Calciomercato, la Fiorentina prova l’inserimento per Ljajic: Toro in vantaggio

Calciomercato, la Fiorentina prova l’inserimento per Ljajic: Toro in vantaggio

Le trattative altrui / I granata restano il pole per portare a casa il talento serbo. Il Sassuolo tenta doppio colpo: Immobile e Babacar. Benatia conteso da Inter, Roma e Juventus. Il Milan sta cercando di prendere Montella come nuovo allenatore

8 commenti

SITUAZIONE LJAJIC

Ljajic

Un calciomercato che scalda le gomme e che è pronto a partire. Il Torino, dopo aver di fatto sistemato l’affare per portare in granata Iago Falque, ora accelera e cerca di stringere per Adem Ljajic: il nodo da sciogliere è sempre e solo relativo all’ingaggio che percepirà il giocatore in granata. L’ultima proposta del club di via Arcivescovado è di quelle davvero importanti: 1 milione netto a stagione, progetto di cinque anni (da capire ancora se saranno puri, o divisi in 4 stagioni con opzione per l’anno successivo) e premi a salire sino ad arrivare a 1.5 milioni di stipendio a stagione.

Ciononostante, per il momento il giocatore non ha ancora dato il suo completo benestare. E di mezzo pare mettersi la Fiorentina che nella figura del nuovo direttore sportivo Pantaleo Corvino sta tentando sottotraccia di strappare il giocatore al club di via Arcivescovado. Cairo e Petrachi, però, si sono mossi per primi e ora mantengono ancora un discreto vantaggio, con il tecnico Mihajlovic che ha fatto intendere al connazionale Ljajic quanto davvero il Toro tenga a lui. Una situazione in continua evoluzione.

8 commenti

8 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Placebo75 - 7 mesi fa

    Premesso che stravedo per Ljajic, uno dai piedi incredibili, ho però altresì una visione oggettiva delle cose e mi chiedo perchè staremmo spendendo per lui (che è una scommessa e che non mi pare spasimi per venire da noi) i soldi che ci garantirebbero la presenza di Ciro, che insieme al Gallo sono 30 gol certi ed Europa sicura.
    Con i soldi della vendita di Glik ci garantiremmo un Soriano, che ci farebbe fare il salto di qualità, ed un portiere capace, senza dover vendere nessun altro.
    Aggiungiamoci un Baselli davanti alla difesa, dopo un mese chiuso in palestra insieme a pesi per aumentare la massa ed un mental coach, e saremmo da sesto posto.
    Troppo facile?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. CONTE VERDE - 7 mesi fa

      CONCORDO IN TOTO D’ALTRONDE CONTINUO A SCRIVERLO IN TUTTE LE MIE SU TORO NEWS..CIRO & BELOTTI FANNO 30 GOL IN DUE TENENDOSI DALLA PARTE DELLA RAGIONE..IL PROBLEMA E’ CAIRO CHE CONTINUA A NON FARE ACQUSTI CHE SUPERANO I 6-7 MILIONI PUR POTENDOLO FARE TRANQUILLAMENTE..OVVIAMENTE CON UN RITOCCO SOSTANZIALE AL TETTO INGAGGI..ALTRIMENTI CONTINUEREMO A BARCAMENARCI NEI PANNI DI UNA ONESTA COMPRIMARIA DI PROVINCIA DA META’ CLASSIFICA !!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Mik - 7 mesi fa

        Totalmente d’accordo con te e placebo75.Quando scrivevo oggi a tal proposito sul forum mi è stato rimarcato che è inutile prendere un immobile per 11ml se al toro non ci vuol stare. E che sinisa in ogni caso giocherà con una punta e due trequartisti e quindi un ciro di turno sarebbe del tutto inutile.Allora partiamo dal presupposto che il toro ha visto l’europa una sola volta nell’era cairo e grazie ovviamente al culo,per una volta tanto,e a una coppia gol,la più prolifica di quel campionato.Ceduti questi 2 e presi al loro posto dei palliativi, spendendo poco,guarda caso siamo andati piano piano in caduta libera,campionato dopo campionato.E’assai arduo creare un reparto d’attacco competitivo investendo poco.Può andarti bene una volta,ma non è sempre festa,anzi!Guardiamo belotti,investimento finalmente importante.Eppure anche lì quanti mesi abbiamo passato a bestemmiare perché sbagliava di tutto,temendo che fosse un pacco clamoroso.Negli ultimi tempi ha lasciato intravedere una certa crescita finalmente,per la gioia di tutti.Ma molto è dipeso anche dall’avergli messo a fianco una punta come si deve che lo sgravasse dalla troppa pressione in campo e dalle tante aspettative sugli spalti e in società.Se veramente sinisa vorrà giocare con una sola punta mi spiace dirlo ma occorre un profilo ben piu pronto,sicuro, e prolifico di belotti,in breve uno che sappia fare reparto da solo.Nonostante la nostra punta sia in crescita e come ci auguriamo tutti che continui cosi,è innegabile che ora non sia ancora pronto per un tale compito e permettetemi che neanche il toro e i suoi tifosi possono ancora aspettare e sperare in un progetto che chiede solo pazienza infinita,ma che in fatto di soddisfazioni è alquanto avaro!11 ml per immobile e il suo stipendio fuori parametri cairesi sono troppi per il toro,non dal punto di visto economico ma perché qui il calciatore non ci vuole restare?Ok!Volendo credere ciecamente alle parole del presidente,anche perché le uniche uscite fuori su questa vicenda,vien da pensare che se immobile non può essere allora per uno di pari caratura non ci saranno problemi,no??!!vedremo vedremo!Avremo 2 giovani interessanti come parigini e boyè che con tutti gli auguri del caso dobbiamo razionalmente collocarli nella casella “scommesse”.Per una società che da come dice vorrebbe la qualificazione all’el,magari a stò giro finalmente e non tra 30 anni,bisogna che si crei un giusto mix in ogni reparto tra giovani scommesse e certezze.E francamente un attacco dai quali piedi passa molto di questo arduo compito,non può contare tra le sue fila 2 scommesse pure e una mezza certezza in lenta crescita.Senza tralasciare la voce infortuni che anche se tutti ci auguriamo siano meno di questo ultimo campionato appena finito,sono sempre aimè in agguato.Non vorrei dovessimo trovarci ad inseguire a gennaio l’immobile di turno per colmare le lacune della campagna acquisti estiva,come gia avvenuto.I problemi intravisti gia da tempo indietro e cresciuti ancor di piu nell’ultima stagione avevano tanti padri. Allenatore,preparazione atletica,rosa,società!Sui primi 3 punti ci sono stati dei cambiamenti e altri ci auspichiamo ce ne saranno ancora per il bene del toro.Lato presidenza invece si percepisce che i cambiamenti,seppur avvenuti in parte,ancora stentano a divenire,riferendoci a quelli che più contano.E qui a fronte dei quasi 11 anni di presidenza cairo non si vede ancora un vero progetto di crescita.Si pensava 2 anni fa di aver finalmente intrapreso la strada giusta ma a conti fatti è parsa più una rondine che non fa primavera.Perché?Perché i pass per l’europa sono solo 6 e non 15.E per prendere il posto di chi ci sopravanza occorre fare meglio,ma sopratutto investire in proporzione agli obbiettivi che si perseguitano.Nessuno ha mai chiesto,credo,a cairo investimenti alla perez.Anche volendo non potrebbe!Di conseguenza non ci si aspetta da questa dirigenza scudetti o champions,anche se ogni tifoso in cuor suo li sogna.Ma l’el più volte invocata dal presidente e che sembrerebbe alla portata di questo toro,ha bisogno di certi investimenti,di alcuni calciatori in rosa che ti garantiscano la qualità necessaria,di stipendi per alcuni che superino il salary cup di cairo,senza alterare badaben il totale monte ingaggi.Eh si,perché dove sta scritto che per competere a certi livelli,non ai massimi,si debba pagare fior di stipendi a tutta la rosa.Ma sopratutto c’è bisogno che chi ti fa la differenza in campo ti porti negli anni che gioca al toro quei risultati che permettano alla squadra di crescere,ai tifosi di essere contenti e alla società di sostenersi con le future plusvalenze.Solo cosi la piazza resta calma e soddisfatta anche nel caso inevitabile che i big prima o poi partano per lidi migliori.I successi sportivi addolciscono la pillola amara delle dolorose separazioni,ti fanno chiudere piu di un occhio su arrivi di profili non sempre azzeccati,ma sopratutto mantengono una visione di un futuro sempre rosea.Basta osservare realtà tipo Porto e Benfica,che seguo da tempo,per capire a cosa mi sto riferendo.Oggi,con un mercato granata ancora purtroppo attendista e colpevolmente inconcludente,vien da pensare che tanto per cambiare si aspetta a vendere prima di comprare.Qualcuno sul forum mi ha fatto notare che ovunque è cosi,ma mi vien da rispondere che lo è di certo qui e non sempre altrove.Anzi!ma il problema non è tanto a livello temporale,perché se prima si vende e poi si acquista o viceversa,ma gli obbiettivi prefissati in campagna acquisti arrivano…il problema non sussiste. Se però per aspettare di cedere prima,le prime scelte sfumano e le seconde le si spacciano ai tifosi come grandi colpi/affari fatti solo perché quello c’era ormai di disponibile,ecco che torniamo al famoso quesito se questa società ha veramente intenzione di compiere un certo salto in avanti oppure di vivacchiare tra le parti della salvezza tranquilla,con la speranza e la preghiera che prima o poi ti riesca un’annata come quella di 2 anni fa,parma permettendo.La redazione proprio ultimamente pubblicava con mio sommo piacere i soldi entrati nelle casse del torino negli ultimi anni grazie all’el e alle cessioni illustri.Preso atto e avendo osservato le ultime campagne acquisti ribadisco ancor di più la mia convinzione che cairo possa e debba far di più per questo toro.Almeno se come va dicendo lui lo vuole vedere come protagonista e non sempre e solo come semplice comparsa.Inutile nascondersi dietro un dito.Il fairplay economico e il salary cup vanno benone,ma possono funzionare a vari livelli.Se ti permettono di raggiungere gli obbiettivi prefissati allora vanno benissimo.Se in nome di questi si ha la scusa per sacrificare tutto il resto,in primis i risultati sportivi,allora il tutto prende la piega di una presa per i fondelli.Cosa che tifosi che mangiano “M” ormai da più di 20 anni non son più disposti ad accettare cosi a cuor leggero.E a chi non perde occasione per ricordare da dove arriviamo,che rose avevamo e per cosa giocavamo ai tempi di calleri o cimminelli rispondo che han ragione e che ci serva sempre per tenere i piedi ben saldi a terra.E per ricordare sempre cosa ha fatto cairo per il toro,mostrandogli riconoscenza.Che bada ben non può essere sempre infinita sulla base di cosa si è fatto in più di chi ti ha preceduto,considerando “chi”ti ha preceduto!La pazienza ha un limite e dopo 11 anni di gestione credo si sia superata già da un bel pezzo. Come mai non si è visto fiumi di tifosi in piazza a festeggiare il premio financial fair play 2016 dato a cairo per la sua oculata gestione economica? Chissà…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ddavide69 - 7 mesi fa

          Concordo al 200%

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. ddavide69 - 7 mesi fa

        sempre che funzioni la coppata dei giovani tutti gli anni …. altrimenti …

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Mik - 7 mesi fa

          Infatti…totalmente d’accordo!!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. alessandro - 7 mesi fa

      certo….non pregherei mai qualcuno di venire a giocare nel TORO..
      è un onore….!!!
      lo so che lo penso solo io e pochi altri…tifosi..
      ma appunto come per Ciro se uno non gradisce e fa le smorfie…..
      vada altrove il “granata” non gli si addice!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. granata - 7 mesi fa

    Ma Guarda un po sto ciabattino di della valle che fa la merda x rcs.ma fatti furbo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy