Calciomercato Toro: ora Ilicic e la cessione di Larrondo

Calciomercato Toro: ora Ilicic e la cessione di Larrondo

Calciomercato/ Visite mediche per Maxi Lopez, Cairo non si ferma: continua il pressing per lo sloveno, Osvaldo il sogno. Sul fronte cessioni continua a tenere banco la questione Larrondo. L’Atalanta vuole Kurtic

Il Torino continua a lavorare sul fronte mercato, ieri il primo acquisto, oggi il club di Urbano Cairo torna in pressing su Ilicic. Lo sloveno in rotta con la Fiorentina é sempre più convinto, se dovesse restare in Italia, della soluzione granata. L’offerta del Bologna, già declinata, verrà considerata soltanto nel caso in cui il Torino non riuscisse a venire a capo della situazione con la Fiorentina.

MAXI DAY- Giornata intensa ieri, dicevamo, per il Torino sul mercato che è riuscito a portare a termine la prima vera operazione ovvero Maxi Lopez, la trattativa non è ancora stata ufficializzata ama nella serata o domani mattina dovrebbe arrivare l’ufficialità. L’attaccante seguito dall’estate del 2012 è arrivato sotto la Mole per riscattarsi dopo due annate da dimenticare sia per questioni sportive che per questi personali. Ventura è l’uomo dei miracoli ha rivitalizzato molteplici giocatori e conta di riuscirci pure con l’ex Barcellona. Nell’operazione con il Chievo non è stato coinvolto Larrondo, l’ex Siena doveva rientrare nell’operazione che coinvolgeva l’acquisto della “gallina de oro”, ma non ha trovato l’accordo con la società clivense e di conseguenza si è provveduto a procedere a due trattative separate. Maxi Lopez è approdato al Torino a titolo definitivo e il contratto che legherà l’argentino ai granata durerà sino a fine stagione con opzione per il rinnovo annuale (qui tutti i dettagli).

ORA LARRONDO – La trattativa tra Larrondo e il Chievo, comunque, non è ancora saltata si sta cercando solamente un accordo dato che l’attaccante non è convinto della possibile nuova avventura per la mancanza di fiducia nel progetto e anche per una questione economica. Sullo sfondo l’estero, una soluzione difficile, ma non si può escludere del tutto. La giornata odierna sarà improntata anche i quest’ottica, perché ad un arrivo dovrà seguire necessariamente una partenza. Pena, lo stallo forzato nel mercato in entrata.

IL SOGNO- Maxi Lopez per il Torino, però, non è un punto di arrivo ma un punto di partenza, adesso si entra nel vivo e il club di Via dell’Arcivescovado deve cercare di assicurarsi almeno un altro attaccante e, in questo caso, il sogno si chiama Pablo Daniel Osvaldo. L’attaccante ex Juventus e Roma piace ai granata ma difficilmente il colpo potrà concretizzarsi. A meno che il giocatore non trovi nessun altra soluzione da qui alla fine del mercato. Osvaldo piace al  Milan, stuzzica la Juve e anche il Genoa ha fatto un sondaggio: tre club, con maggior capacità economica rispetto al Torino. Lo stipendio dell’oriundo supera nettamentel i tetti salariali imposti dal presidente Cairo, l’operazione è molto difficile ma la società granata ci sta seriamente pensando.

ILICIC E KURTIC- Immobilismo per quanto riguarda Ilicic e Kurtic? Non proprio, la giornata di Maxi Lopez ha giustamente rallentato il tutto, ma comunque i due viola rientrano nel taccuino di Petrachi e sono due obbiettivi che vorrebbe portare a buon fine. Per Ilicic continuano i colloqui con il giocatore convinto dal progetto tecnico granata, ma ancora intenti a valutare una miglior offerta economica. Il problema principale però, non é convincere il giocatore, ma la Fiorentina che valuta lo sloveno 6 milioni di euro. Si riparte dall’ultimo contatto (qui i dettagli) e i granata sperano di fare diversi passi avanti. D’altro aspetto l’asse per arrivare a Kurtic, da un lato la Viola non sembra cosí convinta di voler cedere il giocatore, dall’altro il sondaggio dell’Atalanta é diventato qualcosa di piú. Gli orobici sono attratti dalla mezzala e sono pronti all’affondo.

USCITE- Per quanto riguarda il capitolo cessioni, Antonio Nocerino, è in uscita e il fatto è ormai conosciuto. Il centrocampista non ha convinto Ventura ed ora è stato messo sul mercato. Il Parma è la società che ci ha provato con maggiore decisione ma non è ancora riuscito ad assicurarselo data la situazione societaria che al momento è un po’ traballante, viste le pratiche da ultimare per il passaggio di proprietà. Anche se la cessione non è ancora avvenuta non è certamente in dubbio e, se l’ex Palermo non si trasferirà al Parma, si troverà qualche altra soluzione.  A differenza del campano, Alessandro Gazzi, nonostante i vecchi sondaggi del Cagliari, é davvero pronto a rinnovare con il Torino e settimana prossima ci dovrebbe essere l’incontro tra le parti  per allungare il contratto.

Da domani ripartiranno gli incontri per altri eventuali arrivi in attacco e tra il sogno Osvaldo la cessione di Larrondo e la trattativa di Ilicic, Cairo e Petrachi saranno molto impegnati. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy