Bilancio Torino 2015 – L’affare Zappacosta, tra spese e possibili plusvalenze

Bilancio Torino 2015 – L’affare Zappacosta, tra spese e possibili plusvalenze

Il retroscena / Pagato 4.3 e non 5.5, i granata puntano come minimo al raddoppio

IL RETROSCENA

Zappacosta

Diversamente da quanto si era scritto e detto – su queste pagine e non solo – il cartellino di Davide Zappacosta non fu pagato dal Toro 5.5 milioni, ma solamente 4, con 300mila euro aggiuntivi di “oneri finanziari”. Il tema è tornato di attualità in queste ore, poiché il classe ’92, che quest’anno ha avuto poco spazio tra le fila granata,  è entrato nel mirino del Sassuolo. Il club di Squinzi avrebbe formulato un’offerta a Cairo di circa 5-6 milioni per il talentuoso esterno, e molti – a questo proposito – si sono chiesti che senso abbia presentare un’offerta così bassa per un giocatore dal futuro di fatto spianato.

QUI LA PUNTATA PRELIMINARE SUL BILANCIO

QUI: IL VALORE DI PRODUZIONE DIMINUISCE: ECCO I MOTIVI

0 commenti

Recupera Password

accettazione privacy