Calciomercato Torino, sorpasso al Sassuolo per Izzo: cronaca di un duello quasi vinto

Calciomercato Torino, sorpasso al Sassuolo per Izzo: cronaca di un duello quasi vinto

Calciomercato / Vanificati i tentativi di rilancio del Sassuolo, salvo sorprese si può chiudere in giornata

di Nicolò Muggianu

IzzoTorino: è quasi fatta. La società granata è pronta a piazzare il primo colpo della sessione estiva di calciomercato. Un accordo trovato nel week end con il Genoa sulla base di 10 milioni di euro per l’acquisizione a titolo definitivo del cartellino del classe 1992. Vano l’ultimo disperato tentativo del Sassuolo che, nonostante un’offerta contrattuale molto vantaggiosa per il giocatore, non è riuscito a strappare il “sì” del ragazzo; che pare non abbia voluto ritrattare l’accordo di massima già raggiunto con il Torino.

IL SORPASSO – Un colpo concepito e messo (quasi) a segno in pochissimi giorni. La svolta è arrivata nella giornata di venerdì scorso quando, dopo l’incontro andato a vuoto tra il Sassuolo e l’entourage del giocatore, il ds granata Gianluca Petrachi ha trovato il margine per inserirsi in una trattativa che sembrava ben avviata. Nel week end poi, come anticipato su queste colonne (LEGGI QUI), i colloqui e l’accordo raggiunto tra Cairo e Preziosi sulla base di 10 milioni di euro. Un investimento importante, per un giocatore che per caratteristiche tecniche sarebbe l’ideale per la difesa a tre concepita da Walter Mazzarri.

La storia di Izzo: l’infanzia a Scampia, la squalifica annullata e quel processo ancora in corso

CI SIAMO – Inutile dunque l’ultimo tentativo di contro-sorpasso del Sassuolo, che nella giornata di ieri ha incontrato l’agente del classe 1992 – Paolo Palermo – provando ad offrire un quinquennale molto ricco. Secondo le indiscrezioni raccolte però non ci sarebbe stato nulla da fare. Dopo aver trovato l’accordo con il Torino sulla base di quello che dovrebbe essere un quadriennale a 1.2 milioni a stagione infatti il ragazzo, attratto dall’idea di ritrovare Mazzarri e di approdare in una piazza dal grande fascino storico, non se la sarebbe sentita di fare un passo indietro. Grande delusione invece a Reggio Emilia per una trattativa che era stata messa in stand-by una settimana fa in attesa della cessione di Acerbi. Il Torino può chiudere: salvo sorprese, si attende l’ufficialità a stretto giro di posta.

10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. dennislaw - 3 mesi fa

    Non mi sembra un gran colpo, certo che il mercato è impazzito: 10 milioni di Euro per Izzo quando pochissimi anni fa il Toro non ne a spesi 8 per Immobile. 1,2 milioni a stagione…ma… tutto eccessivo per giocatori di fascia media.Oltre a noi si Izzo il…Sassuolo….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. FanfaronDeMandrogne - 3 mesi fa

    Che meraviglia…!!!

    …sorpasso e controsorpasso…!!!

    …eh si, la “guerra tra poveri” esalta bracciamozze, petracchio e i loro lacchè..!!! 😀 😀 😀

    A proposito, quali “fantasmagorici acquisti” sono stati fatti sin qui (visto e considerato che si approssima il raduno), per dare a Mazzarri qui giocatori che ci portino in Europa e che compongano la Cairese più forte degli ultimi 10.000.000 di anni…???? 😛 😛

    Chissò se quella silfide del “responsabile dell’ufficio stampa, alias mavaton” è in grado di darci delle “notizie congelate”…!!! 😀 😀 😀

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. torinodasognare - 3 mesi fa

    Piove merda

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. La Rovesciata Di Cristiano - 3 mesi fa

    Hanno cancellato alci post sugli articoli di ieri ahaahahs…caso strano tutte risposte che ha dato il nostro ADDETTO STAMPA FC… fatti rivedere al più presto, una figura come la TUA non si incontra tutti i giorni…devo chiederti un sacco di cose

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. CUORE GRANATA 44 - 3 mesi fa

    Al fine di evitare alibi a chi sostiene che i “mai cuntent” dimenticano che il mercato terminerà ad Agosto sino a quella data eviterò commenti pur in un ambito surreale. Vorrei però qui rinverdire alcune considerazioni correlate 1 Il modello Cairo ha fatto il suo tempo. Mida si è riciclato in Medusa in un contesto pietrificato 2 Il personaggio UNO e TRINO( Pres. AD DGS) è ormai inviso agli operatori di mercato ed il suo “modus operandi” rende difficoltosi i movimenti entrata\uscita zavorrati da molti nodi tra i quali Ljajic e Niang! 3 Qualcosa accadrà ma la mia opinione sulla Società resterà negativa in quanto a) spende MALE avvalendosi di una struttura volutamente inadeguata b) Mission aziendale e non sportiva che produce solo risultati mediocri c) Sudditanza alla “Famiglia” ed indifferenza ai ns. Valori Fondanti 4) Come reagire al di là delle solite parole? a)DISSENSO.NO abbonamenti e botteghino: VULNUS d’immagine b)INDIFFERENZA. A volte più incisiva della critica 5)Passerà anche Cairo e forse si potrà voltare pagina.Non sono così “balengo” da ipotizzare l’arrivo dei marziani, ma una proprietà che ponga al centro del progetto sportivo il recupero della ns. “DIVERSITA'”E’ chiedere troppo? 6) In ultimo dopo 60 anni di orgogliosa militanza granata mi seccherebbe alquanto “passare all’altra riva” con un “completino fucsia”!!!!FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. WGranata76 - 3 mesi fa

    Salvo poi eventuale sorpasso della magistratura..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marino - 3 mesi fa

      Tifo pe la magistratura per la prima volta in vita mia.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. dattero - 3 mesi fa

    comunque,su torinogranata,c’e’un intervista con jacobelli,di un untuoso impressionante.
    Questo la dice lunga su tante,ma tante cose.
    Stando al soggetto in questione,guardatevi lo score delle persone con cui cenava e fatevi un idea

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Veyser - 3 mesi fa

    A me non piace x niente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. GlennGould - 3 mesi fa

    Salvo sorprese, si attende l’ufficialità.
    Una frase che ci mette i brividi..Questa non è una campagna acquisti, è un parto ambientato nel 1832..

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy