Calciomercato: Coppitelli, sondaggio del Vicenza. Ma il tecnico è legato al Toro

Calciomercato: Coppitelli, sondaggio del Vicenza. Ma il tecnico è legato al Toro

L’allenatore della Primavera è stato contattato dalla società di Lega Pro, per comprendere la sua disponibilità: il tecnico ha declinato l’offerta

Il tecnico della Primavera, Federico Coppitelli, ha appena terminato una buona stagione, soprattutto perché è stata la sua prima sulla panchina della squadra granata: un tecnico giovane e promettente, che si è messo in discussione su una panchina complicata come quella del Torino Primavera, ottenendo buoni risultati. Proprio per questo motivo qualche occhio “esterno” si è posato sull’allenatore del Toro: in particolare, il Vicenza si è informata con lo stesso tecnico riguardo alla sua disponibilità a sedersi sulla panchina della squadra che milita in Lego Pro, proponendogli la guida della squadra: il tecnico della Primavera ha però declinato l’interesse della squadra vicentina, dopo aver già detto di no ad una panchina di una Nazionale giovanile (QUI i dettagli). Un gesto molto esemplificativo della volontà di Coppitelli di portare avanti un progetto serio, cominciato appena un anno fa: dopo il suo buon inizio, adesso il tecnico della Primavera avrà il compito di migliorare ancora i suoi risultati, ma la sfida sarà ancor più ardua. Con una rosa completamente nuova, come accade ogni anno in Primavera, il Toro dovrà affrontare un torneo riformato, il Primavera 1, formato da 16 squadre tutte competitive ai massimi livelli. Ma nonostante questo il tecnico confida nei mezzi del Toro – che a maggio ha esercitato l’opzione per il rinnovo del suo contratto, in scadenza nel 2018 – e ha voluto declinare ogni altra offerta, per dare continuità al suo operato in granata.

Il Vicenza sta vivendo una situazione molto particolare, dal punto di vista societario, e sta anche cercando un nuovo tecnico: infatti la società che milita in Serie C ha avuto qualche problema legato ad una mancanza di fondi (che aveva portato anche ad un mancato pagamento degli stipendi di calciatori e staff), e quindi è stata presa la decisione di vendere la squadra. Per non rischiare di non iscriversi al prossimo campionato, l’attuale società ha voluto aspettare a cedere la proprietà, risolvendo i pagamenti arretrati per evitare problemi dal punto di vista economico e giuridico. Nel Vicenza inoltre si possono trovare anche dei volti familiari all’ambiente granata, come Benussi ed Ebagua.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy