Calciomercato Torino, il punto: Jesè più lontano, Lyanco piace alla Spal

Calciomercato Torino, il punto: Jesè più lontano, Lyanco piace alla Spal

Il punto / Petrachi e Mazzarri preferiscono snellire la rosa, rifiutata un’offerta importante per Belotti che rimarrà al Torino

di Redazione Toro News

PETRACHI E MAZZARRI

Non è detto che il Torino si muoverà in entrata in questa finestra di mercato e non è detto che sia un male visto l’apporto che gli acquisti di gennaio hanno dato negli ultimi anni. Insomma, la dirigenza granata sembra aver fatto tesoro delle esperienze passate e l’intenzione è quella di comprare soltanto nel caso si presentasse un’occasione.

Mi devo ripetere, se ci fosse un giocatore libero che ci dà la sensazione di migliorare la squadra rispetto a ora ben venga. Se no giocatori bravi ne abbiamo, è inutile aggiungere giocatori su giocatori”, queste le parole di Mazzarri in conferenza stampa dopo la vittoria con l’Inter, a cui si aggiungono quelle di Petrachi nel pre-partita che si aspetta la valorizzazione di alcuni giocatori presenti in rosa, inutile specificare che il riferimento sia diretto, tra i vari, a Zaza.

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Simone - 5 mesi fa

    Ma xké non facciamo richiesta x avere le rose da 15 giocatori?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Asashoryu - 5 mesi fa

      Simone così diventi rivoluzionario e soggetto a querele.
      Fai come me, abbraccia un cuscino e stritolalo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Simone - 5 mesi fa

        Seguirò il prezioso consiglio.
        Buona notte

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Asashoryu - 5 mesi fa

          Buona notte a te. Ciao.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Marcogol - 5 mesi fa

      Non sarebbe una brutta idea ridurre le rose e l’obbligo di utilizzare in caso di bisogno giocatori della primavera

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy