Calciomercato, capitan Benassi è ambito: il Toro deve prendere posizione

Calciomercato, capitan Benassi è ambito: il Toro deve prendere posizione

In uscita / Il mediano classe 1994, al termine di una stagione dai due volti, è seguito da Lazio, Fiorentina e Inter in primis. I granata devono decidere se sacrificarlo

Un paradosso, un nodo da sciogliere: la situazione di Marco Benassi, primo capitano del Torino, è tra le più complicate che il Toro si trova a dover gestire in questo avvio di calciomercato. Il mediano classe 1994, nella stagione che lo ha consacrato capitano granata, è passato da un girone di andata da protagonista a uno di ritorno in cui ha finito addirittura per perdere il posto da titolare. E così, mentre il giovane capitano granata è impegnato nel ritiro pre Europeo Under 21, sembrano diventare concrete le ipotesi di partenza dal Torino.

 

Già, perchè sono diverse le società di Serie A – e quasi tutte di livello importante – che hanno fiutato l’aria intorno a Benassi e si stanno facendo sotto con il Torino in queste settimane. La Lazio, la Fiorentina, anche l’Inter che lo ha allevato nella sua Primavera: tutti club che vedono in Benassi un potenziale colpo di prospettiva, da inserire in squadre che cercano affermazioni in Italia e in Europa.

E il Torino? Se fino a poco tempo fa non aveva dubbi sull’incedibilità del ragazzo oggi non è più così: Mihajlovic ha sempre detto di contare appieno su Benassi, il quale però ha perso il posto, lo scorso marzo, per un calo di forma evidente. Acquah lo ha sostituito bene sin da subito e, complice anche un malanno al polpaccio del modenese, non ha più lasciato il posto da titolare eccetto che per i due turni di squalifica che ha dovuto scontare. Non solo: se il tecnico serbo virerà con decisione sul 4-2-3-1, potrebbero esserci dubbi sull’effettiva idoneità di Benassi nel modulo, essendo il modenese sempre stato una mezzala pura, da centrocampo a tre.

Se è vero che la questione potrebbe rimanere in sospeso per qualche giorno – dall’entourage del giocatore traspare la volontà di pensare al futuro solo al termine dell’Europeo Under 21 – è chiaro che nel frattempo il Torino dovrà decidere cosa fare del suo capitano, prendendo posizione una volta per tutte. Trattenerlo per dargli un ruolo centrale nel progetto tecnico o lasciarlo partire, a fronte di offerte intorno ai 15 milioni, ottenendo così ulteriori risorse da investire sul mercato? I prossimi giorni diranno la verità in un senso o nell’altro.

16 commenti

16 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. JoeBaker - 5 mesi fa

    Sarà un caso, ma con il calo di Benassi è coinciso il calo di rendimento della squadra, al di là delle valutazioni sui moduli, che magari cambieranno o a cui lui potrà adattarsi.
    È giovane, ha già esperienza e ne sta facendo altra, oltre ad avere un carattere “giusto”, grintoso ma di poche parole.
    Assolutamente da non cedere!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Simone - 5 mesi fa

    Quest’anno con il genio in panca le partite degne di nota saranno state 5/6.
    O va via lui o miha (magari)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. abatta68 - 5 mesi fa

    Se si punta sui giovani, non ha nessun senso vendere Benassi, cosi come Baselli, Zappacosta o Barreca (lascio da parte Belotti, per il quale è tutta un’altra faccenda). Fare plusvalenza per guadagnare 6-7milioni su un giovane di 23 anni non ne vale la pena, a meno che si pensi che è un brocco da far fuori, ma non credo proprio sia il caso di Benassi. Credo che giocatori come Benassi e Baselli debbano metttere in conto una sana concorrenza nel Toro e avere entrambi il giusto spazio, anche alternandosi se il modulo non consente la presenza di tutti e due. Sono giocatori bravi, con un buon margine di miglioramento, ma non giocherebbero titolari in nessuna delle prime sei del campionato. Il Toro deve ambire a rientrare in queste prime 6, ma anche i giovani come loro devono ambire a giocare nel Toro! se vogliamo puntare a grandi livelli chi gioca e chi siede in panchina deve avere più o meno la stessa qualità, altrimenti fai il tuo solito campionato da 50 punti e basta…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Torogranata - 5 mesi fa

    Benassi ha 22anni condite da 111 presenze In serie A e 13 gol piu 15 presenze e un gol nelle competizioni europee,senza considerare che è il capitano dell’Undeur 21 Italiana.
    Perderlo secondo me è un grosso errore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Torogranata - 5 mesi fa

    Io spero solo che non si stravolga una squadra e parlo di tutti i giovani compreso Benassi solo perché il mago che abbiamo in panchina non sa usarli al meglio,non è certo merito suo se i vari Belotti,Baselli,Zappacosta,
    Barreca hanno fatto una buonissima stagione,erano già al Toro e avevano fatto vedere già le loro qualità con Ventura
    Mi chiedo solo se non era meglio prendere già lo scorso campionato un allenatore che sapesse con un modulo adatto far rendere al meglio i giocatori che avevamo,e non come è successo all’arrivo di Miha che si è presentato dicendo che doveva provare i giocatori per vedere se erano adatti al suo gioco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. mistralizzato - 5 mesi fa

    qua scrivono tanto per scrivere. Benassi ha 22 anni. E’ rarissimo che un giocatore cosi’ giovane faccia una stagione equilibrata. Poi, obiettivamente, Benassi ha perso il posto meritatamente. Adesso deve rimboccare le maniche e riconquistaraselo. Non ci vedo nulla di strano. Non credo proprio che la dirigenza voglia venderlo. Poi se lui e’ scontento e crede che dall’altra parte fara’ meglio , lasciamolo andare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ospunda - 5 mesi fa

      Concordo, è giovane e ha margini.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. rocket man - 5 mesi fa

    Cedere Benassi è un errore!
    Se proprio si ha voglia di racimolare qualche soldo, si può fare un bel gruppo con De Silvestri 4MLN, Carlao 800 mila, Avelar 2MLN, Ajeti 2MLN, Valdifiori 4MLN, Obi 2MLN, e Maxi Lopez 1MLN… circa 14 milioni in tutto! Sono valutazioni Transfermarkt, poi magari Cairo, qualcuno di questi riesce a farselo pagare anche qualcosa in più.
    In ogni caso i suddetti giocatori non sembrano fare parte della rosa del prossimo anno, per limiti di età, fisici o di tecnica.
    Benassi, invece, ha solo 22 anni ed è più di una promessa… e non può che migliorare!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. pertiga! - 5 mesi fa

      i valori di transfermarkt se vai a vedere difficilmente poi si convertono in valori reali. Riuscire a venderli tutti a quelle cifre sarebbe un miracolo. Sinceramente già solo aver ricevuto un offerta da 2 mln per Ajeti è stata una grazia divina.. si dovesse riuscire a vendere de silvestri-avelar e valdifiori a 10 vale come miracolo e Petrachi diventa un papabile santo per il futuro..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. iugen - 5 mesi fa

    Il problema è che difficilmente Benassi e Baselli posso convivere a centrocampo, soprattutto con Mihajlovic che schiera mille attaccanti. L’unico modo in cui potrebbero coesistere sarebbe con Baselli trequartista

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 5 mesi fa

      Andrebbero benissimo con un 5-3-2 o con un 3-5-2 (come sono andati bene con Ventura)

      Cederlo sarebbe un errore gravissimo, meglio ‘cedere’ miha se non ce la fa a capire come farlo giocare.

      Se e’ cosi’ fissato con 4-2-3-1 puo’ anche fare:

      Zappa Lyanco Moretti Barreca
      Acquah Valdifiori
      Benassi Baselli Iago
      Bellotti

      ma non succedera’ mai, anche perche’ e’ un finto 4-5-1 :) certo.. prenderemo meno goals

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. toro_78 - 5 mesi fa

    DBenassi e’ giovane e con ancora margini di miglioramento, lasciarlo partire non mi pare una soluzione sensata pur considerando che nel girone di ritorno non ha certo fatto (ma gli altri hanno fatto cosi’ bene?). Inoltre lasciarlo partire perche’ si vuole utilizzare solo il 4231 la prossima stagione e’ un’idiozia sia perche’ non si puo’ pensare di arrivare in EL con quel modulo che a mio avviso non funziona e quest’anno ha lasciato piu’ ombre che luci sia perche’ per puntare all’EL bisogna cambiare moduli, sapersi adattare ad avversario e condizione fisica dei propri giocatori.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. blackmapan_736 - 5 mesi fa

      Nel 433 con baselli ancora meno. Visto che lo ritenete così bravo che venga utilizzato per acquistare una mezzala vera

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Fabius - 5 mesi fa

      Il nostro allenatore è così arrogante da pensare che siamo così forti da non doverci adattare agli avversari, infatti si è visto che fine abbiamo fatto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. blackmapan_951 - 5 mesi fa

        Ma tu hai mai visto una partita di calcio?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. blackmapan_617 - 5 mesi fa

          Il presidente è ancora meglio perché con Carlao siamoapostocosi

          Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy