Calciomercato, Torino e Monaco discutono: quale formula per lo scambio Barreca-Meite?

Calciomercato, Torino e Monaco discutono: quale formula per lo scambio Barreca-Meite?

Calciomercato / Avanza l’ipotesi di uno scambio tra Torino e Monaco: si tratta su valutazioni e formule della trattativa

di Nicolò Muggianu

Torino-Monaco: si tratta. Ve lo abbiamo raccontato nel corso della giornata di ieri (LEGGI QUI): nelle ultime sta prendendo forma uno scambio tra Torino e Monaco. Sul piatto ci sarebbero Antonio Barreca e Soualiho Meïté, centrocampista francese classe 1994 in prestito al Bordeaux nel corso dell’ultima stagione. Una trattativa ancora in fase embrionale, ma che potrebbe risultare conveniente per tutte le parti in causa.

VALUTAZIONE – Che Antonio Barreca non abbia convinto appieno Walter Mazzarri ormai non è un segreto. Tra infortuni ed esclusioni per scelta tecnica il canterano classe 1995 potrebbe essere uno dei giocatori “sacrificabili” in sede di mercato. La sua valutazione si aggira intorno ai 10 milioni di euro: pressoché la stessa che il Monaco fa di Soualiho Meïté, acquistato nel luglio 2017 dallo Zulte Waregem per una cifra vicina ai 7 milioni.

Calciomercato Torino, l’ipotesi: scambio Barreca-Meite con il Monaco

FORMULA – L’ipotesi più accreditata al momento è quella dello scambio di prestiti, con opzione di diritto di riscatto per entrambi i giocatori. Resta però da capire la volontà del Torino, che non vorrebbe perdere totalmente il controllo del prodotto della Primavera. Anche per questa ragione la società granata starebbe pensando di inserire nella trattativa un diritto di re-compra o, eventualmente, una cospicua percentuale sulla futura rivendita. D’altro canto però c’è da considerare la possibile risposta del Monaco. In caso di inserimento di un contro-riscatto infatti, anche il club monegasco risponderebbe con la stessa moneta: proponendo una clausola identica al Torino per Meite. Si continua a trattare: le parti in causa si aggiorneranno nei prossimi giorni, se non nelle prossime ore.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Senzadimora - 3 mesi fa

    Valutazione di Barreca 10mln? Portiamoglielo subito. Non conosco il francese che si pensa per lo scambio, ma da quelle parti lo scorso anno abbiamo pescato molto bene prendendo N’Kulou che molti di voi avevano dato per bollito, rotto, finito, troppo giovane e troppo vecchio allo stesso tempo.

    Barreca non mi piace, in difesa vale meno di Peres (e ho detto tutto), quando si propone a volte combina cose buone, ma dobbiamo trovare di meglio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Granata75 - 3 mesi fa

    Barreca nel 352 potrebbe essere un ottimo giocatore, un po’ come Peres dall’altra parte. Insomma due profili simili, giocatori che attaccano bene e difendono male. Io mi chiedo:
    1) possiamo sostenere 2 terzini che non difendono allo stesso tempo?
    2) con 2 terzini così servono sicuramente 3 centrocampisti completi…. (Rincon, Baselli, ???). A questo punto davanti c’è spazio solo per 2 punte (Belotti e Iago; Belotti e Lijaic).
    A giudicare dalle trattative/voci che si sentono mi sembra chiaro, comunque, che:
    1) non prenderemo una punta di grande valore, proprio perchè già così uno tra Lijaic e Iago è di troppo.
    2) stiamo provando a dare molta più fisicità (Verissimo, Ferrari, Ndong, Meite sono tutti giocatori dall’ottima stazza/altezza)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. biziog - 3 mesi fa

    al di là del fatto che Barreca cambierà aria perché non piace a masterchef mazzarri, pare essere una bufala, grossa come una casa…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-13657710 - 3 mesi fa

    Madama granata- teniamoci Barreca e compriamoci un centrocampista! Possibile che bisogna ricorrere solo a “SCAMBI”?
    Io poi questo giocatore non lo conosco, ma non ha giocato nel Monaco, che già l’aveva “sbolognato” in prestito altrove!
    E ancora, X fare fuori il nostro ragazzo, si “mettono sul piatto” anche le sue assenze??? Ma pensiamo a Lyanco e alle sue di assenze!!! E poi, secondo l’articolo, il Toro pare non dispiacersi nel venderlo definitivamente, ma preoccuparsi di avere “una cospicua percentuale”sulla futura
    ri -vendita!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy