Calciomercato Torino, Immobile dista un milione: dalla risposta del BVB al punto di giornata

Calciomercato Torino, Immobile dista un milione: dalla risposta del BVB al punto di giornata

Le trattative / Petrachi porta avanti la trattativa per il ritorno del bomber, mentre si raffredda l’asse per il centrocampo. E su Kramaric e Muriel…

Giornata e nottata di calciomercato per il direttore sportivo Gianluca Petrachi che in particolar modo si è concentrato sull’acquisto di Ciro Immobile. In serata era arrivato il via libera da parte del Siviglia (QUI I DETTAGLI) e poi ancora le parole dell’agente del giocatore Alessandro Moggi: “Il rapporto con Cairo e Ventura può fare la differenza” – qui l’intervista completa -, segnale evidente che la trattativa è ormai entrata nel vivo.

E adesso Petrachi cerca la svolta, da un lato il Siviglia – come ben spiegato qui – deve 11 milioni ai tedeschi e questi devono a loro volta ancora 5.9 milioni di euro al Torino. Ecco la possibile soluzione: gli spagnoli verserebbero 2 milioni per il prestito oneroso di Immobile al BVB, i restanti nove (di cui appunto 5.9 verrebbero stornati a giugno) li garantirebbe il Torino attraverso l’opzione di riscatto fissata già a gennaio.

C’è ancora una lieve distanza, legata al fatto che i granata per ora si sono fermati a 7 milioni più uno: ergo, il ritorno di Immobile in granata in questo momento dista un singolo milione di euro. Distanza minima, per questo nei corridoi di via Arcivescovado l’ottimismo cresce a vista d’occhio.

Immobile
Immobile, obiettivo concreto del Torino per gennaio

Il calciomercato, però, non si ferma mai ed ogni momento è buono per chiudere una vecchia trattativa, imbastirne una nuova o ritrovarsi nel bel mezzo di capovolgimenti di fronte inaspettati. E così anche il mercato del Torino si sviluppa tra contatti con le altre società ed interessi celati: la giornata di oggi sembra però rappresentare un punto di svolta parecchio importante per il club di Urbano Cairo, tanto per i colpi in entrata quanto per le possibili cessioni.

Quagliarella, Torino-Sampdoria
Da definire la situazione di Fabio Quagliarella: Udinese alla finestra

E se per Immobile la strada appare in discesa, d’altra parte i granata non si lasciano ingolosire da un solo obiettivo e rimangono vigili sulle potenziali alternative (LEGGI TUTTE LE IPOTESI): la prima sembra essere Kramaricm, ma attenzione al possibile scambio di prestiti tra Muriel e Quagliarella. Per quello che rappresenterebbe un doppio-colpo in entrata: Muriel (o Kramaric)-Immobile, quindi un attacco scoppiettante e pronto ad inseguire la rincorsa europea. Il croato al Leicester si trova pressappoco nella stessa situazione di Immobile al Siviglia: l’allenatore (Ranieri) auspica una sua permanenza ma di fatto lo utilizza con il contagocce ed è chiaro come l’attaccante voglia cambiare aria. L’affare resta possibile, per un club granata a quel punto insaziabile.

Tachtsidis, Gazzi
Tachtsidis, centrocampista del Genoa, era vicino al ritorno al Torino

E se l’affare Tacthsidis appare congelato (QUI I DETTAGLI), il Toro continua a guardare con interesse a Marquinho, sebbene il centrocampista non rappresenti in questo momento una priorità, essendo i granata concentrati sugli innesti in attacco. Il mercato del Torino procede quindi spedito per intervenire al più presto nei ruoli chiave della formazione.

Mario Gago

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. MORO70 - 11 mesi fa

    “un attacco scoppiettante pronto ad inseguire la rincorsa europea”…
    Se non ci dimentichiamo subito l’Europa e ci immergiamo nella mentalità di chi deve salvarsi la vedo nera…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Cecio - 11 mesi fa

    “sebbene il centrocampista non rappresenti in questo momento una priorità”
    Questa è la frase più inquietante di tutto l’articolo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy