Amauri-Carpi: scoglio ingaggio nella trattativa. Può restare a Torino

Amauri-Carpi: scoglio ingaggio nella trattativa. Può restare a Torino

Calciomercato/ L’italo-brasiliano non sembra convinto né dal progetto annuale offerto e neppure dalla proposta economica ricevuta. L’operazione è più difficile di quanto sembri…

12 commenti

La trattativa in uscita che tiene banco a casa Toro, in questa ultima settimana di mercato, è quella tra Amauri e il Carpi. L’attaccante non è incedibile, anzi. Può essere considerato a tutti gli effetti in uscita, pertanto per quanto riguarda il club di via Arcivescovado, potrebbe partire senza colpo ferire.

Il problema è che manca sempre meno alla fine del mercato e trovare un accordo con il Carpi e poi trovare un sostituto all’attaccante ex Palermo diventa sempre più difficile ogni giorno che passa. Sebbene i granata abbiano già da tempo portato avanti i contatti per Gonzalo Barreto e Marcello Trotta.

In più c’è da aggiungere che l’italobrasiliano percepisce uno stipendio da circa 6500mila euro che poche società gli potrebbero assicurare. Petrachi in questo momento sta valutando ogni situazione ma al momento la cessione di Amauri sembra sempre meno probabile.

Il centroavanti va in scadenza a fine stagione e il suo destino appare segnato: ancora una stagione all’ombra della Mole da comprimario per poi, andare a parametro zero, e trovare un’altra squadra magari nel suo paese natale: il Brasile.

Ammesso e non concesso che qualcosa si sblocchi nei prossimi giorni ed eventualmente, in caso di permanenza, a gennaio. Con i granata che a quel punto con molta calma potranno ragionare a mente fredda e alla luce dei risultati ottenuti dal gruppo nei prossimi mesi. Amauri, però, avendo già perso di fatto gli stipendi arretrati in quel di Parma, non farà sconti a nessuno a livello di ingaggio: un messaggio che vale per tutti.

12 commenti

12 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Brawler Demon - 2 anni fa

    L’unica nota stonata di questo calciomercato, speriamo di fare il colpaccio in uscita all’ultimo giorno.
    Arrivò all’ultimo giorno e all’ultimo giorno se ne andrà? Speruma!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. pupi - 2 anni fa

    Amauri come chiunque altro giocatore fa la sua valutazione e se non ritiene di cambiare aria perché non gli conviene o perché, come penso io, non troverebbe particolari stimoli in quel di Carpi, giusto che rimanga, anche perché io credo che un giocatore debba rispettare un contratto (di fatto non succede, dopo 10 partite di alto livello si chiede subito l’adeguamento dell’ingaggio) così come dovrebbe farlo la società senza creare particolari pressioni.
    Dovesse entrare in campo, per contingenze improbabili avrà il mio sostegno incondizionato, nonchè il mio disprezzo avrà chi lo insulterà gratuitamente sia in campo che su queste pagine.
    Del resto il nostro Rolando con il Bologna aveva un ingaggio superiore a quello di Amauri (900mila euro, secondo solo a, Diamanti con 1,5 milioni di euro, terzo Acquafresca con 850mila…..boiacan) poi ridotto con il passaggio all’Atalanta e con 49 presenze e 3 goals negli ultimi 2 anni avrebbero dovuto fucilarlo per il suo mediocre rendimento? E forse Rolando, così come Amauri ha mai fatto mancare l’impegno?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. LoviR - 2 anni fa

    Ormai la boiata è stata fatta lo scorso anno. Adesso ci tocca pagare e se proprio si vuole mandarlo mi sa che se non si contribuisce al lauto ingaggio nessuno lo vuole. E ci è pure costato una milionata data a Ghirardi!
    Il giornalista è meglio si informi bene sulle cifre percepite da Amauri, per chè a noi risulta, da sempre, che prenda il tetto max salariale granata (750k)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Wendok - 2 anni fa

      Si, una cavolata. Ma a parer mio meno cavolata di masiello, barreto, tutto da verificare silva, secondo me mezza cavolata martinez. Il tetto sugli i gaggi mi trova estremamente favorevole. La cosa però più saggia oltrechè giusta, sarebbe che tale tetto lo imponessero TUTTE le società professionistiche europee. Cosa peraltro irrealizzabile. In quel modo, cavolate tipo amauri etc non potrebbero più succedere.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. LoviR - 2 anni fa

        Martinez NON lo ritengo una mezzacavolata…è giovane, veloce e non può che migliorare……non diventerà Pulici, ma un buon Selvaggi magari (un’ottima riserva veloce che può far gol quando subentra fresco come con il Pescara).
        Su Masiello e Barreto concordo e su Silva (che vedo più laterale che non centrale) non saprei…..ha giocato talmente poco, come Ichazo, ma personalmente al loro posto avrei preferito 2 italiani del vivaio, che spero arrivino il prox anno: Barreca ed Alfred Gomis. Spero tornino anche altri giovani del vivaio tipo Parigini (che vedo trequartista)e Chiosa (che vedo vice Moretti), Morra (5° punta). Mi è spiaciuto x Scaglia ceduto per Bortoluz…era una buona riserva che costava meno di Bovo ed offriva discrete garanzie.
        I giovani possono crescere bene anche inparando in allenamento da validi giocatori di serie A, anzichè da comprimari di serie B, se non Lega Pro e se hanno conquistato scudetto o comunque se erano i migliori dell’annata, in casa è difficile si perdano, come invece può succedere mandandoli in prestito.
        Su Amauri solo dei polli all’ultimo giorno ci potevano cascare…..si vedeva dall’età e dal rendimento in carriera (bastava guardare su wikipedia..lunghe astinenze da gol) che non poteva resuscitare…giocava bene solo contro di noi! Pazienza e mi spiace che la triade abbia toppato in blocco….invece quest’anno la elogio in blocco!
        Sul tetto presunto non credo si riesca ad imporlo a livello europeo, piuttosto il Toro su questo dovrebbe alzare un pelo l’asticella, ma mi pare si stiano attrezzando in tal senso in modo da ridurre il gap con le big (!?), che, non dimentichiamolo, non pagano poi così puntuali gli ingaggi!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. maraton - 2 anni fa

          ciao roby, concordo su quanto hai scritto, solo un dubbio rimane…meglio tenere in panca un nostro giovane o fargli fare esperienza fuori??? una volta forse con le rose più ristrette era meglio la prima soluzione, oggi secondo me un giovane avrebbe ben poche possibilità di poter giocare e dimostrare, oltre farsi le ossa. rischierebbe di rimanere un’incompiuto. detto questo ritengo che se li dai in prestito devono giocare e possibilmente in realtà di un certo profilo, per poi poter tornare a giocarsi un posto da titolari.
          ps.: ti ho mandato una mail, non so se l’hai ricevuta :)

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. LoviR - 2 anni fa

            Si. E per quanto riguarda i giovani, se qualcuno resta (1 o max 2) in prima squadra x un anno dopo che ha vinto uno scudetto ad imparare qualcosa dai giocatori più bravi del Toro in A, non mi sembra male. Certo che giocherà poche partite e rischia tante panchine, ma se è molto bravo e quelle poche se le gioca può lanciarsi subito e spendiamo meno come monte ingaggi totali con riserve meno costose.
            Poi come continuità di esperienza è giusto sia meglio la B, ma non x 3-4 anni. E’ mai possibile che qualcuno dei ns. giovani non sia mai arrivato in prima squadra?
            Già dai tempi di Comi e Benedetti nessuno. C’era Scaglia (meglio di Benedetti con cui l’ho visto giocare ma non con il “nome”) che non era male, ma dopo varie esperienze alla fine è stato ceduto quest’anno al Cittadella dove aveva giocato bene insieme a Barreca, in cambio tacito del giovane Bortoluz.
            Vedremo gli anni prox gli scudetati o vice e i vari pochi bravi degli anni prima (tipo Cinaglia, Parigini, Chiosa, A. Gomis) che fine faranno…..

            Mi piace Non mi piace
    2. RDS- toromaremmano - 2 anni fa

      Anche io ho sempre sentito 750mila Euro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Jerry - 2 anni fa

    Ma lo capisco pure….chi di noi andrebbe a lavorare in un posto dove devi lavorare e guadagnare la metà? Pochissimi….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Sventura e Cairese official fan club - 2 anni fa

    Ho un’idea, fatemi sapere cosa ne pensate perfavore. Ma se gli si facessero indossare un bel paio di corna e stesse a 4 zampe sotto la Maratona? Anche il toro ha diritto ad un po’ di turnover, e potremmo averlo a disposizione anche in trasferta. Ciao ragazzi, attendo pareri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Sergio Rossi - 2 anni fa

    Perche’ Amauri dovrebbe lasciare il Toro, dove percepisce un lauto ingaggio, per andare in una minuscola societa’ in provincia di Modena che, tra l’altro, gli offrirebbe le briciole rispetto a quanto guadagna da noi? Io non me la sento di condanarlo, gia’ per la vicenda Parma ci ha rimesso dei bei soldoni, perche’ continuare a fare della beneficienza a 35 anni suonati? Cerchianmo di essere obbiettivi, per favore. Per le rimostranze, rivolgersi a chi, l’ultimo giorno di campagna acquisti, gli ha offerto un biennale a cifre fuori mercato…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. RDS- toromaremmano - 2 anni fa

    Notizia fantastica………

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy