Calciomercato Torino: per il ruolo di terzo portiere spunta Danilo Tunno

Calciomercato Torino: per il ruolo di terzo portiere spunta Danilo Tunno

In entrata / Il portiere è il profilo adatto: Over 21 cresciuto nel vivaio granata. Si cerca l’accordo con il Bra

Dopo le cessioni a fine mercato di Salvador Ichazo e Alfred Gomis, il Torino si ritrova con soli due portieri: Joe Hart e Daniele Padelli. Non si può però rinunciare al ruolo di terzo portiere, essendo gli imprevisti nel calcio sempre dietro l’angolo. Se alcuni mercati esteri sono ancora aperti (ad esempio in Romania si chiude il 4 settembre, in Argentina si chiude il 9 ottobre) e anche per quanto riguarda gli svincolati potrebbe esserci qualche possibilità, il Torino non può pescare alla cieca: il tetto della Rosa dei 25 imposto dalla riforma Tavecchio fa sì che il Torino sia già in sovrannumero, dovendo pensare a un taglio da effettuare (qui i dettagli). Il terzo portiere dovrà quindi essere un Under 21 o un Over 21 ancora tesserabile ma cresciuto nel Settore Giovanile granata.

Per quanto riguarda la prima strada, c’è il nome di Domenico Coppola: talentuoso portiere classe 1999 cresciuto nel vivaio granata. Il ragazzo, nel giro della Nazionale Under 18, ha trascorso il pre-campionato con la Primavera di Coppitelli, ma il titolare designato della stagione è Tommaso Cucchietti, anche lui scuola Toro, nazionale e di un anno più grande. Oggetto quest’estate di sondaggi da parte di Chievo e Bari, potrebbe essere blindato con un contratto da professionista e poi promosso come terzo portiere agli ordini di Mihajlovic. Un indizio in tal senso è costituito dal ritorno in Primavera del portiere classe 1998 Marko Savatovic: sarà lui a comporre il trio di portieri di Coppitelli, insieme a Cucchietti e Alberto Reinaudo.

Per il ragazzo, però, la soluzione equivarrebbe di fatto a perdere un anno, senza giocare: non la migliore delle ipotesi per il suo bene, e allora la scelta giusta potrebbe essere quella di affrontare un anno da titolare in Berretti, con i coetanei classe 1999. Per il ruolo di terzo portiere spunta così il nome di Danilo Tunno: classe 1990, cresciuto nel Settore Giovanile granata, dopo aver lasciato il club nel 2010 ha vissuto un’onesta carriera in Serie D tra Seregno, Cuneo, Villalvernia e Chieri, arrivando anche in Lega Pro, lo scorso anno con il Cuneo.

Tunno ha firmato pochi giorni fa con il Bra (Serie D), ma c’è ancora tempo per svincolarsi e firmare col Torino, visto che le squadre di Serie D devono comunicare la lista dei giocatori entro 24 ore dall’esordio in Campionato, fissato per domenica. Il portiere scuola Toro aspetta col cuore in gola la chiamata del club in cui è cresciuto, in cui tornerebbe al volo: le condizioni per un ritorno a sorpresa ci sono, a breve si conoscerà il nuovo terzo portiere del Toro.

11 commenti

11 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. peter1 - 9 mesi fa

    Zaccagno sarebbe stato perfetto e in quanto al taglio uscirà uno fra Ajeti, Avelar e Obi, con la presenza di quest’ultimo dipendente, probabilmente, dalle condizioni fisiche dei primi due.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. O'Animale - 9 mesi fa

    Danilo chi? Comunque capisco che Gomis è Zaccagno dovevano giocare (speriamo) e Padelli è voluto restare a tutti i costi.
    Quindi il terzo non deve essere un fenomeno
    Ma se il prossimo anno (facendo scongiuri) magari con l’Europa L. il secondo non è uno tra Alfred e Zaccagno allora mi incazzo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Clozza - 9 mesi fa

    Alla fine Padella ce l’ abbiamo sempre tra i maroni!!!! Ma non lo vuole nessuno?? Mettiamoci dei soldi noi del forum e facciamo l’ offerta “Padella” piu’ soldi in contanti!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Alexrunner - 9 mesi fa

    Claudio sala …100 punti per la battuta! ! :)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. bertu62 - 9 mesi fa

    Spero tanto che Petrachi spenga i fari come ha fatto con HART!!
    Visto cosa ci ha portato……
    Ad ogni modo anche sta situazione dei portieri lascia un po….perplessi?
    Da che avevamo PADELLI, ICHAZO e GOMIS più HART, quindi 4 IN TUTTO, a che ci si ritrova con SOLI 2 di cui 1 PURTROPPO e’ DI NUOVO PADELLI!!!!
    Ora, io mi rendo conto che magari (MAGARI, fosse successo!!!) hanno provato a vendere o svendere il Padella fino all’ultimo, visto che (MENO MALE!!!) l’anno prossimo sarà svincolato ed andrà via a zero (ma se proprio proprio ci mettiamo dei soldi noi, io per primo..!!), però MANNAGGIA!!!
    CMQ, ORA E SEMPRE, FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. claudio sala 68 - 9 mesi fa

    Adesso mi informo se qualche mio amico ha giocato in porta da giovane nel Toro…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. dami61 - 9 mesi fa

    Petrachi…Guardiola ha escluso Yaya Toure dalla lista champions,sarà inc….to di brutto, che dici a gennaio ce lo porti? :-)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. faber.fibr_48 - 9 mesi fa

    io credo che a coppola un anno ad allenarsi con hart gli possa servire di piu che un anno in berretti…. opinione mia eh.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Orso Granata - 9 mesi fa

      Anch’io preferisco un giocatore della primavera, piuttosto che un giocatore di serie D (con tutto il rispetto). Poi potrebbe essere solo fino a gennaio, con il mercato riaperto si possono rivedere le cose.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. gio - 9 mesi fa

        Ma ragazzi non ve lo ricordate con la primavera di Asta era veramente forte.E poi uno con 6 anni tra D e lega pro lo preferisco ad uno sbarbatello in panchina…con tutto ridpetto.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Djordy64 - 9 mesi fa

          Hai perfettamente ragione. L’esperienza conta eccome e poi è un ex del nostro vivaio. Invece un giovane non puoi farlo marcire in panca e poi magari gettarlo allo sbaraglio alla prima occasione….

          Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy