Anche Asta per l’eventuale dopo Lerda

Anche Asta per l’eventuale dopo Lerda

di Ivana Crocifisso – Lerda, Sannino, Ventura, serie A o serie B. I nodi (tanti) che riguardano il futuro granata non si scioglieranno tanto presto, almeno non prima della fine del campionato in corso. Diversi i retroscena, di cui TN ha messo al corrente i lettori non più tardi di due giorni fa (qui l’articolo).

Ma, dato che nessuna…

di Ivana Crocifisso – Lerda, Sannino, Ventura, serie A o serie B. I nodi (tanti) che riguardano il futuro granata non si scioglieranno tanto presto, almeno non prima della fine del campionato in corso. Diversi i retroscena, di cui TN ha messo al corrente i lettori non più tardi di due giorni fa (qui l’articolo).

Ma, dato che nessuna possibilità può essere tralasciata, ecco che un’altra ipotesi si fa strada.  Quella di vedere Antonino Asta sulla panchina della Prima squadra. C’è più di un indizio a supporto di questa tesi, primo fra tutti il fatto che il contratto del tecnico, in scadenza il 30 giugno, non è stato ancora rinnovato. Dopo l’eliminazione della Primavera, l’ex capitano granata si era detto ‘tranquillo’ sul suo futuro, ma non per questo meno desideroso di conoscerlo quanto prima. Dalla società, fino a questo momento, nessun segnale, e la volontà di attendere la fine del campionato in corso. E allora forse si spiegherebbe il perchè del mancato rinnovo: in caso di permanenza in B, Asta potrebbe prendere il timone e le voci che vorrebbero Moreno Longo sulla panchina della Primavera la prossima stagione avrebbero finalmente un senso.

In caso di permanenza in B, si è detto, non perchè si voglia escludere la possibilità che Asta alleni nella massima serie, ma poiché i giochi in quel caso sembrano ormai fatti, nonostante nulla si possa escludere. In caso di B, esclusa certamente la permanenza di Franco Lerda, la società potrebbe decidere di puntare su un allenatore ‘giovane’, che per anni si è messo alla prova e ha maturato una certa esperienza. Che conosce l’ambiente granata, perchè in un modo o nell’altro non ha mai smesso di farne parte. Che incarna lo spirito granata. E, non in fondo all’elenco dei pro ma bene in evidenza, conoscitore come meglio non si potrebbe dell’attuale Settore giovanile granata. Chi se non Asta potrebbe finalmente far sì che i giovani siano parte integrante del ‘progetto Toro’? La semina dello staff delle giovanili sta dando i suoi frutti. Ma serve che qualcuno li raccolga, questi frutti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy