Ancora sei acquisti

Ancora sei acquisti

di Gianluca Sacchetto

L’estate è spesso sinonimo di ferie, di vacanze per molti, non però per chi gravita intorno al mondo del calcio, soprattutto per i dirigenti. Lo sa bene Petrachi, che in queste settimane sta lavorando giorno e notte per completare nel più breve tempo possibile l’organico a disposizione di Lerda, almeno per ciò che concerne…

di Redazione Toro News

di Gianluca Sacchetto

L’estate è spesso sinonimo di ferie, di vacanze per molti, non però per chi gravita intorno al mondo del calcio, soprattutto per i dirigenti. Lo sa bene Petrachi, che in queste settimane sta lavorando giorno e notte per completare nel più breve tempo possibile l’organico a disposizione di Lerda, almeno per ciò che concerne i titolari. E al momento, da questo punto di vista, mancherebbero sicuramente i due registi e, forse, ancora un trequartista alla spalle di Bianchi.

Nel seguito cerchiamo di capire ruolo per ruolo dove il Toro possa considerarsi già al completo e dove, invece, Petrachi abbia ancora da lavorare per completare l’organico.

PORTIERE: con l’arrivo di Bassi è praticamente l’unico ruolo completo, sia per ciò che concerne il titolare sia per quanto riguarda il sostituto. Lui e Morello danno ampie garanzie per il campionato cadetto.

DIFENSORI CENTRALI: se Petrachi riuscirà a far rimanere Ogbonna, la coppia titolare sarà composta dal colored e da Valerio Di Cesare. Per quanto riguarda le due riserve, invece, una sarà Carrieri, che il diesse granata deve però ancora contrattualizzare. L’altra, complice la partenza di Benedetti e quelle assai probabili di Pratali e Rivalta, dovrà essere trovata sul mercato.

TERZINI: nessun dubbio in questo caso per i due titolari. Sulla fascia destra agirà Danilo D’Ambrosio, che con una preparazione atletica su misura potrà essere ancora più incisivo degli ultimi sei mesi. Dall’altra parte spazio a Garofalo, che torna al Toro dopo averlo voluto fortemente. Situazione riserve: a destra si dovrebbe chiudere a breve per Filipe dal Parma. Operazione che riguarda da vicino anche la fascia sinistra, perché nell’operazione potrebbero rientrare Pisano e Rubin. Probabilmente, comunque, se ne andranno entrambi e sarà, quindi, fondamentale un’alternativa a Garofalo da acquistare.

CENTROCAMPISTI CENTRALI: il vero problema del mercato del Torino. Al momento in rosa mancano entrambi i titolari mentre ci sono le due riserve: Gorobsov e Cofie. Uno dei due posti sarà, comunque, presumibilmente coperto da Genevier, che così come Garofalo non ha mai fatto mistero di voler tornare ad indossare la maglia granata. Il terzino è già da dieci giorni in ritiro a Norcia, per il francese la prossima settimana potrebbe essere quella decisiva. Per l’altra maglia da titolare continua l’interesse per De Vezze, così come per Lunardini e per Magnanelli.

TREQUARTISTI: molto è cambiato in questo reparto e da qui alla fine del mercato potrebbe arrivare ancora un giocatore, non di più. Per i tre posti, infatti, sono sei i possibili interpreti: Stevanovic, Lazarevic, Gasbarroni, Belingheri, Iunco e Abbruscato, due per ruolo. Potrebbe, come detto, arrivare un altro effettivo se Abbruscato verrà considerata la vera alternativa a Bianchi nel ruolo di prima punta o se verrà ceduto Gasbarroni.

PUNTA: con il modulo ad una punta sola basterà un titolare ed una riserva. Il posto da titolare, neanche a dirlo, sarà occupato da Bianchi. Dietro di lui potrebbe esserci Salgado oppure, in caso di cessione del cileno, un giocatore che verrà acquistato da Petrachi. Con la possibilità, comunque, come detto in precedenza, di spostare Abbruscato nel ruolo di prima punta.

(foto: M. Dreosti)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy