Calciomercato Toro, da Maxi Lopez ad Ilicic: giornata di trattative

Calciomercato Toro, da Maxi Lopez ad Ilicic: giornata di trattative

Calciomercato/ Granata concentrati sullo scambio Maxi Lopez-Larrondo, continua il pressing sullo sloveno. Kurtic parte dalla panchina, mentre Nocerino aspetta il Parma. Sondaggi dalla cadetteria per Sanchez Mino

Ill Torino è già tornato al lavoro per preparare la gara di Coppa Italia contro la Lazio, una sfida di prestigio per un club che vuole onorare la competizione. Torna al lavoro anche il diesse Petrachi che sta cercando di sistemare i tasselli per piazzare il primo colpo in entrata. La piazza ha chiesto a gran voce un segnale, ma non è semplice. Uno dei principali obiettivi di mercato, vale a dire Josip Ilicic, in questo momento preferirebbe restare in Serie A e attende un incontro con i granata, per trattare nei dettagli l’eventuale progetto. Il Toro ha già fatto pervenire un’offerta concreta al giocatore (qui i dettagli), ma qualcosa ancora non va. C’è ottimismo, in particolar modo dopo che lo sloveno ha momentaneamente declinato la proposta del Bologna, squadra che allo stesso tempo ha formulato una miglior proposta alla Fiorentina (leggi qui).

Passi avanti ne sono già stati fatti e il Toro spera di muoverne altrettanti oggi. Nel frattempo per Ilicic un’altra pesante esclusione ieri contro il Palermo. Nella vittoria sui rosanero Kurtic, altro obiettivo di mercato del Torino, è entrato a pochi minuti dalla fine e con l’innesto in squadra di Diamanti, le sue chance di giocare potrebbero calare ancor di più.

Trattativa ben avviata quella che porterebbe allo scambio Larrondo-MaxiLopez. Il Toro cederebbe il proprio attaccante in prestito, mentre dai gialloblù arriverebbe un giocatore a titolo definitivo. MaxiLopez non ha ancora del tutto definito il suo ingaggio (bonus compresi) con il Torino, ma di fatto il contratto in essere attualmente con Chievo, passerà nelle mani del club di via Arcivescovado: scadenza 2015, con opzione per il prolungamento annuale. Discorso simile per Larrondo che rientrato in Italia discuterà proprio con i gialloblù.

Sullo sfondo resta sempre Duvan Zapata che però il Napoli continua a non voler cedere. Passiamo al capitolo cessioni, le trattative del momento sono quelle riguardanti Nocerino, Ruben Perez e Sanchez Mino. Il primo dell’elenco ha già trovato sistemazione ed è solamente questione di tempo e di questioni burocratiche ma il campano dovrebbe trasferirsi in Emilia tra qualche giorno, Milan e Torino devono rompere il loro accordo per il prestito e poi Nocerino sarà libero di andare al Parma. Il club emiliano attende di terminare l’insediamento della nuova proprietà la quale effettuerà una ricapitalizzazione per sbloccare il mercato. Altro prestito da spezzare è quello che riguarda Ruben Perez, il giocatore è ai limiti del progetto e le presenze in questo squarcio di stagione sono davvero poche (6). Il giocatore dovrebbe ritornare all’Atletico Madrid per poi essere girato in un’altra squadra, nelle ultime ore si è vociferato del Granada di Pozzo ma come sottolineato più volte non c’è fretta nel concludere l’operazione dato che Petrachi ha in agenda altri incontri più importanti. Lo spagnolo per ora resterà qui ad allenarsi.

Per quanto riguarda Sanchez Mino il fantasista argentino è sul mercato ma alle condizioni del Torino, per questa stagione la dirigenza piemontese ha escluso il giocatore dai piani ma non è tagliato fuori dal progetto in quanto la società crede ancora nell’investimento fatto quest’estate. Il giocatore difficilmente sarà riconfermato ma non c’ è fretta per trovare una sistemazione, dato che si aspetterà prima un acquisto in mediana. La sensazione è, però,  che Sanchez Mino sarò ceduto solamente in prestito secco, queste saranno e sono state le condizioni che detta il Toro. E in tal senso diverse società amiche nella cadetteria hanno chiesto informazioni.

Altra giornata di lavoro, altra giornata di trattative. Continua il pressing per Ilicic e lo scambio Maxi Lopez-Larrondo sembra sempre più vicino. Il Toro è al lavoro, cercando di dare al più presto il segnale che la piazza si aspetta.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy