Calciomercato Torino, retroscena Immobile: dall’obbligo di riscatto del Siviglia alle rate da saldare del BVB

Calciomercato Torino, retroscena Immobile: dall’obbligo di riscatto del Siviglia alle rate da saldare del BVB

In entrata / Il sogno è possibile, Petrachi ha in mente una strategia alla Galliani…

Immobile

Siviglia, Borussia Dortmund e Torino: un intreccio di mercato, con al centro Ciro Immobile. Un attaccante che in granata ha lasciato un segno profondo: 23 reti, 3 assist nell’unica stagione passata all’ombra della Mole. E ora all’orizzonte c’è un possibile ritorno nel club che lo aveva proiettato nel grande calcio. Un sogno possibile, una strategia imbastita dal direttore sportivo Petrachi, certamente non semplice da portare a termine, che rappresenterebbe un colpo da maestro per il dirigente granata. Il coronamento della carriera, sulle orme di chi un tempo dominava il mercato: una mossa ”alla Galliani”.

L’OBBLIGO DI RISCATTO DEL SIVIGLIA – Come tutti sanno il cartellino dell’attaccante di Torre Annunziata è ancora di proprietà del Borussia Dortmund (comprato direttamente dal Toro, dopo che quest’ultimo lo aveva interamente riscattato dalla Juventus: qui il comunicato ufficiale) che in estate lo aveva ceduto in prestito al club spagnolo, fissando l’obbligo di riscatto a 11 milioni di euro. Una postilla legata alle presenze in campo del giocatore (5 in totale), divenuta effettiva nel mese di settembre. Un onere al quale il club del patron José Castro non può sottrarsi, a meno che non si trovi una soluzione che accontenti i tedeschi, i quali in questo momento si ritroverebbero con un passivo a bilancio di 17.955 milioni di euro. Ossia, i soldi spesi a suo tempo per prelevare il cartellino di Immobile dal Torino.

Immobile
La cessione di Immobile al BVB registrata sul bilancio del Torino

LE RATE ANCORA DA INCASSARE – E qui l’intrigo si infittisce, perché i gialloneri sino a questo momento hanno versato due delle tre rate previste dall’accordo con il club di via Arcivescovado, il quale ha diritto a ricevere ancora 5.9 milioni di euro.  Una situazione piuttosto particolare, da un lato il Siviglia sarebbe – anzi, è – obbligato a sborsare 11 milioni per un giocatore scontento, fuori dal progetto del tecnico Emery e desideroso di tornare in Italia per ritrovare un posto in Nazionale ad Euro 2016. Dall’alto lato, il club tedesco non vuole certo rimanere a mani vuote. O meglio, bucate. Con quell’ultima rata da versare – a questo punto – a vuoto.

LA STRATEGIA DI PETRACHI – Una situazione ingarbugliata che di fatto pone il Torino in vantaggio su tutte le altre società che stanno pressando per assicurarsi le prestazioni dell’attaccante campano (vedi Sampdoria, Fiorentina e Sassuolo). Al di là del rapporto con Ventura – unico allenatore sinora capace di mettere Immobile nelle migliori condizioni per esprimersi – i granata sono gli unici in grado di sollevare il Siviglia dal proprio obbligo e di evitare ai tedeschi una clamorosa e totale minusvalenza. Prestito e opzione di riscatto fissata a 6 milioni: gli stessi che il BVB dovrebbe ancora al Torino. Un giro di vite, andata e poi ritorno. Un po’ come fece Galliani con Kakà: ceduto al Real Madrid, riportato successivamente in rossonero senza spendere di fatto un euro.

Non sarà semplice, tenendo presente la forte concorrenza nonché l’ingaggio percepito dall’attaccante (2 milioni di euro netti, con bonus sino a 2.5 milioni), ma il Torino ci proverà sino all’ultimo. Senza tralasciare profili quali Kramaric e Muriel. Una strategia che sinora è riuscita soltanto ai grandi direttori sportivi, una contromossa che proietterebbe lo stesso Petrachi verso una meritata consacrazione, nel ruolo di uomo-mercato.

34 commenti

34 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. peter1 - 2 anni fa

    Le minestre riscaldate raramente sono buone. Ma c’è in giro di meglio, ovvero un attaccante in grado di fare almeno una decina di gol nel girone di ritorno? E poi se il Toro vuol riprendersi Tatchsidis (già che ci siamo perché non anche Kurtic che a suo tempo la sua brava figura la fece) Immobile diventa, fra i cavalli di ritorno, il Cristiano Ronaldo del Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. peter1 - 2 anni fa

    Le minestre riscaldate raramente sono buone. Però chiediamoci c’è in giro di meglio, ovvero un attaccante da gettare subito nella mischia e in grado di segnare almeno una decina di gol nel girone di ritorno? E poi se in giro si sente che il Toro ha intenzione di riprendersi Tatchsidis (allora già che ci siamo perché non anche Kurtic che a suo tempo fece la sua brava figura?) Immobile, fra i cavalli di ritorno, diventa il Cristiano Ronaldo del Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Max63 - 2 anni fa

    I ritorni non mi entusiasmano, anche perché quel giocatore ammirato due anni fa si porterebbe aspettative che all’epoca non c’erano, anzi era un gobbo che avrebbe vestito la maglia granata, con la possibilità che quell’annata fosse il frutto di una fortunata stagione mai più ripetuta (Germania e Spagna). I rischi di un grande flop ci sono tutti , con il risultato di vederlo regolarmente fischiato dai tifosi. Ripeto sono perplesso sul suo ritorno aggiungendo che ci credo poco, vedremo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. RDS- toromaremmano - 2 anni fa

    Comunque nel Toro attuale fra Belotti e Immobile, Ciro tutta la vita, dai a parte scherzi. Ciro è tutt’altra cosa!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 2 anni fa

      I soldi che devi investire x lui li potresti usare x un paio di buoni trequartisti.
      Allora si che segnerebbe pure belotti ed amauri!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. RDS- toromaremmano - 2 anni fa

    Non ho letto l’articolo, per voto si all’arrivo di Immobile, anche se le palle non arrivino spero che Ventura che lo conosce sappia almeno fargliele arrjvare (almeno quello spero che se li ricorda)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Frank Toro - 2 anni fa

    Ciro e Maxy Lopez sarebbe una coppia da urlo. Diamo via Belotti anche a 6 milioni e facciamo mea culpa nell aver sbagliato un acquisto… Belotti è la copia giovane e inesperta di Rolando Bianchi e nel non gioco di Ventura è fuori ruolo… Abbiamo bisogno di attaccanti che attacano la profondità e vedono la porta e Ciro quello di Milan Torino di 2 anni fa ne è l ‘emblema!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Granata71 - 2 anni fa

    Immobile quando giocava nel Genoa era inguaribile.
    Lo hanno dato via per la disperazione.
    Mi ricordo ancora gli sfottò degli amici genoani.
    Nel Toro è esploso…nel senso che ha avuto una stagione magica, come succede a diversi attaccanti, per poi tornare nell’anonimato.
    Quella stagione non si ripeterà mai più: ne’ nel Toro, ne’ in un’altra squadra.
    Quindi indipendentemente dagli accordi, dai contratti, dall’ingaggio, ecc. Spero proprio che rimanga dov’è.
    Il mondo è’ pieno di attaccanti.
    E le minestre riscaldate non sono mai buone come appena fatte.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kaimano - 2 anni fa

      Immobile nella primavera delle merde era il miglior giovane centravanti Italiano e il Viareggio l’ha vinto da solo. Al Pescara ha vinto la classifica cannonieri. Al Genoa ha fallito segnando soli 5 o 6 gol al primo campionato importante ma se nn erro segnò a squadre come la Juvr e l’Inter poi fortunatamente é venuto da noi e ha rotto il culo ai passeri. Ora nn so se hai mai giocato a calcio ma ti posso assicurare ke se nn hai la fortuna di avere un allenatore ke crede in te anke se sbagli diverse partite diventa tutto piú difficile e anke le giocate piú semplici diventano complicate. Ciro é un bomber di razza e a noi servirebbe come il pane

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granata71 - 2 anni fa

        Ho una opinione completamente diversa riguardo a Immobile.
        Se dovesse tornare (anche se spero di no) sarei felicissimo di essere smentito dai suoi goal

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Placebo75 - 2 anni fa

    Lì davanti puoi metterci anche Van Basten, se non ti arrivano i palloni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ospunda - 2 anni fa

      Esatto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 anni fa

      Magari giusto Ibrhaimovic…che copre due reparti da solo: centrocampo e attacco.
      Ma la vedo durissima arrivare a lui.. :)
      Piuttosto ci vorrebbe almeno un El Kaddouri, che piaccia o no, il miglior assist man della scorsa stagione dai cui piedi sono passate le azioni gol delle partite migliori del Toro 2014/2015

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Pazko - 2 anni fa

    Bisognerebbe prendere lui è un buon centrocampista capace di lanciarlo ( e EL Kaddouri sarebbe bastato!).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. antonio.terreno@gmail.com - 2 anni fa

    E poi altro particolare, il giocatore era 50% juve 50% toro o sbaglio?
    I soldi il borussia li deve ad entrambe le squadre, articolo inutile e non corretto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Carontss4 - 2 anni fa

      No, prima di venderlo al BVD lo abbiamo riscattato tutto dai gobbi, al momento della vendita era tutto nostro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Simone - 2 anni fa

        Mi sa ti sbagli, pagarono noi e giuve. A noi qualcosa in più x averlo valorizzato. Cerci invece era tutto nostro

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. antonio.terreno@gmail.com - 2 anni fa

    Allora: ci manca uno che butti dentro un pallone decente per gli attaccanti, non un attaccante che sappia segnare, Quaglia un goal ogni tanto lo farebbe anche ma gli arrivano tre massimo quattro palle a giornata e solo una decente, non e’ abbastanza.

    Ma prendiamo piuttosto Cerci, no meglio di no, quanti ANNI sono che non gioca? Gli ci vorrebbe mezzo campionato per tornare in forma.

    Quello che manca e’ un po’ di creativita’ e fantasia, non in campo ma nella testa di ventura, ricicla martinez a centro campo, fallo giocare sulla fascia, a correre e’ bravo a segnare no.

    Oppure arretra quagliarella. Basta coi passaggi in dietro, basta con il fraseggio inutile in difesa.

    Padelli a buttar palla avanti ogni tanto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Torquemada - 2 anni fa

    I tre cazzoni che compongono il “trio delle meraviglie” non sanno più che cosa inventarsi per buttare fumo negli occhi e prendere per il culo il Popolo Granata…!!!

    Tra tutte le stronzate che ho letto, questa è la più assurda e ridicola: basta solo pensare all’attuale ingaggio + premi percepito da questo sporco traditore e giuda (allo scopo pensate a due campionati fa, quando mancava ancora una partita al termine del Campionato e questo bastardo si era già accordato con il Borussia, bypassando la Società alla grande e fottendosene dei Tifosi e della Squadra).

    Vi prego Tifosi del Popolo Granata, aprite gli occhi e smettetela di farvi prendere per il culo…!!!!

    Quel che occorre è, in primis, buttare subito fuori dalla Società a calci nelle palle quell’inetto, incapace e presuntuoso di (S)ventura.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kaimano - 2 anni fa

      Avete rotto le scatole con questa storia dei traditori…ma traditore di ki di cosa.. Se nn erro anke Pulici nn ha concluso la carriera al Toro cosí co. E Graziani. I soldi giustamente la fanno da padrone nel calcio come in qualsiasi altro posto di lavoro. Tu nn cambieresti il vekkio se il nuovo di offre il doppio dei soldi con vacanze pagate ai Caraibi? Io come tanti altri tifosi del Toro rivorrebbero Cerci e Immobile, la miglior coppia gol ke il Toro abbia mai avuto negli ultimi 40 anni.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Torquemada - 2 anni fa

        Se hai notato non ho mai messo in discussione le scelte di Cerci e di Darmian: il primo ha chiesto a Cairo, sin dall’inizio di quel famoso campionato, di essere ceduto alla fine del medesimo per giocarsi le sue carte (soldi e carriera altrove).
        Darmian è stat e sarà sempre nei cuori del Popolo Granata pochè è stato un esempio di correttezza, dedizioni e merita ogni bene in tutti i sensi.

        Ma Immobile no ed il motivo te l’ho spiegato abbastanza chiaramente e, se conosci la storia, sai benissimo che è andata come io ho scritto sopra.

        Quanto ai tre cazzoni delle meraviglie, da tempo stanno cercando di distruggere il Toro sin dal Sio DNA.

        Oppure fai finta di non ricordare il gioco epresso dalla Squadra…???

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Kaimano - 2 anni fa

          Mai difeso Cairo ma nn mi sembra di vedere code di acquirenti fuori dalla sede. Tornando a Immobile dico ke ha fatto benissimo ad andare a giocare nella squadra vice campione di Germania x giocare la CL prendendo il triplo dei soldi. Io da tifoso malato di Toro da 40 anni nn lo biasimo. Noi con Cairo nn potremmo mai ambire a nulla. Petrachi di calcio ne capisce e molte plusvalenze sono merito suo. Ventura molte volte pecca di onnipotenza ma sta giocandi con 4 bravi ragazzi e r vekkietti. L’unico fenomeno e Peres ke farei giocare alla Cerci con Zappacosta dietro. Ventura sbaglia con Padelli.. Fosse x me nn giocherebbe mai ma probabilmente gioca x tenere buona la valutazione.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. RDS- toromaremmano - 2 anni fa

            Ah raga! Se stiamo a guardare chi ci ha lasciato nella merda, e poi è tornato da noi da figliol prodigo qui lavlista non finisce più, basta ricordarsi di Lentini, Fuser, etc, etc ora come ora siamo messi male riprendiamoci Ciro e speriamo che ci ripaghi per il piacere che gli facciamo!

            Mi piace Non mi piace
  13. LeoJunior - 2 anni fa

    Purtroppo è vero. Il problema sta nel centrocampo. Grosso errore non prendere Lodi a costo zero. A Udine sta facendo bene.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kaimano - 2 anni fa

      Vero ma anke il miglior regista ha bisogno del compagno di fiducia a cui passare la palla. Quando avevamo Cerci gli altri giocatori sapevano ke in caso di problemi c’era la possibiltà di lanciare lungo xké era probabile ke Alessio ci sarebbe arrivato. Con quei 2 la davanti avevi la possibilità di giocare difendendoti per poi ripartire in velocità. Ventura facela cosí al Bari sfruttando la velocità di Alvarez.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. teo._398 - 2 anni fa

    Condivido in toto la tua opinione, secondo me con il gioco di merda fatto di estenuanti passaggi indietro o al massimo in orizzontale dei ns attuali centrocampisti avrebbero difficoltà a segnare anche Cristiano Ronaldo e Levandosky messi insieme…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. antijuve - 2 anni fa

    Prendiamolo… poi ne riparliamo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Simone - 2 anni fa

    A mio modo di vedere il problema di questo toro è il centrocampo dove non abbiamo NESSUNO,ma proprio nessuno, in grado di mettere gli attaccanti davanti il portiere. Non credo che l’eventuale ritorno di Ciro cambi chissà che cosa.
    Servono centrocampisti dai piedi raffinati, basta co gazzi, vives ed acquah!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. dbGranata - 2 anni fa

      D’accordissimo con te.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Nick - 2 anni fa

      Sono d’accordo con te e lo dico dall’inizio del campionato, ci vuole la mezzala buona anche a supporto di baselli. Ma una smossa la davanti non guasterebbe. L’arrivo di Ciro farebbe svegliare gli altri.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Scott - 2 anni fa

    Prendetelo e basta, senza strategie.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Nick - 2 anni fa

    Io lo riprenderei, l’ho già sentita questa voce in giro. Forse a parte Fiorentina possiamo competere con le altre. E da quando sono andati via lui e Alessio abbiamo perso e non poco in incisività in avanti nel saltare l’avversario. È giovane, motivato per la nazionale e conosce il ns ambiente.deve solo ridursi un po l’ingaggio 😀 cmq altro che kebabbaro, il quale non mi manca proprio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. magnetic00 - 2 anni fa

      D’accordissimo con quanto scrivi, dobbiamo mettere un tantino di imprevedibilità davanti, attualmente siamo molto statici

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Nick - 2 anni fa

        E non solo. Il buon Ciro correva pure ad acchiapparsi le palle a centrocampo per portarle in attacco. Secondo me sarebbe un’ottima occasione anche per Andrea per svegliarsi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy