Calciomercato Torino, prenotate le visite mediche di Iago Falque

Calciomercato Torino, prenotate le visite mediche di Iago Falque

In entrata / Lo spagnolo atteso in Valtellina a giorni, dove si unirà ai futuri compagni. Il serbo è padrone del proprio destino: accettare o rifiutare i granata, definitivamente

6 commenti
iago falque

Uno è sulla via di Bormio, l’altro ancora perso tra le proprie riflessioni – che dovranno tuttavia trovare chiarificazione a breve: il mercato del Torino continua a ruotare attorno ai nomi di Iago Falque e Ljajic, indicati come obiettivi primari per la formazione del prossimo anno da Sinisa Mihajlovic. Lo spagnolo ha già prenotato le visite mediche ed è ormai in procint di raggiungere Bormio, sede del ritiro del Toro.

Le trattative legate ai due esterni tengono banco in casa granata praticamente dall’inizio di questa sessione di mercato estiva e, seppur con la Roma – proprietaria dei cartellini – l’accordo per entrambi sia stato trovato da tempo, nessuno dei due giocatori è ancora ad oggi ufficialmente del Torino. Uno status che cambierà a strettissimo giro di posta per quanto riguarda Iago Falque: lo spagnolo ha da settimane accettato di sposare la causa granata ed è questo il colore della sua futura casacca. Le due trattative, inizialmente “gemelle”, sono oramai definitivamente slegate: l’ex Genoa, di rientro dalla lunga vacanza in terra natìa, era stato informato su date ed orari del ritiro di Bormio già nel corso della passata settimana ed è atteso in questi giorni – con ogni probabilità entro lunedì – in Valtellina per cominciare ufficialmente la propria avventura alla corte di Mihajlovic. La formula: un prestito con obbligo di riscatto nel caso il giocatore scenda in campo per il 60% delle volte.

Iago Falque

Discorso differente per quanto riguarda Adem Ljajic: il fantasista serbo è un vero e proprio pallino di Mihajlovic e Petrachi nel corso delle ultime settimane ha fatto di tutto per accontentare il neo tecnico granata. La porta sembrava però definitivamente chiusa da parte del giocatore, in cerca di altri lidi; nelle ultime giornate è tuttavia arrivato un secondo capovolgimento. Adesso è lo stesso Ljajic a cercare il Torino, che tuttavia non ha intenzione di prolungare ulteriormente la fase di trattative: le condizioni del club di via Arcivescovado sono chiare e definite, con un contratto da top player pronto per l’esterno ma al quale i granata non metteranno più mano.

numeri, Ljajic

Sta al giocatore decidere se accettare le condizioni e firmare, o rifiutare definitivamente. Risposta che per il momento non è ancora pervenuta al club di via Arcivescovado, ma che dovrà arrivare nelle prossime ore, visto che anche la Roma ha fatto sapere in maniera molto chiara di non avere più intenzione di aspettere. Se – appunto – il serbo dovesse decidere in tempi brevi, allora Roma e Torino chiuderebbero la doppia trattativa come inizialmente concordato: in caso contrario, Iago Falque si unirà comunque ai futuri compagni in queste giornate, mentre Ljajic sarà padrone del proprio destino.

6 commenti

6 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Athletic - 10 mesi fa

    Insieme a Iago viene anche Ljajic, si chiude per entrambi. Io comunque sono contento Mihailovic ha voluto Ljajic a tutti i costi, alla fine sono riusciti a darglielo, mi aspetto che lo faccia rendere al meglio. E per noi è tantissima roba.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Scott - 10 mesi fa

    Salto di qualità è anche la permanenza di Bruno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Scott - 10 mesi fa

    In attesa delle trattative sotto traccia, per il salto di qualità. Si attendono buone notizie su Saponara e Soriano, non dal coglioncino serbo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. esseti - 10 mesi fa

    Un altro articolo che nn dice nulla.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. ToroFuturo - 10 mesi fa

    Deduco che le notizie dono 2:
    1) Mihajlovic non potrà schierare Iago Falque più di 23 partite su 38 (60%) altrimenti Cairo sarà costretto a comprare il giocatore (6 mln).
    2) Cairo vuole attendere ulteriori 48 ore a chiudere l’affare con la Roma perché, se Ljajic dicesse sì, scatterebbe un piccolo sconto sulla cifra del prestito.
    Il tutto a distanza di 1 mese e mezzo dall’inizio delle trattative.
    Fra un po’ Cairo pretenderà il razionamento dei palloni e il lavaggio a casa delle magliette da gioco.
    Non sembra esattamente un modello di Società che ambisce ad andare in Europa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. RDS- toromaremmano - 10 mesi fa

      Intanto cambierà colore alla Gazzetta che diventerà come tutti gli altri quotidiani, il rosa costava troppo….

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy