Calciomercato Torino, retroscena Bruno Peres: “Pensavamo andasse via…”

Calciomercato Torino, retroscena Bruno Peres: “Pensavamo andasse via…”

Esclusiva TN / Sergio Lancini, agente di Zappacosta e Belotti: “Andrea sta bene ma è dispiaciuto per l’andamento della squadra. Vive serenamente la gara con il Palermo. Con Davide i presupposti erano diversi, ma va bene lo stesso. Sta crescendo, è contento”

Bruno Peres

A distanza di mesi, a bocce ferme per quanto riguarda il calciomercato e non propriamente immobili per quanto riguarda quello giocato, ecco che emerge un curioso retroscena riguardo l’arrivo in estate di Davide Zappacosta e l’eventuale partenza di Bruno Peres. Il Toro era pronto a cedere il brasiliano, puntando quindi principalmente sul nazionale Azzurro. Una sorta di garanzia come conferma ai nostri microfoni Sergio Lancini, agente di Andrea Belotti e Davide Zappacosta, per sapere la sua su questi primi mesi in granata dei suoi due assistiti.

Sergio Lancini, partiamo da Belotti. Qual è il bilancio di questi primi mesi in granata?

“Un bilancio chiaramente positivo, Andrea è migliorato costantemente e penso che migliorerà ancora ed ancora. Adesso mancano solo i risultati della squadra, grazie ai quali anche i singoli poi tenderebbero a mettersi ancora più in luce. È il classico effetto a catena: il gruppo esalta il singolo che a sua volta fa la differenza per il resto della squadra”. 

Belotti, Bruno Peres
Andrea Belotti, attaccante del Torino

E questo pesa sul giocatore? 

“Certamente è dispiaciuto per l’andamento del campionato, ma è assolutamente sereno. Sta lavorando duro per contribuire alla causa granata ed invertire il trend negativo”.

Domenica, poi, c’è il Palermo, una sfida diversa per il Gallo…

“Lui non sente questo tipo di partite, sono tutte uguali per Andrea. Il ragazzo non deve dimostrare niente a nessuno, deve solo fare il Belotti. E lo sa fare bene”.

Passiamo all’altro suo assistito granata, Zappacosta. Pensava di poter giocare di più al suo arrivo a Torino?

“Quando siamo arrivati a Torino si pensava che Bruno Peres fosse in partenza e che la società fosse decisa a puntare in maniera netta su Zappacosta, e quindi s’immaginava un impiego diverso del ragazzo. Poi le cose sono andate come sappiamo, e va bene così comunque. Lui si è dovuto adeguare, sarà un anno importante in ogni caso perché ha la possibilità di crescere e capire i meccanismi di Ventura. Sta lavorando molto per mettere in difficoltà il mister, e le sue prove sono sempre state buone. Poi il prossimo anno magari il suo ruolo nelle gerarchie sarà diverso…”

Zappacosta pagelle di torino-genoa
L’esultanza di Zappacosta dopo il suo primo gol con la maglia del Torino

E su Ventura? Crede sia ancor l’uomo giusto per il Toro?

“Non spetta a me giudicare, io penso ai miei assistiti. Ventura è stato confermato ad ottobre, e penso che ci sia un motivo: ha sempre fatto bene e ci auguriamo possa ancora fare bene”.

Pensa che il Torino possa ancora puntare realisticamente al sesto posto?

“Guardando la classifica l’impresa non è certo semplice: bisognerà fare un filotto come quello dell’anno scorso per poterci credere davvero, ma la speranza – come si suol dire – è l’ultima a morire”.

8 commenti

8 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Cecio - 2 anni fa

    Ma va??
    Lo sanno anche le pietre che Peres era sul piede di partenza, ma che non sono arrivate offerte giudicate congrue.
    Questa cosa però mi fa riflettere sul fatto che almeno la società ha avuto il “potere” di rifiutare offerte per Peres (e per Maksi) perchè non aveva la necessità impellente di cedere qualcun’altro oltre a Darmian.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. prawda - 2 anni fa

    Non ci voleva l’agente di Zappacosta e Belotti per capire che l’intenzione del Torino era di cedere Peres la scorsa estate.
    Avevo piu’ volte scritto che era assurdo pensare che una societa’ come il Torino, diciamo cosi’ oculata e parsimoniosa, potesse tenere in panchina un giocatore pagato 5M, a prescindere dalle considerazioni sul suo valore.
    Questo anche in considerazione del valore di mercato degli altri titolari, la maggior parte dei quali e’ ben al di sotto dell’importo pagato dal Torino per Zappacosta.
    Probabilmente alla fine non e’ arrivata una offerta vicino alla richiesta, a parer mio esagerata, o non e’ proprio arrivata nessuna offerta, in ogni caso poco cambia; in definitiva era chiaro che il Torino aveva programmato la scorsa estate due cessioni.
    Il valore di Peres quest’anno non e’ certamente cresciuto ma credo la prossima estate sara’ comunque ceduto e per cifre probabilmente piu’ vicine al suo reale valore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Papa Urbano I - 2 anni fa

    …vi do un consiglio…invece di lacrimare e vivere in una valle di lacrime…date una mano a questa squadra che nel 2015 ha fatto 59 punti = miglior risultato degli ultimi 25 anni…poi a Giugno si faranno i conti…a Giugno però…come l anno scorso e come l anno prima…altrimenti avrete pianto invano e dato solo una mano a palermo samp genoa…e vediamo di muovere il culo dal divano bagnato e tornare allo stadio…che facciamo i numeri del cesena…altro che parte sinistra della classifica…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fabrizio - 2 anni fa

      59 punti ma…”zero tituli”

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Zlobotan - 2 anni fa

    che notiziona. Oggi ci direte pure che babbo natale non esiste?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Papa Urbano I - 2 anni fa

    …il TORO in questo campionato è al terzo posto come infortui…103 giornate perse per 25 infortuni…dietro a Lazio con 110 (28 infortuni) e Verona 103 (28 infortuni)…questo vi dice niente ? …sono le 3 società che probabilmente hanno peggiorato di + i risultati dello scorso hanno…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. FLAGHI - 2 anni fa

      Si certo, stiamo facendo cagare e diamo colpa agli infortuni, siamo solo sfortunati…invece caro mago delle statistiche come mai siamo la squadra che corre di meno in tutta al Serie A con il Carpi?? Questo chi me lo spiega tu o Mr Libidine??? Non abbiamo una rosa di pensionati però corriamo un caxxo..come mai???

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. AmmaMi71 - 2 anni fa

        Sul fattore infortuni non credo si possa discutere perché è evidente che ci sono stati ed hanno influito e non poco; sul fattore corsa non credo lo si debba chiedere a Ventura perchè penso proprio che anche a lui la cosa non piaccia per nulla ma, casomai, lo si dovrebbe chiedere ai preparatori atletici che decisamente al netto di corsa, infortuni e rendimento generale, pare decisamente che abbiano toppato alla grande!

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy