Il Torino e il mercato degli esterni dopo Peres: da Martella e Biraghi alla pista estera

Il Torino e il mercato degli esterni dopo Peres: da Martella e Biraghi alla pista estera

Calciomercato / La trattativa per Bruno Peres rischia di sfumare, il Torino passa al vaglio tutte le possibili alternative

di Redazione Toro News

Martella, Biraghi ma non solo: il Torino passa al vaglio tutte le possibili alternative a Bruno Peres per l’out di destra. In attesa di conoscere quale sarà il destino dell’ex numero 33, che ad oggi pare intenzionato a rimanere in Brasile, i granata non vogliono rischiare di restare a bocca asciutta e dunque starebbero iniziando a sondare e valutare alcuni identikit. Giocatori che militano nel campionato italiano, ma anche qualche “Mister X” proveniente dall’estero.

SONDAGGI – Nessuna trattativa concreta al momento, ma piuttosto qualche timido sondaggio volto a raccogliere le prime informazioni su giocatori che potenzialmente potrebbero avere le caratteristiche giuste per ricoprire il ruolo di esterno tanto richiesto da Walter Mazzarri. In Serie A due piste percorribili potrebbero essere quelle che portano a Bruno Martella del Crotone e Cristiano Biraghi; di proprietà della Fiorentina. Il primo è appena retrocesso in Serie B ma difficilmente accetterà il cambio di categoria, per l’ex Chievo invece bisognerà capire le intenzioni della Viola; alle prese con un mercato da Europa League dopo l’esclusione dalle coppe del Milan. Più difficili invece le strade che portano a Lazzari e Laxalt: l’esterno classe 1993, già accostato al Torino 12 mesi fa, ha da poco rinnovato con la Spal fino al 2023; mentre per l’uruguayano le richieste da 15 milioni di euro del Genoa sono ritenute eccessive.

MISTER X – Non solo in Italia, si guarda anche all’estero. Nei mesi scorsi si era parlato di Bouna Sarr. Il centrocampista classe 1992 però nelle scorse settimane ha prolungato il proprio contratto di lavoro con il Marsiglia fino al 2022, allontanando di fatto tutte le voci di mercato e facendo capire di voler restare in Ligue 1 anche la prossima stagione. Poi c’è da considerare la consueta pista “a sorpresa”. Un ipotetico “Mister X”, un giocatore che potrebbe arrivare sotto la Mole sull’onda lunga della trattativa che lo scorso agosto vide firmare a sorpresa Nicolas Nkoulou. Una situazione difficile da decifrare al momento, che a questo punto potrebbe condizionare anche il futuro di Molinaro e Barreca.

11 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. ziggystardust - 3 settimane fa

    Martella e Biraghi ottimi profili per un 10/12 posto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. miele - 3 settimane fa

    Continuare a sperare che a Cairo importi qualcosa del Toro, se non per interessi puramente commerciali e di immagine, è pura utopia. Per l’ennesima volta vivremo un “non” mercato, fatto di voci, ricerca del minimo necessario, possibilmente senza esborsi, cessioni all’ultimo momento di qualche elemento valido (ne sono rimasti pochi, ma se portano soldi son sempre disponibili).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. secondome - 3 settimane fa

    Una società che da mesi non ha più velleità per l’Europa avrebbe dovuto come minimo programmare il futuro.

    Tutti gli anni la stessa tiritera.

    Una società che manca di managerialità intesa come organizzazione, programmazione. E non è una questione di soldi ma proprio di atteggiamento.

    Il nostro è quello di galleggiare, di azzardare scommesse.

    Non c’è un minimo di entusiasmo, di progetto, di sogno venduto alla piazza, solo comunicazioni economiche e finanziarie, di quanto siamo bravi a creare plusvalenze e bilanci da guinnes.

    La dirigenza, Cairo incluso, rilasciano oramai da anni, interviste fotocopie , piatte, asettiche, che scoraggiano invece di generare entusiasmo.

    Mai un accenno ad un’ambizione, ad un ritorno alle origini.

    E’ davvero una pena

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. silviot64 - 3 settimane fa

      Commento impeccabile. È quello che provo anche io.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. gam66 - 3 settimane fa

    Sempre troppo sempre troppo, che palle! E’ un modus operandi PATETICO!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. LucioR - 3 settimane fa

    Ma non vi preoccupate. Adesso rinnova a Molinaro poi a sorpresa un Carlao qualsiasi e tutti i Cairoboys a festeggiare e mettere pollici in su.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. SiculoGranataSempre - 3 settimane fa

    Ma che tristezza!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Gud_74 - 3 settimane fa

    Potremmo sempre chiedere a Sabatini se conosce qualcuno da presentarci…ahahahahah

    :-)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. robytrol_181 - 3 settimane fa

    Ragazzi siamo messi male, ma proprio tanto male. Capisco che dopo Cairo c’è il nulla ma questo ci ha appiattiti. E il fatto che nessuno protesti allo stadio o in piazza è molto preoccupante. Non abbiamo nessuna speranza di migliorare con questo qua.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. legolas - 3 settimane fa

    Martella direi di lasciare perdere, pessimo pessimo acquisto sarebbe.
    Biraghi andrebbe abbastanza meglio, certo e’ che come societa’… e’ veramente inguardabile.
    Sempre a scegliere tra il peggiore ed il meno peggio. Mi spiace, non per vittimismo lungi da me, ma per cruda realta’: con una societa’ come questa, e’ utopistico sperare di superare il decimo posto ogni anno. La mediocrita’ la fa da padrona e purtroppo nulla negli ultimi anni mi ha portato a cambiare idea. FORZA TORO…QUELLO VERO!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. user-13746076 - 3 settimane fa

    Mia nonna avrebbe detto…. “Suma al pian di babi”

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy