Calciomercato, Torino e Peres: c’è ancora distanza sull’ingaggio. E il Besiktas…

Calciomercato, Torino e Peres: c’è ancora distanza sull’ingaggio. E il Besiktas…

In entrata / Non c’è ancora l’accordo definitivo tra il giocatore e i granata, in netto vantaggio sul club turco: situazione fastidiosa, ma permane la fiducia

di Federico Bosio, @fedebosio19

Nessuna buona nuova da uno dei fronti più caldi ed intriganti di questo avvio di calciomercato in casa granata: sembrava ormai tutto fatto per il ritorno di Bruno Peres, e d’altra parte non si può di certo parlare di operazione a rischio o addirittura a monte, ma la distanza tra il Torino ed il giocatore al momento permane. La situazione è ormai nota e ben chiara: il club di via Arcivescovado ha da tempo trovato l’accordo con la Roma per il cartellino del brasiliano, che si trasferirebbe nuovamente all’ombra della Mole per un milione di prestito oneroso con diritto di riscatto – che si tramuterebbe ad obbligo allo scoccare delle 25 presenze – fissato a sette; nessuno scoglio tra i due club, con i rispettivi DS Petrachi e Baldissoni che si sono incontrati proprio la settimana scorsa per definire gli ultimi dettagli.

Calciomercato, Peres e Torino: “pazienza” è la parola d’ordine…

Diverso il discorso relativo alla parte del giocatore in prima persona. Bisogna subito fare un chiarimento: Bruno Peres ha espresso da settimane il gradimento per un ritorno in granata, ed infatti la destinazione piemontese è senza dubbio alcuno in cima alla lista del brasiliano. Quello che manca ancora è l’accordo con il club relativamente all’ingaggio, tra parte fissa e bonus variabili, poichè il laterale non vorrebbe abbassare eccessivamente le attuali condizioni: in giallorosso un fisso di 1.7 milioni più bonus ad arrivare sino a 2.2, la proposta granata è – come per tutti i top player già presenti in rosa – 1.5 milioni bonus esclusi. Una distanza che potrebbe essere colmata tramite una buonuscita per il primo anno da parte della Roma, ma che il club capitolino ha già detto e ribadito di non essere intenzionato a versare.

Calciomercato Torino, c’è il rilancio per Verissimo: ora si attende il sì del Santos

La situazione resta dunque in stallo. Negli ultimi giorni è tornato a farsi sentire l’interesse del Besiktas, che ha provato ad approfittarne inserendosi per un giocatore al quale era stato già vicino nella sessione invernale, ma come detto la preferenza di Peres è di gran lunga quella di tornare al Torino ed il club del presidente Cairo è nettamente in vantaggio rispetto a qualsiasi altra concorrente. Proseguono i contatti tra i procuratori del brasiliano ed il club granata che, seppur negli ultimi giorni un po’ infastidito dal comportamento del giocatore, resta convinto di poter chiudere positivamente quello che sarebbe un ottimo colpo di mercato e che farebbe anche rima con un affare in termini economici. Tramite pazienza e lavoro ai fianchi, il Torino continua a lavorare per il ritorno di Peres: sul piatto, ancora, l’ingaggio.

32 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. PatSala58 - 1 mese fa

    Fatemi capire: ha fallito alla Roma (il calcio che conta!), sfascia supercars di lusso all’alba (ubriaco!) e, diciamocela tutta, è tutto da dimostrare che renda più di De Silvestri. Io lo ringrazierei per l’interessamento, ma lo rimanderei in Brasile, a 500k € a stagione (se è fortunato!). Per 8 mln si trova di meglio, con meno pretese di ingaggio. Amen!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Granat....iere di Sardegna - 1 mese fa

    Sarò strano ma se i 4 attaccanti che vuole mazzarri fossero belotti, liaijc, falque e un ritrovato niang non credo saremmo poi messi così male…è il centrocampo che va sistemato…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Vanni - 1 mese fa

      E chi parte dalla panca dei 4? La vedo dura con 1 punta, 2 esterni ed 1 trequartista: quello sono.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Torogranata - 1 mese fa

    Intanto Niang sta trascinando il Senegal contro la Polonia, dai che magari Petrachi riesce nonostante tutto a farci plusvalenza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-13657710 - 1 mese fa

    Madama granata- “permane la fiducia” conclude l’articolo! ANCHE IN MOLTI DI NOI PERMANE LA FIDUCIA CHE SE NE VADA ALTROVE: così il suo stipendio lo diamo a qualcuno più meritevole e meno indisciplinato, e ne avanziamo ancora X ritoccare gli emolumenti di qualche nostro giocatore meritevole!
    Passa il messaggio, leggendo l’articolo, che, denaro a parte, Peres tornerebbe volentieri a Torino, dicono che ha scelto subito la nostra città!! E lo credo! Se andrà in TURCHIA finirà in
    un PAESE MUSULMANO! Vorrei vederlo avere là l’opportunità di andare in giro per locali e discoteche ad ubriacarsi, tra notti brave, dolce vita, allegre fanciulle, corse sfrenate in auto X le vie della città, ecc, ecc, ecc..!
    Bene X lui, andare a giocare là: gli servirà a disintossicarsi e ritornare sulla retta via. Una vita morigerata, ecco cosa serve a Peres!
    Ed ecco perché noi, tifosi del Toro, siamo pronti e disponibili a rinunciare a lui: solo per il suo bene!!(no, bugia, forse anche un po’ per il nostro, di bene!).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Torogranata - 1 mese fa

      Sarò ripetitivo con un post già pubblicato da me qualche giorno fa, ma Peres a Torino non beveva e sfasciava auto, se l’ho ha fatto a Roma è anche colpa della società che non lha messo in riga, se Mazzarri veramente vuole Bruno saprà come gestirlo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. iard68 - 1 mese fa

    Un buon giocatore, sopravvalutato, non certo un fenomeno! Celebrato per via di quel gran gol alla juve e per tante scorribande sulla fascia, sempre a testa bassa, guardando la palla. Quando ancora beveva meno e correva di più… Se bisogna strapagarlo, non lo riprenderei.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. gianTORO - 1 mese fa

    perchè aspettare che muoia un Papa per farne un altro….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Daniele abbiamo perso l'anima - 1 mese fa

    Invece di correre dietro a Peres (che va troppo veloce, a piedi e in auto) io cercherei un buon centrocampista.
    Sto provando a scriverlo anche sui muri, si sa mai che a Petrachi fischiano le orecchie.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. dukow79 - 1 mese fa

    Peres è un depistaggio, a fari spenti Petrachi ha avuto il via libera da Urbano a trattare Maggio per svecchiare un poco la rosa…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. BACIGALUPO1967 - 1 mese fa

    Forza Besiktas

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. christhrash 68 - 1 mese fa

    Peres , resta dove sei !! Se la voglia di tornare al Toro si dimostra così , per me può andarsene a fare in culo , sperando di non vederlo tra qualche settimana in conferenza stampa a baciare la maglia…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. prawda - 1 mese fa

    Premetto che ritengo questa l’ennesima scommessa di Petrachi e tra l’altro mi pare che il Torino abbia bisogno di rinforzi principalemnte in altri reparti, ma davvero non comprendo molti commenti. Ma per quale ragione un giocatore che ha ancora tre anni di contratto dovrebbe rinunciare ad una grossa fetta di proventi? Devo quindi dedurre che molti di quelli che hanno commentato non avrebbero problemi a cambiare lavoro guadagnando meno! Il problema non e’ se 1,5M siano tanti o pochi in valore assoluto, se Peres valga o meno quei soldi anche perche’ questa valutazione il Torino avrebbe dovuto averla fatta a priori visto che sicuramente conosceva l’ingaggio del giocatore prima di iniziare le trattative; il punto centrale e’ che chi ne guadagna 1,7M oltre a 0,5M di premi facilmente raggiungibili, difficilmente accetta di scendere a 1,5M oltre a premi molto difficilmente raggiungibili, perche’ nella peggiore delle ipotesi, tra l’altro la piu’ probabile, significa incassarne 0,7M in meno, pari a perdere oltre il 30%; chi di voi cambierebbe lavoro per guadagnare oltre il 30% in meno. Un giocatore puo’ eventualmente farlo ma a fine contratto, non certo quando ne ha ancora tre anni come nel caso di Peres. La storia peraltro si ripete perche’ e’ quanto gia’ accaduto in passato con Immobile, per fare un esempio, che ne guadagnava 2M, aveva ancora tre anni di contratto ed il Torino non era disposto a pagarli, con il risultato che il giocatore alla fine e’ andato alla Lazio a guadagmare guarda caso proprio quei 2M che il Torino non era disposto a spendere. Se il Torino ha come budget massimo per gli stipendi 1,5M, che di per se’ puo’ anche essere una scelta ragionevole, ha poco senso andare a contattare giocatori che ne guadagnano di piu’ sperando che accettino di ridursi lo stipendio, perche’ ben difficilmente cio’ accade; magari nel caso di Peres potrebbe farsene carico in parte la Roma, visto che ha deciso di disfarsene, ma ritengo dovrebbe essere una cessione sicura mentre attualmente e’ unicamente un prestito oneroso con un eventuale riscatto, che diventa obbligatorio solo dopo decisamente tante presenze.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Athletic - 1 mese fa

      Alla tua domanda non si può rispondere altro se non : nessuno. Nessuno di noi rinuncerebbe a un lauto stipendio quando si hanno ancora tre anni di contratto, e chiaramente nulla vieta Peres di pretendere quanto pattuito, che glielo dia la Roma o il Toro, a lui non cambia nulla. Il mio pensiero però è più in generale. Non appena un giocatore fa una stagione importante, il procuratore è subito lì a batter cassa e chiedere un adeguamento. Però se la stagione successiva il giocatore non rende nulla, bisogna pagarlo lo stesso a peso d’oro. Per questo secondo me, è non solo per quanto riguarda Peres, bisognerebbe corrispondere dei fissi più bassi, più ragionevoli e poi dei bonus a seconda delle prestazioni. Anche perché così forse questa gente avrebbe una motivazione importante in più per correre e allenarsi seriamente.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. FaustoGranata - 1 mese fa

    1 mln e mezzo dopo quello che ha fatto a Roma è già troppo… mettiamoci anche che torna in un lido dove è stato amato e che lo accoglierebbe a braccia aperte , rifutare una proposta simile significa che non avrebbe poi le motivazioni giuste che cerca l’allenatore…quindi si cambi rotta e non si perda altro tempo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. PrivilegioGranata - 1 mese fa

    L’unico motivo per cui ancora tentenna col Besiktas è che teme che sfasciare le supercars col muso pieno di birra, nella Turchia di Erdogan, non sia molto apprezzato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. user-13693832 - 1 mese fa

    ha rotto il cazzo se ne stia dove è ero felice di un suo ritorno, ma se fa così è meglio lasciarlo stare 1,5 milioni di euro non 1500 può accontentarsi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. fabio.tesei6_794 - 1 mese fa

    Oggi 1,5milioni domani meno 100 mila dopo domani altri meno 100 in meno….. Eccetera.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. proget_mec_237 - 1 mese fa

    beh facciamo così! io ci metto 100 euro e non se ne parli più.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Torogranata - 1 mese fa

    Leggendo gli altri commenti, dico che intanto dobbiamo dimenticare che ancora esistano giocatori attaccati alle maglie, perché per loro contano solo i soldi,vedasi Cr7 che vuole lasciare il Real per guadagnare di più.
    Per il caso Peres penso che l’offerta fatta dal Toro sia adeguata a quello che vale,magari non la meritava Niang ma quella è un’altra storia. se poi Peres va altrove dove gli offrono di più ce ne faremo una ragione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. tripppo - 1 mese fa

    Ha dimostrato quello che vale alla Roma che cerca di scaricarlo, io lo lascerei andare in altri lidi, l’attaccamento alla maglia non esiste e le sue pretese vada a farle da un’altra parte
    Ci sono giocatori migliori a minor prezzo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. LucioR - 1 mese fa

    Per me 1,5 miloni sono persino troppi. Sono sempre critico con braccino ma in questo caso non mollerei manco io. Per me può andare dove vuole ed i soldi è meglio spenderli in altro modo. A me Peres piaceva ma il rischio di riprendersi un bollito è alto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Marino - 1 mese fa

    Ancora lo trattiamo. Alla faccia che gioca solo gente motivata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Athletic - 1 mese fa

    A me Bruno Peres è sempre piaciuto, ed ero contento di un suo eventale ritorno. Però se dopo una stagione molto deludente a Roma, si mette a fare i capricci all’ingaggio, non ci siamo. Un milione e mezzo di fisso è pure troppo, dovrebbe essere più basso secondo me e al massimo bonus più alti. Per prendere tanto, dimostri sul campo di valere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. vittoriogoli_248 - 1 mese fa

      Concordo con Athletic , se deve venire a scombussolare la politica della azienda per poco più del 10% dello stipendio tenendo in conto del rendimento fallimentare avuto beh può allegramente starsene a Roma

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Granat....iere di Sardegna - 1 mese fa

      Concordo, a patto che si viri su altri obbiettivi velocemente se ci sono. Peres, se si esclude l’aspetto ingaggio, era il classico movimento a costo zero che tanto piace a Petrachi (un milione per il prestito con riscatto obbligatorio a 25 presenze è sostanzialmente gratis). Però se non va non va. Mi auguro solo ci siano alternative nel taccuino del DS.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Athletic - 1 mese fa

        Sicuramente, io spero che i nomi ci siano e si stia lavorando seriamente, per il momento non si può fare altro che attendere, anche perché al momento stiamo commentando delle non notizie.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. user-13907626 - 1 mese fa

    ma vai a mangiare il kebab piciu

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. pasastabala - 1 mese fa

    L’ho detto fin dal momento in cui è apparsa la notizia del suo possibile ritorno: non è questo il tipo di giocatore su cui dobbiamo puntare per fare un salto di qualità

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. valex - 1 mese fa

    Io sto col Besiktas, che lo prendano al più presto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. ddavide69 - 1 mese fa

    lasciatelo perdere … è meglio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. eddie_guerrer_886 - 1 mese fa

    Vorrei pregare i dirigenti del Besiktas a fare un ulteriore sforzo e liberarci dal rischio di minestra scaldata. Anche perchè se un giocatore pensa solo ai soldi, non è degno di vestire la maglia granata. Di mercenari ne abbiamo avuto già troppi e non voglio ritrovarmi con l’ennesimo fallito che usa la nostra maglia per mettersi in mostra e poi pretendere di essere ceduto ad altre società. Bye bye Peres e FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy