con il tempo si è legata particolarmente al Toro, ma che -proprio perchè di calcio vive- scriverà “in incognito”, proponendo “Toro in rosa”: uno spazio piacevole e leggero, lontano dai toni tragici cui spesso gli uomini si abbandonano, e soprattutto uno sguardo diverso. Uno sguardo in cui le lettrici si riconosceranno, e che i lettori potranno apprezzare proprio perchè differente dal loro. Sempre se ne saranno capaci…

di “Rosa Granata”

Venerdì, alla faccia della tradizione (né di vener né di marte né si sposa né si parte), in quel di Westminster si è celebrato il matrimonio del secolo, al quale ovviamente ha partecipato la regina delle wags Victoria Beckham sulle sue décolletés Louboutin con platform daffodill e tacco 18 nonostante la gravidanza avanzata (per gli amanti del gossip segnalo che la quartogenita sarà femmina).

Il popolo inglese ha sognato con la bella Kate, di origini borghesi, che ha coronato il sogno di sposare il suo Principe. La Cenerentola degli anni 2000, però, non aveva certo al seguito le sorellastre: ad Anastasia e Genoveffa, semmai, sono state paragonate le cugine di William, Beatrice ed Eugenie (le figlie di Sarah Ferguson), con i loro stravaganti cappelli di Philip Treacy.
La piccola Middleton, che di nome fa Pippa (da noi non è un compliemento, ma in Inghilterra è un nome chic), ha conquistato mezzo mondo tanto da essere ambita dai rampolli delle famiglie britanniche più quotate. Per la pace familiare.

Ma cosa succede quando un fratello, magari calciatore, diventa ricco e famoso mentre l’altro rimane “normale”? Eh già, perché non tutte le madri possono avere due figli talentuosi come mamma Inzaghi o mamma D’Ambrosio.
C’è chi si è fatto prete, come don Alessio Albertini, fratello di Demetrio, o chi fa la tronista a Uomini e Donne come la sorella di Marco Pisano, ma la gran parte dei brutti anatroccoli sceglie di fare l’Agente, visto che in casa un cavallino vincente già ce l’ha.

Così al calciomercato si possono incontrare il fratello di Chiellini e quello di Lanzafame.
Non tutti però si fidano della famiglia: Ciro Ferrara non ha infatti conferito il mandato al fratello agente (di altri) Vincenzo e Marco Materazzi col fratello procuratore Matteo manco ci parla.
In casa granata si è da poco convertito alla moda della gestione casalinga Rolando Bianchi, che si è affidato al fratello Riccardo.

Direi però che va meglio alle sorelle, visto che nell’ambiente calcistico hanno trovato marito la sorella di Hamsik (sposa di Gargano) e Veronica Buffon che il giorno di Pasqua ha sposato il giocatore della Carrarese Stefano Turi.
Perché alla fin fine a Buckingham Palace come allo stadio cerchiamo tutte il Principe azzurro…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy