Calciomercato Torino, Verissimo: tutti gli ostacoli di una trattativa tra le più difficili

Calciomercato Torino, Verissimo: tutti gli ostacoli di una trattativa tra le più difficili

Calciomercato / Continua il braccio di ferro tra Santos e Torino: i granata spingono per chiudere entro il 6 luglio

di Nicolò Muggianu

Torino-Verissimo: una trattativa infinita. La situazione è ormai chiara da diverse settimane: la società granata, forte della volontà del giocatore, offre 7.5 milioni più bonus per strappare il classe 1995 al Santos. La società brasiliana però continua a rimandare, mantenendo inalterata la richiesta di 10 milioni di euro formulata inizialmente.

Calciomercato Torino, dal Brasile: stallo Verissimo. Il Santos preferisce il Lione

DIFFICOLTÀ  Una trattativa nata in salita e divenuta nel corso delle settimane una vera e propria telenovela interminabile. Non solo per “colpa” del Torino. Innanzitutto la concorrenza è stata agguerritissima sin da subito: Marsiglia, Lazio e soprattutto Lione sono intervenute con azioni di disturbo, rilanciando l’offerta formulata inizialmente dalla società granata e complicando la trattativa. Poi, aspetto di primaria importanza, c’è da considerare il repentino cambio societario che – appena qualche giorno fa – ha visto il Santos eleggere un nuovo Direttore Sportivo e dunque procrastinare i colloqui con il Torino. Infine c’è la questione legata alla “frammentazione” del cartellino del giocatore, diviso in tre parti: l’80% al Santos, il 10% alla famiglia Verissimo e il 10% alle due società brasiliane di intermediazioni Airc Sports e Mgs Sport. Una condizione non semplice, alla quale il Toro ha dovuto ovviare provando a trovare la quadratura del cerchio con tutte le parti in causa. Perchè la trattativa vada in porto, infatti, tutti devono dare l’assenso.

VOLONTÀ – Una situazione che sta spazientendo un po’ tutto il mondo granata, ma che il Torino spera ugualmente di portare a termine. Un vero e proprio braccio di ferro tra due società, che non sembrano avere intenzione di spostarsi nemmeno di un millimetro dalle proprie richieste. C’è però da considerare l’esigenza del club di Urbano Cairo che vorrebbe chiudere la trattativa entro il 6 luglio, quando gli uomini di Mazzarri si ritroveranno al Filadelfia per dare il via ufficiale alla stagione 2018/2019. Per un giocatore che non conosce la Serie A sarebbe infatti fondamentale un periodo di adattamento al nuovo stile di vita e ai nuovi dettami tattici. Soprattutto perché nei piani del Torino, l’idea sarebbe quella di fare di Verissimo il perno difensivo della prossima annata. Il club granata è fiducioso, ma ora serve un accelerata per portare il giocatore a Torino entro poco più di una settimana.

30 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Paolino - 3 mesi fa

    Ma qualcuno più ferrato di me mi può spiegare perché la società dovrebbe pagare quasi 10 milioni uno sconosciuto difensore che su siti tipo transfertmarkt è quotato circa la metà?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. LucioR - 3 mesi fa

      Appunto, il santos chiede troppo? Stop avrebbero già dovuto mollare sta trattativa e cercare altrove allora e non smenarla per un mese. Se il lione ha già offerto 10M perchè dovrebbero darlo a noi a 7M?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Marino - 3 mesi fa

      Perchè gli altri 5 (o 3 o quanti siano) escono dal bilancio e finiscono in Brasile?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ribaldo - 3 mesi fa

        Tu che sembri un genio della finanza ci spieghi la convenienza di contrabbandare soldi in Brasile?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Marino - 3 mesi fa

          Grazie per il genio, ma queste sono nozioni a livello base base, tu invece un genio non pari.
          .
          Si fanno uscire 10 milioni dalla cassa, si mandano in Brasile si paga 5 il giocatore e 5 sono in Brasile in nero. Da lì si mandano a Cayman, isole del Canale, Singapore o dove ti pare. In questo modo si mettono in tasca 5 milioni esentasse. Chiediti perchè molti fondi offshore sono proprietari in tutto o in parte di giocatori brasiliani.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. torinodasognare - 3 mesi fa

    Che due palle con ‘sta storia degli ex gobbi!!!! Già siamo tristi per un calciomercato inesistente, dovremmo fustigarci i coglioni prendendo pure due gobbi o ex gobbi? Ma con il mondo pieno zeppo di calciatori? Dobbiamo scontare qualche pena noi tifosi al posto di una società senza osservatori? Dobbiamo espiare qualche colpa?
    Basta con i gobbi!!!!
    #NOZAZANOMARCHISIONOGOBBIALTORO#!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. LucioR - 3 mesi fa

    Sembra la trattativa interminabile di questo inverno con Donsah. Donsah eh non CR7. Un mese a parlare di trattative e poi non se ne è fatto niente. A me va bene così perchè Donsah poteva tranquillamente restare al Bologna ma è il modus operandi della società che fa pena. Le altre squadre se serve un rinforzo lo prendono punto e basta. Ed in tempi accettabili. Noi no. Trattative estenuanti e poi il comunicato: Peccato non ha accettato. Eh certo se chiedono 8 e tu offri 4…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Bilancio - 3 mesi fa

    35 milioni in cassa.
    Per verissimo quanto vogliono? 10? Eccoli: 35 – 10 = 25 (venticinque!!!)
    Mi rimangono 25 x 2 centrocampisti con i controcoglioni. Ne vogliamo risparmiare 5 milioni? Ok ho un budget di 10 milioni a centrocampista.
    Non ci sono risorse???
    E occhio, devono entrarmi 60 milioni di diritti tv per la gestione..cerco di vendere/dare in prestito le zavorre…
    Si puo fare???
    No! Perche bisogna speculare fino all estremo, aspettare fino alla fine oltre il 6 luglio altroche cosi in mancanza di offerte le 2 societa contattate accettino – e se cosi non fosse?…
    Telefoni a qualke procuratore a cui paghi laute commissioni ed accetti qualke scommessa dicendo che lo seguivi da tempo ed andavi a fari spenti…
    I soldi ci sono. Fai una squadra competitiva. I soldi ci sono.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. GlennGould - 3 mesi fa

    Ho una domanda. Fra 9 giorni la squadra si raduna e, realtà alla mano, i giocatori saranno quelli dell’anno scorso. Se così dovesse essere, questo tipo di imbarazzo come lo si spiegherebbe ai giornalisti? E ai giocatori? E ai tifosi?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. GlennGould - 3 mesi fa

      Chi spolliciato giù può gentilmente rispondere alla domanda con degli argomenti? Se ne avete..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Bilancio - 3 mesi fa

        Il tuo concetto implicito non fa una piega. Inoltre e’ un quesito. Quindi questo spollicciamento negativo e’ la prova lampante che esiste una categoria di persone formata da:
        1) inguaribili ottimisti che difenderebbero anche l indifendibile.
        2) provocatori che leggono solo poke parole e per difendere l indifendibile, per interesse prezzolato o perche affetti dalla sindrome di Stoccolma, spollicciano negativamente.
        3) papaboys in missione liturgica.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. GlennGould - 3 mesi fa

    Grande preoccupazione per molti tifosi. Difficile dare loro torto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. user-13685686 - 3 mesi fa

    Buffonata

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. tric - 3 mesi fa

    Sembra sia l’unico difensore al mondo di questa tipologia! Continuo a pensare che sia Petrachi la nostra palla al piede.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. renato - 3 mesi fa

    Non riesco proprio a capire perchè queste trattative debbano durare sempre dei tempi biblici. Se dipendesse da me avrei già chiuso da un pezzo, in un verso o nell’altro. Quando una società dopo mesi di trattative mi chiede ulteriore tempo per decidere non so perchè ma m’insospettisco. In altri settori della vita ci si da un termine del tipo: entro la data x mi devi dare una risposta definitiva. Stop. In questo caso qualsiasi sia la conclusione come storia la vedo iniziata male. Speriamo che non finisca in peggio (cioè, il solito bidone…)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bilancio - 3 mesi fa

      Ma che colpa ha il santos??
      Vuole 10. Tu gli offri 7.5 + bonus potenziali = NO secco.
      E’ come se uno si presenta x prendere Belotti. La cairese chiede x e l offerta e’ inferiore del 25%. = NO secco.
      Vuoi un giocatore, fai una offerta. Non soddisfa? Alzala. Non soddisfa? Pareggia la richiesta o vira su altri.
      Se io valuto la mia macchina 20 ed uno mi offre 15 e fa l arrogante gli dico gentilmente di fottersi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. morassut.maur_498 - 3 mesi fa

    Queste operazioni o si chiudono subito o sono una agonia.Spero di sbagliarmi, ma temo finirà male.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. LucioR - 3 mesi fa

    Questa società arranca al buio altro che lavoro sottotraccia. Sembriamo quelli che vanno a comprare l’auto con le monetine.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. dennislaw - 3 mesi fa

    Anche io sono perplesso sull’inizio di questo mercato. Si parla ancora di giocatori che le squadre di prima fascia danno via dopo averli provati e mandati altrove ( vedi trattatuva con il Monaco).Ne abbiamo già avuti molti con poche soddisfazioni. Un esempio oer tutti, il Perez, di qualche anno fa di proprietà dell’Atletico Madrid. Oppure si inseguono all’infinito giocatori come se fossero top player. La verità è che il nostro mercato non decolla se non si vendono i troppi esuberi, leggi errori di mercato, che abbiamo in casa. Il nostro DS ha fatto troppe pesche a strascico per tirare su un pesce buono fra mille scarti. Cambiare significa rafforzarsi, se no la partita è al massimo pari, cioè restiamo fra il nono e il dodicesimo posto. Per questo non mi dispiacevano nomi come Zaza e Marchisio, ma qui ci si scontra anche con un tifo provinciale e complessato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Gud_74 - 3 mesi fa

      Per me sono orgoglio e dignità.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Theblizzard - 3 mesi fa

      Condivido tutto! Soprattutto il fatto che i tifosi del Toro soffrono di un inguaribile senso di “ cecità “ che fa si che si rifiutino giocatori forti solo perché ex gobbi! Rimaniamo pure nella mediocrità !

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. rokko110768 - 3 mesi fa

    Solito film, sia per quello che ci riguarda ma anche in senso generale. Oramai il mercato che finisce ad Agosto fa sì che l’inizio dei ritiri serva solo per fare fondo atletico e poco più.
    Una vera tristezza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. simenem71 - 3 mesi fa

    dieci giorni al raduno, e mercato ancora fermo…. spiace dirlo, ma è la solita musica….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. torinodasognare - 3 mesi fa

    Solo un cieco potrebbe non vedere il nulla sportivo che c’è dietro questa società.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 3 mesi fa

      esatto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. dattero - 3 mesi fa

    copione gia visto,film vecchio,ma sempre ripresentato.
    Come “Una poltrona per due”a Natale

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. user-13746076 - 3 mesi fa

    Balle spaziali, come al solito.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. CUORE GRANATA 44 - 3 mesi fa

    La “colpa”, tra le varie altre, del Torino Formato Cairo è quella di essersi “infilata” in un labirinto dal quale avrebbe già dovuto uscire. E’ incredibile questo atteggiamento! Un buon centrale a quella cifra è reperibile sul mercato europeo magari “pescando” in realtà meno appariscenti cosa che non dovrebbe essere così difficile stante i tanti osservatori che abbiamo nel mondo,almeno così Cairo dixit!FVCG!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marino - 3 mesi fa

      Ci sfotte l’Italia intera. Una manica di barboni, sostenuta da una schiera di falliti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. miele - 3 mesi fa

        Ottima analisi: sintetica, ma efficacissima. Solo chi non vuol vedere continua ad illudersi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy