Calciomercato: Amauri-Torino, l’ipotesi ‘spalma ingaggio’ resta in piedi

Calciomercato: Amauri-Torino, l’ipotesi ‘spalma ingaggio’ resta in piedi

Calciomercato/ L’attaccante sembra predisposto a restare in granata nonostante le sirene estere. I granata per ora danno al precedenza alle altre trattative

Il matrimonio tra Amauri e il Torino, iniziato nell’ultimo giorno della scorsa finestra estiva di calciomercato, sembra poter continuare anche per la prossima stagione. Il brasiliano vanta ancora un anno di contratto con la società granata e sembra che entrambi vogliano rispettarlo.

Negli ultimi giorni era girata voce di un possibile rinnovo di contratto con possibilità di spalmare il suo ingaggio ma, dato che il campionato si è concluso da poco, e il Torino è impegnato a portare avanti le altre trattative (su tutte quella con il Cagliari per Avelar) l’entourage del giocatore non ha ancora avuto modo per discutere del futuro dell’ex Palermo con Cairo e Petrachi. 

Le sirene estere ci sono e riecheggiano con veemenza, anche se al momento il suo futuro non sembra ancora scritto del tutto: cessione e possibilità di permanenza, stanno alla pari. Nei prossimi giorni ci saranno sicuramente dei contatti tra le parti, così da poter discutere a voce anche del possibile rinnovo contrattuale, volto esclusivamente ad alleggerire l’ingaggio del giocatore.

Amauri, quest’anno, ha effettuato ventotto presenze segnando appena tre gol (due in Europa League) ma il tecnico e la dirigenza sono abbastanza soddisfatti del suo operato e nell’ottica di mantenere in rosa 5 attaccanti, il profilo dell’oriundo può risultare un buon rincalzo durante la prossima della stagione. D’altro canto, è difficile immaginare che la punta possa fare peggio di un certo Barreto, arrivato alla scadenza del contratto. Il giocatore è contento e soddisfatto di quanto fatto al Toro e per il momento non ha manifestato alcuna intenzione di lasciare il club granata in estate, considerando quello del capoluogo piemontese l’ambiente ideale per continuare la sua carriera che, ormai, volge al termine.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy