Calciomercato Torino, Immobile: pronto un nuovo contratto

Calciomercato Torino, Immobile: pronto un nuovo contratto

In entrata / In caso di permanenza, progetto a lunga durata: ecco le cifre. Il bilancio del club chiuderà in attivo: le condizioni per il riscatto ci sono tutte. E quella rata del Dortmund da incassare…

Immobile, Toro

Volere è potere. E se le parti lo vorranno, in estate il Torino potrà tranquillamente riscattare il cartellino di Ciro Immobile dal Siviglia. Per il terzo anno di fila infatti (QUI I DETTAGLI) il bilancio del club granata – ancora da approvare – chiuderà con un saldo attivo di circa 10 milioni: soldi utili per riportare totalmente a casa il cartellino del giocatore.

Il prezzo del riscatto di Ciro Immobile è stato già fissato a gennaio (LEGGI QUI) si tratta di una cifra vicina agli 11 milioni di euro. E sebbene il direttore sportivo iberico sia certo che la punta di Torre Annunziata si pronta a tornare in Spagna, ecco che parallelamente a Torino si pongono le basi per la permanenza sotto l’ombra della Mole.

I soldi non mancano e già soltanto con l’utile che vi sarà in estate, Cairo sarà in grado di far valere la propria opzione. Questo, ammesso e non concesso che il giocatore venga ritenuto utile per il progetto sportivo granata, cosa ad oggi molto probabile. Non va poi scordata la rata che i granata devono ancora incassare dalla vecchia cessione dell’attaccante al Dortmund (LEGGI QUI): una serie di condizioni che pongono l’affare in discesa.

Cairo, Immobile
La stretta di mano tra Cairo e Immobile durante la presentazione

Altro segnale importante, il fatto che il Torino stia già lavorando al futuro contratto con il quale verrebbe vincolato Immobile, una volta riscattato dal Siviglia. Nell’ambiente si mormora di un progetto a scadenza 2020, con ingaggio base di 950mila euro più bonus facilmente raggiungibili, legati alle presenze e ai gol.

Con un campionato da chiudere al meglio, un Europeo all’orizzonte, tra le smentite del Siviglia e le conferme indirette, il Torino progetta il futuro con al centro Ciro Immobile. Le condizioni per riscattarne il cartellino e trattenerlo in granata ci sono tutte: volere è potere. E se le parti vorranno…

7 commenti

7 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. blackmapan_774 - 11 mesi fa

    Ma una volta una sola sacrosanta volta, invece di comprare panchinari, calciatori che siedono amabilmente in tribuna, girovaghi vari o falliti del calcio mondiale non possiamo comprare un giocatore che sia titolare in una squadra di serie A? Se come qualcuno ha detto che 8 milioni sono tanti per una riserva del Palermo, non è che se uno siede sulle tribune di Siviglia o Dortmund vale di più.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Mik - 11 mesi fa

    Finché questa estate non lo si vedrá riscattato sul serio…resta al momemto solo aria fritta, soprattutto conoscendo le dinamiche che spesso contraddistinguono le scelte societarie granata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. saettadallimite - 11 mesi fa

    Direi scelta sacrosanta quella di confermarlo, Ciro è di categoria superiore, poi oltre alle capacità tecniche ci mette una grinta da Toro, a Milano dovevano andare in due ogni volta per fermarlo. Io lo vedo perfetto per un 433 sull’esterno a sinistra dove gioca sempre con Belotti al centro e un’altra punta veloce a destra (Boyè?). A me non risulta che prendesse 2 ml a Siviglia, visto che i giornali scrivevano a caratteri cubitali che si era abbassato lo stipendio di 250000 euro per venire al Toro…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. prawda - 11 mesi fa

    Di questo articolo quello che mi sfugge e’ la ragione per cui Immobile che ha un contratto con il Siviglia, analogo a quello che aveva con il Borussia, di 2M netti a salire fino al 2019, dovrebbe accettare di prenderne meno della meta’ per avere un contratto di un anno piu’ lungo. Giusto per la cronaca Immobile ne prendeva gia’ quasi 850k nella stagione al Torino 2013/14. Se poi Immobile si decurta di oltre il 50% lo stipendio per restare al Toro ne saro ben felice ma alle favole ho smesso di credere tanti anni fa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. aterreno - 11 mesi fa

    Speculazioni pre-estive, troppe variabili: restiamo in A? (90% si, ma non si sa mai).
    Vendiamo 2/3 pezzi decenti? Allora ci sono i soldi.

    Certo tenerlo sarebbe un buon colpo, soprattutto se GLI COMPRIAMO un assist man, fascia o centrocampo, poco importa, ma almeno UN ASSIST MAN.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Fabius - 11 mesi fa

      Hai ragione
      Ma sopratutto bisogna rifondare il centrocampo, partendo da Baselli e Benassi. Tutti gli altri ormai sembrano alla fine (vives e forse anche Gazzi) e gli altri meglio farli fuori

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. FVCG96 - 11 mesi fa

        io terrei anche Acquah ma per sostituire gazzi come mediano non come mezzala

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy