Calciomercato Torino: La Pro Vercelli vigila su Aramu

Calciomercato Torino: La Pro Vercelli vigila su Aramu

I giovani / Longo disposto ad aspettarlo sino al gong del 31 agosto. E il centrocampista lotta per convincere Miha

3 commenti

Non è stato un precampionato facile per Mattia Aramu, costretto – insieme a Vittorio Parigini, anche lui giovane proveniente dal vivaio – a giocare quasi sempre da mezzala, a dispetto delle sue caratteristiche più offensive. Da sottolineare, non c’è nessuna bocciatura, anzi: semplicemente Mihajlovic ha dovuto così ovviare alla carenza in mediana svelata dall’infortunio a medio termine di Marco Benassi.

E Aramu ha svolto al meglio il compito in un ruolo non suo, senza ovviamente per mettere in mostra le sue qualità migliori, limitato dal posizionamento sul terreno di gioco. Addirittura, nel centrocampo sceso titolare in campo ieri nell’amichevole pareggiata 0-0 dai granata contro l’RB Lipsia, ha dovuto organizzare il gioco da mediano d’ordine davanti alla difesa, riuscendo peraltro a non sfigurare affatto.

Eppure, nonostante Aramu stia piacendo a Mihajlovic, per lui le porte del mercato non sono chiuse. Calda è infatti la pista che lo avvicina alla Lega Pro di Moreno Longo, che dopo aver accolto in prestito Morra e Zaccagno potrebbe continuare a rivelarsi una vera e propria cantera professionistica per i granata. L’ex allenatore della primavera del Torino è disposto ad aspettarlo sino all’ultimo secondo di mercato. Certamente con il suo vecchio tecnico l’esterno potrebbe trovare le condizioni di rendere al meglio e di maturare ulteriormente, conoscendo peraltro già la Serie B in seguito ai prestiti a Trapani e Livorno. Certamente, però, anche la voglia di giocarsi le proprie carte nel club in cui si è cresciuti e tanta, perciò la decisione del giocatore è ancora rimandata. A pesare, inevitabilmente, sarà anche la valutazione definitiva di Mihajlovic al termine del campionato.

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. peter1 - 12 mesi fa

    Aramu la sua gavetta l’ha già fatta in B ora è il momento di misurarsi nella serie maggiore, senza andare a prendere illustri sconosciuti ll’estero, dal cognome più o meno accattivante.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. The Mtrxx - 12 mesi fa

    Aramu deve restare al toro, in serie a.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 15101967 - 12 mesi fa

      E aggiungo Parigini e Barreca… alla pro diamogli Iago Falque e Ljiaic. Non sto scherzando, per me QUESTI giovani devono giocare sempre. Non sono ancora mercenari. Possono portarci in alto

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy