Bianchi, c’è l’offerta! Angelo aspetta Valencia

Bianchi, c’è l’offerta! Angelo aspetta Valencia

di Valentino Della Casa – Una pagina importante si apre oggi per quanto riguarda le cessioni dei big. A esattamente venti giorni al termine del mercato (chiuderà ufficialmente il 31 agosto alle 19:00), il cerchio comincia a stringersi e le pretendenti per i due pezzi pregiati del Toro, Bianchi e Ogbonna, cominciano a farsi avanti. Tentando con offerte decisamente interessanti sia la società granata, sia i giocatori….

di Valentino Della Casa – Una pagina importante si apre oggi per quanto riguarda le cessioni dei big. A esattamente venti giorni al termine del mercato (chiuderà ufficialmente il 31 agosto alle 19:00), il cerchio comincia a stringersi e le pretendenti per i due pezzi pregiati del Toro, Bianchi e Ogbonna, cominciano a farsi avanti. Tentando con offerte decisamente interessanti sia la società granata, sia i giocatori. Cairo e Petrachi non sbattono la porta in faccia a nessuno, anche se le richieste sono alte: ma ci sono alcuni discorsi che stanno assumendo risvolti importanti.
Si è parlato di loro ovunque per settimane, noi abbiamo preferito aspettare che in mezzo all’incredibile ridda di voci riuscissimo a discernere le notizie vere. Che ora ci sono, sicure e toccate con mano.

Partiamo da Angelo Ogbonna, che in giornata è tornato ad Omegna, riaggregandosi con il gruppo oggi a riposo. La notizia è che il Toro ha tentennato di fronte all’offerta-monstre da parte del Valencia: 13 milioni di euro, in contanti. In via ufficiosa, però, e non è un dettaglio. Già, perchè il Torino aveva stabilito ad oggi la scadenza entro cui il club spagnolo avrebbe dovuto inviare la richiesta ufficiale in via Arcivescovado, che probabilmente avrebbe comunque rifiutato, ma sicuramente molto considerato. La strategia del Toro sarebbe infatti quella di tenere ancora almeno per un anno il difensore, così che possa ulteriormente crescere con Ventura, con conseguente aumento del valore del cartellino. Tuttavia ancora qualcosa potrebbe succedere nelle prossime settimane: la minaccia-Valencia, per i tifosi del Toro, non è ancora evaporata.

Per Bianchi, invece, il discorso è molto, se non completamente, diverso. L’attaccante granata, già in gran forma in questo ritiro (tanto da aver positivamente impressionato mister Ventura che già lo stimava) sarebbe infatti molto vicino al Genoa. I rossoblu, infatti, hanno abbandonato la pista che portava a Gilardino, e si stanno buttando a capofitto sul capitano granata. Settimana scorsa, però, l’offerta era stata di “soli” 2,5 milioni di euro per tutto il cartellino. Troppi pochi, per il Toro, che attendeva un rilancio. Cosa avvenuta nella giornata di ieri: quando, durante l’amichevole con l’Omegna, Petrachi ascoltava la proposta della società rossoblu. Era anche presente, tra l’altro, il fratello-agente del giocatore, Riccardo Bianchi, con cui il ds granata ha scambiato qualche parola, registrando il gradimento per la destinazione.

Ancora, però, la trattativa è in fase embrionale: il Genoa, infatti, non avrebbe la disponibilità utile ad alzare la proposta per un trasferimento che Bianchi vorrebbe vedere a titolo definitivo. Eventualmente, si potrebbe parlare di prestito oneroso (intorno al milione abbondante di euro) con diritto di riscatto obbligatorio fissato ad altri 4 milioni. Cifre importanti, che sicuramente non passeranno inosservate. Dopo un inizio Agosto tranquillo, il mercato granata torna nevroticamente nel vivo.

(foto M.Dreosti)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy