Calciomercato Torino, ora Iago Falque si slega da Ljajic

Calciomercato Torino, ora Iago Falque si slega da Ljajic

In entrata / I granata riallaciano i contatti con lo spagnolo che attende impaziente di conoscere il suo futuro

Novità di calciomercato in casa Toro? Quasi. O meglio: nel vortice delle trattative e delle indiscrezioni, quella di oggi è stata la giornata che di fatto ha fugato i maggiori dubbi. Da un lato i granata hanno detto “stop” alla trattativa diretta con il fantasista Adem Ljajic (qui i dettagli), dall’altro capo del filo, il club granata – come confermano le diverse parti in causa – ha slegato il nodo che teneva ancorati i due giallorossi. Ossia l’ex Inter e Iago Falque.

iago falque

Cairo e Petrachi sono ora al lavoro per riallacciare i contatti con lo spagnolo, il quale è ansioso di conoscere il proprio destino, questo certamente non più in giallorosso. Iago, infatti, non è stato convocato dal tecnico Spalletti per il ritiro della Roma a Pinzolo, parimenti invece è stato negli scorsi giorni informato sui dettagli (leggi qui) della preparazione estiva granata. Una sorta di convocazione? Non proprio, ma poco ci manca.

iago falque

E così, dopo aver tenuto in piedi il doppio affare con il club di Pallotta, ora il Torino slega le due trattative: da una parte Ljajic sarà libero di firmare o meno il contratto proposto dai granata – che in ogni caso non cambierà nella sostanza e nelle cifre -, dall’altra parte Iago Falque potrà arrivare lo stesso, a prescindere dal futuro dell’attuale compagno di (fuori)rosa giallorosso.

E mentre il Cska di Mosca resta pericolosamente sullo sfondo, Petrachi è a Torino e in giornata avrà altri contatti a distanza tra le parti. Non solo con Iago Falque, pure per Giaccherini, ma questa è un’altra storia…

Dunque, nella giornata odierna, ecco due grosse – se così si può dire – novità di mercato in casa Toro, anzi tre: stop alle trattative per Ljajic, la trattativa per Iago Falque si slega e i granata tentato la fuga in solitaria per Giaccherini. In una settimana, quella che porta al raduno di Bormio, nella quale il Toro vuole battere il primo e vero colpo in entrata, dopo lo svincolato Ajeti.

8 commenti

8 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. dbGranata - 9 mesi fa

    Ljiajc sarebbe stata una scommessa, e in quanto tale io rispetto la società di provarci fino all’ultimo e di cercare anche di fare tutti gli sforzi possibili, dimostrando di credere nel progetto e di non fare cose a cazzo. D’altra parte ora è fisiologico smettere di insistere, il limite era chiaramente l’inizio della preparazione atletica. Da ieri è iniziata la stagione del Toro, ché le stagioni iniziano già dalla preparazione.
    Sull’altro versante Iago Falque è un giocatore che ci servirebbe molto, meno scintillante del serbo ma davvero un ottimo profilo e che da subito ha dimostrato di essere interessato alla causa granata. Quindi sono felice se arriverà indipendentemente, perché io lo vorrei. Per Giak, al giusto prezzo vista l’età, farebbe grandi cose ancora un paio d’anni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. RDS- toromaremmano - 9 mesi fa

    Guardate sulla Gazzetta cosa diceva Mancini lo scorso anno: “Ogni tanto mi viene voglia di dargli un cazzotto”, ma un calciatore che viene preso o
    fa’ venire voglia di essere preso a pugni dai propri allenatori, ma che cazzo di giocatore è? Il futuro di questo calciatore è in qualche cimitero degli elefanti (Cina, Arabia, Stati Uniti) è li che pagano bene e a lui e a quell’altro mafioso del suo procuratore interessano solo i soldi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. toiomeroni - 9 mesi fa

    Il serbo non ha nessuna intenzione di venire da noi. Possibile che non ci sia nessun altro sul mercato? Lasciamolo perdere per favore, tra l’altro ho la vaga sensazione,forse più reale che vaga,che questo soggetto sia destabilizzante per lo spogliatoio. Buon giocatore ma non certo fenomeno!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. RDS- toromaremmano - 9 mesi fa

    Spero che sia vero e non solo frutto delle intuizioni del giornalista

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. esseti - 9 mesi fa

      Esatto….questo è il problema…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Granata Oranje - 9 mesi fa

      Anche se fosse solamente l ‘intuizione del giornalista, tale decisione s ‘aveva da prendersi giá um mese fá !..Lasciando il serbo al suo destino.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. RDS- toromaremmano - 9 mesi fa

        Si sul serbo è da mo’ che bisognava chiudere io parlavo di Falque.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. AmmaMi71 - 9 mesi fa

      Da quel che scrive sembrerebbe che sia tutto fondato infatti aggiunge: “come confermano le diverse parti in causa” ciò dovrebbe stare a significare che sono loro dichiarazioni e non frutto della fantasia o di intuizioni di un giornalista…(ammesso che non vengano scritte menzogne..)

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy