Calciomercato Torino, il punto: Izzo è ufficiale, Milinkovic firma con la SPAL

Calciomercato Torino, il punto: Izzo è ufficiale, Milinkovic firma con la SPAL

Calciomercato / Ufficiale il primo acquisto di questa sessione di mercato, il portiere ha firmato con il club ferrarese

di Alberto Giulini, @albigiulini

IZZO UFFICIALE

WhatsApp Image 2018-07-04 at 15.59.13

Armando Izzo è ufficialmente un giocatore del Toro. Il difensore arriva a titolo definitivo dal Genoa per un’operazione da dieci milioni di euro. (Qui i dettagli) Ha firmato un quinquennale da 1.2 milioni a stagione. In giornata è sbarcato a Torino per visite mediche e firma: sarà presente al raduno del 6 luglio al Filadelfia.

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. FanfaronDeMandrogne - 5 mesi fa

    Secondo Voi, un giocatore che viene ceduto in prestito secco senza diritto di riscatto (ed eventualmente di controriscatto, se la società che lo presta crede nelle sue potenzialità) e senza premio di valorizzazione a favore della società che lo ha in prestito, quante partite/minuti giocherà nel prossimo campionato.

    Oppure crediamo che la Spal sia una Onlus che faccia giocare con continuità e valorizzi un giocatore che, alla fine della stagione, rientrerà comunque dal prestito, senza dunque vedere l’ombra di un quattrino se il giocatore medesimo dovesse dimostrare il suo valore e le sue potenzialità nel corso della stagione…???

    Onestamente, per favore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. andy231 - 5 mesi fa

      Onestamente, quante partite ha giocato Hart da noi?
      Vale lo stesso discorso , se ne hanno bisogno gioca tutte le partite
      per prima cosa devono salvarsi, non pensare ai mancati eventuali guadagni

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. maraton - 5 mesi fa

        @andy231 – lascia perdere….è una causa persa….proprio non ci arriva 😉
        ma la colpa non è nemmeno del tutto sua….la colpa è dei cvomosomi 😉

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. BIRILLO - 5 mesi fa

    Sfidare Cristiano Ronaldo… L’arroganza CR7 l’ha innata ma classe immensa, spero la tua sia come l’inconsapevolezza del calabrone che in teoria neanche potrebbe volare ma gabbata la fisica, diventa letale. Speranze. Mi auguro piuttosto facciate buon gioco dietro con N’Koulou, e mi rasserena il rinnovo di Moretti e che gli sia permesso bacchettare. Acquah andrà via (auguri in U.K) ma a Baselli ancora asprognolo lasciamo il centrocampo, con Obi meritevole ma fragile e Rincon che trottola senza serenità? Nel 3-5-2 di Mister Mazz vedrei un profilo alla De rossi (non lui..) ma più giovane e magari un Locatelli che date le grane dei rossoneri… Davanti che dire.. se picchetti le fondamenta di difesa e centrocampo, e magari tieni i Ljajic, Falque, Edera e il Gallo.. Non felice per la cessione di Barreca, magari si punti su Laxalt in fascia. Niang ??? Mistero. Ma non lasciare il Gallo solo sarebbe pregevole e darebbe fiducia a tutti. Rimpianto Ciro… Ciao ai granata sognatori di questo calciomercato. Cairo, ultima chance. Vogliamo vincere, siamo il TORO. CAZZO !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. BACIGALUPO1967 - 5 mesi fa

    Milinkovic andrà alla Spal per far da riserva almeno inizialmente a Gomis…
    Non mi pare una gran scelta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. steacs - 5 mesi fa

      Un prestito secco non lo accettano tutte le squadre… sicuramente avrebbero fatto meglio a dargli minuti in B se rischia di non giocare, ma Gomis non é che sia sto portierone immune da cappelle!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. maraton - 5 mesi fa

      bacigalupo stai tranquillo che giocherà…..per conto mio è più forte di gomis e non di poco (io però di portieri non è che ci capisca moltissimo) 😉

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. steacs - 5 mesi fa

        Savic: quando giocherá ad alti livelli con continuitá lo capiremo quanto vale.
        Gomis: tutti e 3 non fanno un portiere, lo avevo giá capito da anni, fortuna che ce ne siamo liberati.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy