Calciomercato Toro, c’è anche l’altro Zapata: obiettivo sensibile per la difesa

Calciomercato Toro, c’è anche l’altro Zapata: obiettivo sensibile per la difesa

Trattative / Il colombiano potrebbe rinforzare la retroguardia di Mihajlovic. C’è il nodo ingaggio

2 commenti
difesa, Zapata, Milan

Non solo Baselli e Belotti, nell’incontro andato in scena nel pomeriggio di ieri tra le dirigenze di Torino e Milan. Un ritorno per Petrachi a Milano, dove il diesse granata si era recato qualche settimana fa per conoscere di persona il nuovo collega granata Mirabelli, e durante il cui incontro le squadre avevano iniziato ad intrecciare degli interessi comuni, tra i quali quelli arcinoti per Belotti.

Ma il rapporto tra rossoneri e granata non vive solo di uscite per il club di via Dell’Arcivescovado, la quale anzi inizia a mettere gli occhi su elementi della rosa milanista che potrebbero fare al caso di Mihajlovic. Uno di questi può sicuramente essere Crisitian Zapata, centrale difensivo che potrebbe rinforzare la traballante retroguardia del Toro.

Il colombiano può rappresentare un obiettivo sensibile per la dirigenza granata, intenzionata ad individuare un elemento di rinforzo per una difesa tra le peggiori del campionato che dall’ex Villareal potrebbe trarre giovamento.

MILAN, ITALY - FEBRUARY 27: Cristian Zapata (R) of AC Milan is challenged by Ciro Immobile (L) of Torino FC during the Serie A match between AC Milan and Torino FC at Stadio Giuseppe Meazza on February 27, 2016 in Milan, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)
MILAN, ITALY – FEBRUARY 27: Cristian Zapata (R) of AC Milan is challenged by Ciro Immobile (L) of Torino FC during the Serie A match between AC Milan and Torino FC at Stadio Giuseppe Meazza on February 27, 2016 in Milan, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Non solo Niang dunque, profilo che i granata gradiscono ma su cui ci sono anche le mire dell’Everton: anche l’altro Zapata (dopo il nome insistente di Duvan, attaccante del Napoli) fa capolino tra gli interessi del Torino, e i frequenti contatti tra le alte sfere delle due società non possono che favorire questa pista , che potrebbe portare ad un elemento di esperienza (31 anni a settembre), di sostanza e con il vizio del gol (come quello realizzato al ’97 nel 2-2 del primo derby della Milano cinese). Un profilo, dunque, che Cairo e Petrachi tengono d’occhio. Il nodo, al momento, rischia di essere rappresentato dall’ingaggio, attorno al milione e mezzo annuo: una cifra decisamente alta per il budget granata, che normalmente offre contratti simili solo ai propri top-player. Un altro tassello su cui lavorare nel mese scarso che porta al primo ritrovo in vista della nuova stagione.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Torogranata - 6 mesi fa

    Una Buona riserva al posto di Carlao…….ma ora cercate di fare sul serio e prendete un centrale che faccia la differenza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. sylber68 - 6 mesi fa

    Io spero che queste siano solo invenzioni giornalistiche,tanto per scrivere qualcosa.come quella che ho letto adesso Zapata in entrata Zappacosta in uscita. Perche’secondo me neanche loro credono a quello che scrivono,in catena di montaggio a 43 gradi vi manderei

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy