Calciomercato Torino, Avelar: rinnovo e poi il Corinthians. “In Italia ho imparato a difendere”

Calciomercato Torino, Avelar: rinnovo e poi il Corinthians. “In Italia ho imparato a difendere”

In uscita / Il laterale brasiliano ha superato le visite mediche e parla da giocatore del Corinthians: “Sono felice di essere qui dopo tanti anni in Europa”

di Redazione Toro News

E’ tutto fatto per il passaggio di Danilo Avelar in prestito al Corinthians. Come era noto da giorni, il terzino sinistro brasiliano si è trasferito in Brasile in prestito secco e nella giornata di ieri ha sostenuto le visite mediche per diventare un giocatore del Timao, come lui stesso desiderava da tempo. Al termine dei test medici, il giocatore ha rilasciato delle dichiarazioni ai media brasiliani.

Come tutti i brasiliani, credo che l’attacco sia fondamentale”, ha esordito Avelar nel presentarsi di fatto ai nuovi tifosi.Sono arrivato in Europa con questa caratteristica e gradualmente ho corretto quello che era una mia lacuna, la parte difensiva. Dopo cinque anni in Italia, che è come un’università per i difensori, sono riuscito a unire la parte difensiva con l’offensiva. Sono un giocatore che cerca di leggere le situazioni della partita la partita, si difende e si attacca quando è il momento giusto”.

Prima di definire il prestito secco al Corinthians, il Torino ha prolungato di un anno il contratto del laterale, acquistato nel 2015 dal Cagliari per 2.5 milioni di euro. L’ex Amiens, dunque, rimarrà sotto contratto con il club granata, che la prossima estate si ritroverà ancora una volta padrone del suo destino. Intanto, però, Avelar ha ottenuto il trasferimento che desiderava e giocherà, nella prossima stagione, al Corinthians.

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. bertu62 - 1 mese fa

    Provo a spigare il motivo di questa “operazione” in parole semplici…Dunque:
    1) il contratto di Avelar scadeva a Giugno prossimo…
    2) Avelar non vuole più giocare in Europa ma tornare in Brasile…
    3) il Corinthias prenderebbe Avelar MA SOLO in prestito secco, no acquisto, però gli paga l’ingaggio (ci mancherebbe…)
    4) piuttosto che perderlo a Giugno a parametro ZERO (e rimetterci dei soldi) il Torino gli ha prolungato il contratto fino a Giugno 2020…
    Resta da vedere se nel prox campionato in Brasile arriveranno proposte d’acquisto così che si possa prendere qualche soldino che E’ SEMPRE MEGLIO DI NIENTE….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. WGranata76 - 1 mese fa

      Onestamente continuo a nutrire dubbi. Giugno 2019 vuol dire che al max a Gennaio lo perdevi a zero, quindi il tempi ci sarebbe. Che il Corinthians paghi lo stipendio non l’ho letto da nessuna parte, ma sarebbe la cosa giusta per non avere almeno un altro onere inutile.
      Il problema è che anche le prossime trattative prenderanno tempo e risorse economiche per andare a trattare il prossimo anno. Io a questo punto lo avrei già venduto al prezzo minimo per evitare altre perdite di tempo, ma magari valutano un reintegro o possibile plusvalenza anche se la vedo durissima con la povertà del mercato brasiliano.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. FaustoGranata - 1 mese fa

    sinceramente non capisco questa strategia di mercato… spero sia una castronata della redazione…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. WGranata76 - 1 mese fa

    Sinceramente vista l’età faccio fatica a capire l’operazione, a meno che il prestito secco non sia 6 mesi e poi si vedrà. Forse viste le voci del possibile rinnovo di Molinaro, si pensa ad un possibile reintegro di Avelar una volta ripresa gamba e continuità in Brasile? Ma comunque il ragazzo non sembra intenzionato a restare in europa, quindi a che pro rinnovare e non liberarlo subito?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. ANNO1976 - 1 mese fa

    Avelar è un buon giocatore. Non ha mostrato in pieno le sue capacità. Ha però la caratteristica non indifferente di non essere un rompicoglioni. Quindi gli auguro tanta fortuna. E che torni più forte di prima.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy