Calciomercato – Torino, proposto Dzemaili: le riflessioni del club granata

Calciomercato – Torino, proposto Dzemaili: le riflessioni del club granata

Vecchi volti / Il centrocampista vorrebbe tornare in Italia: le qualità non si discutono, l’ingaggio invece…

Blerim Dzemaili: polivalente centrocampista nato in Macedonia, con passaporto svizzero, ma dal sangue albanese. Una vecchia conoscenza del nostro campionato e degli ambienti di via Arcivescovado. Un profilo valido, anche e soprattutto in ottica europea, ma dall’ingaggio ad oggi fuori portata per le casse granata. Un giocatore quindi proposto, segnalato, che vorrebbe tornare in Italia e rimettersi in gioco nel campionato che gli ha regalato le maggiori soddisfazioni professionali.

Al termine della stagione 2013-14 lascia il Napoli a titolo definitivo e si accasa così in Turchia, tra le fila del Galatasaray, allenato in quel momento dall’ex Ct Azzurro Prandelli. L’esperienza sul Bosforo inizia nel migliore dei modi: voluto fortemente dal tecnico italiano, Dzemaili è sempre titolare e si sente parte integrante del progetto. Arriva però il drammatico mese di novembre, il centrocampista patisce un infortunio muscolare alla coscia che lo obbliga ad uno stop forzato di circa 50 giorni. Un periodo piuttosto lungo, durante il quale Prandelli viene sollevato dal proprio incarico, lasciando il posto al tecnico Hamza Hamzao?lu

Con la nuova guida al comando, l’ex Napoli fatica ad accumulare presenze in campo (sono soltanto 26 i minuti giocati in campionato da gennaio ad oggi) e la nostalgia dell’Italia inizia a farsi sentire. Tutto lascia pensare che l’avventura tra le fila del Leoni sia destinata a chiudersi dopo una sola stagione, al punto che il suo entourage ha già iniziato a setacciare il terreno, in vista di una nuova avventura. 

Da qui la segnalazione, l’approccio, l’idea di tornare in Italia. Magari proprio al Torino, la squadra in un certo senso lo aveva scoperto, dopo gli esordi a Zurigo e la parentesi al Bolton. Un profilo quindi ben noto tra gli ambienti di via Arcivescovado che, per tornare eventualmente in granata, dovrà decisamente ridimensionare il proprio ingaggio. Attualmente Dzemaili guadagna poco più di 2 milioni di euro a stagione: una cifra ben al di sopra del tetto salariale imposto dal presidente Urbano Cairo. Le doti tecniche del giocatore, però, alzerebbero e non poco il tasso qualitativo della mediana granata, da qui partirebbero le riflessioni del Torino. In questo momento il club è totalmente concentrato sul campionato e di conseguenza sulla rincorsa alla qualificazione per la prossima edizione dell’Europa League. Dunque, ogni discorso è da considerarsi rimandato – come il viaggio in Sud America del direttore sportivo Petrachi -. Nel frattempo Dzemaili brama il ritorno in Serie A, magari proprio in granata: se son rose, fioriranno.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy