Torino-Pro Vercelli: Aramu tra campo e calciomercato

Torino-Pro Vercelli: Aramu tra campo e calciomercato

In uscita / Il calciatore potrebbe finire seriamente nel mirino della squadra di Longo, ma sempre dopo il confronto diretto di Coppa

Il Torino si sta avvicinando alla prima sfida ufficiale della stagione, che sarà contro la Pro Vercelli di Moreno Longo per la Coppa Italia: questa partita sarà importante sotto molti aspetti, sia per quanto riguarda il calcio giocato, dato che i granata saranno chiamati ad una prestazione che permetta loro di passare il turno, e anche dal punto di vista del Calciomercato, perché le due società potrebbero nuovamente accordarsi per il trasferimento di un giocatore, dopo essere già state in contatto per gli affari dei due giovani gioielli granata Zaccagno e Morra. Il ragazzo che potrebbe unirsi ai suoi ex compagni  di Primavera è Mattia Aramu, attaccante a disposizione di Mihajlovic, al momento.

COPPA – Il giocatore, che ritorna dal prestito al Livorno in Serie B, sarà quasi sicuramente convocato per la partita di Coppa Italia perché sarà la prima mezzala di riserva in un centrocampo colpito da infortuni: infatti Aramu, nonostante sia nato nel ruolo di attaccante, è stato utilizzato da Mihajlovic come centrocampista, per pura necessità. In ogni, caso, anche se il ruolo non si addice completamente alle sue caratteristiche certamente più offensive, il ragazzo è stato sempre a disposizione, sacrificandosi e mettendosi comunque in mostra in queste settimane di ritiro.

Aramu
Mattia Aramu, ai tempi della Primavera, quando era allenato da Longo

ATTRAZIONE – Nonostante le buone impressioni, però, il giocatore del Torino potrebbe fare e valigie, perché in attacco non ci sono più posti disponibili, mentre il centrocampo è stato rimpolpato da acquisti e gli infortunati saranno presto a disposizione del tecnico serbo. Da questo potrebbe nascere un’attrazione da parte di Aramu verso l’avventura che si chiama Pro Vercelli, nella quale troverebbe volti conosciuti ed una grande possibilità di mettere in mostra le sue reali potenzialità nel suo ruolo naturale. E, chissà, le due squadre sfidanti potrebbero anche parlarne in occasione del match di sabato allo stadio Grande Torino…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy