Calciomercato, Bonifazi verso la permanenza: il Torino declina l’offerta dello Zenit

Calciomercato, Bonifazi verso la permanenza: il Torino declina l’offerta dello Zenit

Il punto / Il club granata ha fatto sapere che al momento non ha intenzione di cedere il difensore. Parte in ritiro e sarà valutato da Mihajlovic

14 commenti

Kevin Bonifazi resta al Toro, almeno per il momento, e col Toro inizierà la stagione: è quanto trapela nelle ultime ore, dopo che lo Zenit aveva fatto balenare cifre importanti per il difensore classe 1996 di proprietà del club granata (intorno ai 7 milioni di Euro per il centrale, tentato con un’offerta personale importante). L’ex SPAL, dopo aver svolto un ruolo importante nella promozione della squadra ferrarese in Serie A, è tornato alla casa madre dopo aver rinnovato il contratto sino al 2022 lo scorso marzo. Il Torino lo porterà in ritiro e lo sottoporrà al giudizio di Sinisa Mihajlovic, per poi valutare il suo ruolo all’interno della squadra granata in un secondo momento, anche in base a quali elementi il calciomercato in entrata porterà in dote.

Ieri, l’agente del calciatore era stato chiaro: “L’offerta dello Zenit ci lusinga, ma Kevin è già in una grande società quale il Toro ed è contento di farne parte”. Il futuro del ragazzo è in mano al Torino e il club granata, consapevole del valore messo in mostra dal ragazzo, non vuole fare scelte affrettate. Al momento, nel futuro di Kevin Bonifazi sembra esserci solo il granata.

14 commenti

14 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Torogranata - 3 settimane fa

    Io sono convinto che la prossima coppia di centrali difensivi titolari saranno lui e Lyanco,forse arriverà Paletta se si accontenta di fare la riserva,oppure non arriverà più nessuno e ci concentreremo per rinforzare il centrocampo e L’attacco in base a cosa farà il Gallo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Scott - 3 settimane fa

    Lui, Barreca i giovani del vivaio devono essere lo zoccolo duro di venturiana memoria. Sperando che i procuratori non guastino loro le teste. Essere e avere il giusto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Michele Nicastri - 3 settimane fa

    Kevin si tiene,giusto! Gomis si puó anche cedere…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Torogranata - 3 settimane fa

      Lo hanno appena fatto,Gomis alla Spal a titolo definitivo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Filadelfia - 3 settimane fa

    Ci mancava solo piu che lasciassero partire Bonifazi Non scherziamo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. FVCG'59 - 3 settimane fa

    Miglior difensore della serie B, pubblicamente elogiato da Sacchi, già chiamato in nazionale: cosa dovrebbe fare ancora per essere considerato abile per la serie A e, soprattutto, giocare nel Toro?
    Non facciamo scherzi e il mister non ci provi neanche a spedirlo in prestito, magari per far dicare Paletta!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Akatoro - 3 settimane fa

    Bene . Talenti del genere vanno tenuti e cresciuti.il nostro vivaio inizia a produrre i propri frutti, e son primizie. Barreca prima, bonifazi ora, speriamo parigini e aramu domani. Per chi lamenta che la società non cura i propri giovani farei presente che se si tira fuori dalla primavera un giocatore da serie a l’anno sarebbe già un ottimo risultato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Baveno granata - 3 settimane fa

      Inutile tirare fuori giovani emergenti dal vivaio se poi li si vende al miglior offerente per fare cassa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Akatoro - 3 settimane fa

        Concordo. Però bisogna essere realisti, tra primavera e serie a c’è un abisso di differenza. Parigini è un bel talento, però oltre a essere stato rimandato da miha, è stato bocciato anche dal Chievo, e ha fatto panchina al Bari, idem aramu, stesso per edera al Parma. Credo che sa tra 10 promesse della primavera ne porti uno in prima squadra va già bene. PS mi spiace per gomis , lui un’altra possibilità l’avrebbe meritata

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ribaldo - 3 settimane fa

      “sarà valutato da Mihajlovic” speriamo in bene.

      p.s. Mihajlovic sarà valutato da qualcuno

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Torogranata - 3 settimane fa

        Lui si valuta in base ai risulati,e senza scuse.
        Ventura insegna che anche con poco si riesce a ottenere tanto,lui ora dimostri che è capace di farlo anche con una rosa che secondo me è migliore ora e migliorabile nell’immediato futuro.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ddavide69 - 3 settimane fa

          Con poco si riesce normalmente ad ottenere risultati mediocri. Quando c era ventura siamo arrivati settimi come migliore risultato, non avevamo ne belotti ne liaic ne falque. In compenso avevamo darmian cerci immobile glik e Maksimovic. Quindi cosa è cambiato?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. abatta68 - 3 settimane fa

    E’ stato valutato come il miglior difensore della serie B nell’ultima stagione… giusto per comprendere da cosa si deve partire, per poter considerare un giovane già abile per la serie A. Ma questo deve essere il punto di partenza… molti giovani della primavera questo punto di partenza non lo hanno ancora raggiunto ed è per questo che si mandano in giro a fare esperienza… solo che, molto spesso, l’esperienza ti fà capire che il talento non è una cosa che si può imparare…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. user-13047218 - 3 settimane fa

    Speriamo veramente sia così e che sì possa confermare da noi con tutti gli altri giovani.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy