Calciomercato Torino: per Paletta si arriva al dunque

Calciomercato Torino: per Paletta si arriva al dunque

Calciomercato / Nei prossimi giorni è previsto l’incontro tra la società granata e l’entourage del giocatore. La svolta è vicina?

12 commenti

Non è ancora fatta, come ha confermato l’agente ieri, ma il Torino continua a lavorare per portare Gabriel Paletta in granata. Il giocatore di proprietà del Milan è attualmente legato con la società rossonera con un contratto in scadenza nel giugno 2018 e, viste le qualità tecniche e fisiche, potrebbe rappresentare l’identikit giusto per il Torino. Nella giornata di ieri infatti è stato lo stesso Mihajlovic a fornire più di un indizio sulle tipologie di profili che interessano al Toro per il reparto arretrato: “Cerchiamo un centrale di esperienza da poter affiancare a Lyanco e Bonifazi” aveva dichiarato il tecnico.

Un identikit che calza a pennello a Paletta. L’italo-argentino infatti, oltre a rappresentare un’ottima occasione di mercato – visto il conveniente rapporto qualità-prezzo – sarebbe anche un innesto di esperienza per il Torino, alla caccia di un giocatore con le sue caratteristiche. Manca ormai meno di una settimana all’inizio del ritiro che sancirà il definitivo inizio della nuova stagione. Per quel giorno i giocatori si riuniranno alla corte di Mihajlovic e si cominceranno a porre le prime basi per costruire in modo opportuno il reparto difensivo in vista della prossima stagione. L’obbiettivo di Petrachi potrebbe dunque essere chiaro: regalare al mister serbo il difensore tanto atteso per permettergli così di iniziare a programmare il futuro.

MILAN, ITALY - JANUARY 12: Andrea Belotti (C) of Torino FC competes for the ball with Gabriel Paletta (L) of AC Milan during the TIM Cup match between AC Milan and AC Torino at Giuseppe Meazza Stadium on January 12, 2017 in Milan, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)
MILAN, ITALY – JANUARY 12: Andrea Belotti (C) of Torino FC competes for the ball with Gabriel Paletta (L) of AC Milan during the TIM Cup match between AC Milan and AC Torino at Giuseppe Meazza Stadium on January 12, 2017 in Milan, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Senza dubbio nei prossimi giorni è atteso l’incontro (che potrebbe essere chiarificatore) tra gli esponenti della società di Via Arcivescovado e Martin GuastadisegnoSono appena arrivato in Italia e non c’è alcun triennale pronto con il Torino – aveva frenato il procuratore di Paletta nei giorni scorsi – Ho sentito Petrachi quindici giorni fa, siamo rimasti che ci saremmo rivisti al mio ritorno, ma nessuna decisione è stata ancora presa”Niente è ancora deciso dunque, ma il Toro rimane vigile sul mercato con la speranza e l’obbiettivo di regalare un difensore a Mihajlovic prima del ritiro pre-stagione. E per Gabriel Paletta, il primo indiziato, finalmente si arriva al dunque nelle prossime ore.

12 commenti

12 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. abatta68 - 3 mesi fa

    La società ha investito sui giovani per la difesa e, secondo me, ha fatto benissimo! su Lyanco hanno investito parecchio nel mercato di gennaio, ma l’investimento più grande sarà su Bonifazi. Questa sarà la difesa il prossimo anno, è inutile quindi stare a questionare se Paletta và bene o se c’è di meglio in giro… al Toro servono giocatori esperti e integri, che vengano qui accettando anche di fare panchina, come Moretti e Molinaro. Per fare questo ci serve Beckenbauer?!? non mi sembra cosi difficile da capire!
    I soldoni veri bisogna metterli dove inevitabilmente te li chiedono, ovvero per centrocampo e attacco… altrimenti il salto di qualità non lo farai mai!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. CUORE GRANATA 44 - 3 mesi fa

      SONO D’ACCORDO CON TE CHE GLI INVESTIMENTI VANNO FATTI IN ALTRI SETTORI TUTTAVIA LA TRATTATIVA PALETTA MI PARE SINTOMATICA DI COME PROCEDE, SI FA PER DIRE,IL NS. MERCATO. SE PER UN ESUBERO DEL MILAN SI MERCANTEGGIA SUGLI SPICCIOLI OVVIAMENTE RAPPORTATI ALLE SOMME FOLLI CHE CIRCOLANO,MA ORMAI IL CALCIO E’ QUESTO,COME SI PUO’ SPERARE CHE CAIRO METTA I SOLDONI VERI? A DIECI GIORNI DAL RADUNO SIAMO ANCORA AL PALO.IL PRES. COME PUO’ PENSARE CHE I TIFOSI GLI DIANO VIDUCIA AL BUIO,TANTO IL MERCATO E’ LUNGO,E FACCIANO L’ABBONAMENTO?CON QUALE SPIRITO SI ANDRA’AD INIZIARE LA STAGIONE?MI SORGE IL DUBBIO CHE FORSE SIAMO ALLA VIGILIA DI COLPO DI TEATRO CON CAIRO CHE PASSERA’ LA MANO.IL TORO PER LUI ORA E’ SOLO PIU’ UNA ZAVORRA PER LA QUALE NON HA PIU’ TEMPO NE’ VOGLIA DI IMPEGNARSI.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. iugen - 3 mesi fa

    È evidente che sia stato richiesto da Mihajlovic, siccome lo ha già allenato. Come si possa dargli retta, però, dopo le prestazioni di Rossettini e De Silvestri resta un mistero

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Granata Intransigente - 3 mesi fa

    Paletta, Admir Mehmedi, … il Gallo che va via (Cairo ha già detto che non vuole venderlo, quindi è sicuro che lo vende a fine mercato)… Non ne posso più… Ma un presidente?!?!?
    C’è nessuno, squadra blasonata con tifoseria calda, città dove si mangia bene.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. stto1962 - 3 mesi fa

    speriamo che non bruci le lampadine a sfareggiare così tanto…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. GranataFinchèCampo - 3 mesi fa

    A 10 giorni dal ritiro abbiamo ancora il gruzzolone di soldi praticamente vergine, acquistato Lyanco molto tempo fà (ottimo), Sirigu di recente (molto bene), fatto rientrare Bonifazi (ottimo)….e ancora almeno 5-6 ruoli da rinforzare.
    Chiaramente il nostro mercato non si chiuderà il 13 luglio, ma fino ad allora prevedo e soprattutto spero in un intenso accendi e spegni dei fari da parte di Petrachi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. RobyMorgan - 3 mesi fa

      Chissà perché non possiamo iniziare un ritiro con la squadra fatta di almeno 10/11cesimi….boh e poi ci lamentiamo che chi arriverà dovrà ambientarsi ecc.
      Cmq sempre FBCG

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. andrimo - 3 mesi fa

        Trovami una squadra in serie A (Milan escluso) che ad oggi abbia fatto più di due acquisti… Sarà un mercato lungo per tutte le squadre di serie A, ci sono un sacco di situazioni “strane” tipo il Genoa, la Fiorentina… Detto ciò anche a me piacerebbe vedere il più fatto per il 13 luglio ma sono un po’ scettico…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. alextattoli@libero.it - 3 mesi fa

          Peccato che a parte cinesi e gobbi Cairo è l’unico in serie A ad avere in mano 30 e rotti milioni per il mercato.
          Quest’anno è crisi nera anche nel calcio, si vede.
          Fiorentina e Roma stanno smantellando. Nessuno si rinforza. Abbiamo un’occasione irripetibile di scalzare o per lo meno livellarci ad un paio di cosiddette big.
          Se non lo facciamo ora siamo dei polli. E non mi sembra Paletta colui in grado di farci fare questo cambiamento…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. andrimo - 3 mesi fa

            Sul fatto che Cairo ha i soldi in mano è vero ma è altrettanto vero che tutti lo sanno e cercano di scucire più soldi di quanto un giocatore valga realmente… io sono dell’idea che al prezzo giusto un giocatore va preso se i soldi ci sono. A me ad esempio Zapata piace molto però 25 milioni mi sembrano un esagerazione (questo è solo un esempio…). Io ho fiducia in Petrachi che in questi anni ha lavorato bene. Secondo me molto si sbloccherà non appena andranno in porto operazioni tipo Bernardeschi che faranno smuovere un po’ la situazione in Italia….

            Mi piace Non mi piace
  6. FVCG'59 - 3 mesi fa

    Se questo è il centrale di cui avevamo bisogno, suma bin chapà…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. prawn - 3 mesi fa

    massi che viene in ritiro con noi dai

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy