Calciomercato, il Cagliari insiste per Castro. La Fiorentina rifiuta 40 milioni per Simeone

Calciomercato, il Cagliari insiste per Castro. La Fiorentina rifiuta 40 milioni per Simeone

Le altre / La Roma vuole chiudere per Bianda, Brahimi va verso Milano

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

CASTRO-CAGLIARI

Castro

Dopo il grave infortunio, Lucas Castro è tornato a giocare e ad interessare sul mercato. Nelle scorse sessioni di mercato, il nome di Castro era stato affiancato a quello del Torino in più occasioni, ma adesso c’è il Cagliari sul trequartista del Chievo Verona, che sta insistendo per portarlo in Sardegna, vuole rinforzare la sua rosa con questo acquisto. Il Cagliari ha dato anche un ultimatum al Chievo – secondo quanto riporta il Corriere dello Sport – dando come cifra 6 milioni di euro.

12 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. gatsu7_903 - 4 settimane fa

    Scusa steacs
    solo per chiarire, ogni giorno accostano giocatori di ogni genere al TORO ma in definitiva che te ne frega, tanto mica te lì devi comprare per forza tu.
    Poi mi sembra di ricordare che il cartellino di Simeone valeva in torno ai 20 milioni e Cairo ( BRACCINO) non li voleva spendere, mentre Niang che era fortemente voluto da Miha ne costava circa 15/18 non ricordo bene, solo per questo abbiamo comprato lui e non Simeone.
    Senza offesa cordialmente
    Alberto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. steacs - 4 settimane fa

      Non mi offendo figurati, io quello che dico è che non é questione se i soldi sono miei o no, anche perché ci sono piú soldi miei (sotto forma di abbonamenti, biglietti e paytv) che di Cairo in persona (visto che è una societá e che lui si é giá ripreso quanto ha messo… io invece come tutti noi non ho ripreso nulla, ne in forma monetaria e ne in vittorie sportive.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. steacs - 4 settimane fa

      Concludendo, se il nostro mercato non è improntato a comprare i giocatori migliori (che ci possiamo permettere) ma solo quelli in saldo che costano meno, visto che Niang costava meno di Simeone (non dico Neymar), allora io come altri ce ne lamentiamo, in questo o altri posti, perché ci sentiamo “raggirati” da questa societá, poi ognuno fa quello che vuole, se te ed altri vi sentite estramente soddisfatti da questo andazzo, buon per voi, ma io la vedo diversamente:

      siccome é la mia SQUADRA ancora da prima che arrivasse Papa Urbano… perché io c’ero all’ultima partita del TORINO che fu il 10 agosto 2005 ad Aqui Terme… FORSE, dico FORSE… vorrei esprimere il mio disappunto su come i soldi della SOCIETA´(perché non sono del Sig Cairo) vengono spesi… a prescindete che la mia opinione conti come conta il nostro DS in fase di calciomercato!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. steacs - 4 settimane fa

    Ancora con sto ca220 di Castro???
    E Donsah no?

    Complimenti al nostro DS per aver preso Niang e valutato Simeone troppo caro, questo è l’ultimo mercato poi che abbia la faccia di dare le dimissioni se non si c’entrano il traguardo minimo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Athletic - 4 settimane fa

      Infatti è noto che Niang fosse un pallino di Petrachi, è chiaramente stato lui ad essersi incaponito e a volerlo a tutti i costi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Pepe - 4 settimane fa

      come giustamente dice athletic non era un pallino di petrachi, cmq hai una scusante visto che confondi il toro con la cairese una squadra che non esiste, insisto, stai scrivendo su un sito sbagliato

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. steacs - 4 settimane fa

      Continuate a difendere l’indifendibile, vi pagano per farlo?

      I giocatori sono scelti e comprati da DS e PRESIDENTE, punto.

      L’allenatore puó dare indicazioni, altrimenti se dipendesse solo da lui direbbe:
      Neur, Tiago Silva, Iniesta, Neymar, Messi e CR7.

      Fatevi furbi, lecchini che non siete altro.

      Preparatevi per una nuoa stagione da protagonisti del centro classifica.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Pepe - 4 settimane fa

        ma stai calmo e rilassati non sono lecchino di una squadra di calcio, si chiama passione incondizionata per il mio toro si chiama romanticismo, io difendo il toro e magari mi pagassero per farlo, ,e come se ti chiedessi se a te ti pagano per sputtanarlo sempre e comunque. tu si che sei furbo!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. steacs - 4 settimane fa

          Cosa c’entra la passione per il Toro con il difendere il presidente di turno?

          Guarda che i tuoi commenti pro societá sono spalmati in quasi tutti gli articoli.

          Io evidenzio solo le cose che non vanno, non è colpa mia se qua il 90% delle cose non vanno… e qualcuno si accontenta di galleggiare a centro classifica… un vero appassionato di calcio e di Toro mai e poi mai si acconterebbe di questa situazione e con questo ho terminato!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Pepe - 4 settimane fa

            cerca di evidenziare anche il tuo 10%, disfattista e negativista, che tristezza ti leggo e mi vien voglia di piangere, via via. termina che è meglio

            Mi piace Non mi piace
          2. steacs - 4 settimane fa

            piangi pure da un altra parte qua fai solo ridere

            Mi piace Non mi piace
          3. Pepe - 4 settimane fa

            meglio far ridere che piangere pussa via brutta bertuccia

            Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy