Calciomercato, Torino: Arambarri, la mezzala del Defensor che ha stupito al Sub-20

Calciomercato, Torino: Arambarri, la mezzala del Defensor che ha stupito al Sub-20

Missione in Sud America / Zavagno lo ha seguito durante la nota manifestazione. Classe ’95, relazione molto positiva, Petrachi pronto a visionarlo di persona

Mauro Arambarri, talento uruguaiano che ha stupito tutti lo scorso gennaio, durante il Sub-20, trascinando la sua nazionale sino al terzo posto finale. Sabato vi abbiamo accennato i nomi sulla lista del diesse Petrachi (qui i dettagli) ed dopo il giovane Miguel Almiron del Cerro Porteno (leggi qui), passiamo ad analizzare un altro nome già ampiamente citato nella nostra lista. Classe ’95, piace al Milan, ma anche e soprattutto al Torino, non a caso il responsabile del settore Luciano Zavagno ha inviato una relazione molto positiva al direttore sportivo Gianluca Petrachi. Quest’ultimo, pronto a partire per il Sud America, così da osservarlo di persona. 

Nato a Salto, il 30 settembre 1995, Arambarri vive di semplicità e concretezza nella fattoria di famiglia. Su padre – uomo ben inserito nel panorama calcistico locale – lo porta in giro per fare diversi provini e alla fine gli trova posto al Gladiator, dove muove i primi passi con la sfera tra i piedi. A differenza degli altri ragazzini non ha in testa il chiodo fisso per il dribbling e il gol, Mauro ama far girare il pallone: un caratteristica rara, tenuta ben in considerazione dagli osservatori. 

Tra un allenamento e una partita, il ragazzo cresce in fretta e passa nel 2011 nel settore giovanile del Defensor. Il carattere da trascinatore, l’intelligenza tattica e il notevole spirito di adattamento, fanno si che sia sempre in campo. Anche a costo di cambiare ruolo. E così il 15 settembre, debutta in ‘Primera’, contro il Phoenix: la squadra vince e lui non esce più dal giro della Prima squadra. 

Un metro e settantaquattro centimetri d’altezza, per 71 chilogrammi: un fisico possente che lo favorisce negli inserimenti. Per questo, nonostante possa occupare tutti i ruoli della mediana, sia a destra, sia a sinistra, Arambarri dà il meglio di sé quando viene schierato come mezzala. Perfetto per una mediana a tre, proprio come quella del Torino. In patria è considerato tra i giovani più maturi e pronti a tentare il salto di qualità in Europa, lo segue il Milan, lo segue – guarda caso – l’Udinese, lo segue anche il Villareal. Su di lui anche gli occhi del c.t. Tabárez che presto potrebbe convocarlo nella nazionale maggiore uruguagia. Ora pure il Torino è sulle sue tracce, pronto a valutarne seriamente l’acquisto: la missione in Sud America sta per partire e la lista di Petrachi prende forma…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy