Corradi: tanta voglia di tornare in Italia

Corradi: tanta voglia di tornare in Italia

NOME: Bernardo
COGNOME: Corradi
NATO A: Siena
DATA DI NASCITA: 30/03/1976
RUOLO: Attaccante
SQUADRA ATTUALE: Manchester City
PRESENZE IN STAGIONE: 25 con 3 gol
VALUTAZIONE: 1,5 milioni di euro

Cairo l’ha promesso, arriverà un altro…

di Redazione Toro News

NOME: Bernardo
COGNOME: Corradi
NATO A: Siena
DATA DI NASCITA: 30/03/1976
RUOLO: Attaccante
SQUADRA ATTUALE: Manchester City
PRESENZE IN STAGIONE: 25 con 3 gol
VALUTAZIONE: 1,5 milioni di euro

Cairo l’ha promesso, arriverà un altro centravanti, tra i tanti nomi fatti finora spunta nuovamente quello di Bernardo Corradi, già avvicinato ai granata l’anno scorso, anche se nelle ultime ore prende sempre più consistenza l’ipotesi Bojinov (secondo indiscrezioni Corvino starebbe raggiungendo l’accordo con Cairo). Il centravanti, nato a Siena il 30 marzo 1976, alto 1,89 per 86 kg, è di quelle punte cosiddette di peso, difficili da fermare e dotate di grande fiuto del gol, bravo nel gioco aereo e nel fare sponda al compagno di reparto. Oltre alla sua abilità in campo fa parte anche nella nuova schiera di giocatori cosiddetti colti, Corradi infatti ha ottenuto la maturità classica, fatica necessaria in quanto la sua è una famiglia benestante senese, il padre è un noto dirigente del Monte dei Paschi di Siena.

Fin da piccolo Corradi ha però coltivato la passione per il pallone, nonostante che i cittadini di Siena, fino a pochi anni fa, preferivano il basket al calcio. Il centravanti toscano possiede un’altra caratteristica: è considerato uno dei belli del calcio italiano e spesso ha conteso a Fabio Galante i suoi flirt estivi, ma ora pare avere occhi solo per la sua ultima fidanzata, Elena Santarelli, una storia sbocciata a inizio anno, ma resa pubblica al matrimonio tra Giuseppe Pancaro, un ex granata ormai, e Vincenza Cacace.

Tornando alle vicende calcistiche Bernardo Corradi, dopo la felice parentesi di Lazio e Parma, è stato ceduto la scorsa stagione al Manchester City, ma l’esperienza nella Premier League non ha avuto molta fortuna, in 25 partite ha segnato solo 3 gol, pochi se consideriamo il suo score passato, anche se non è una punta alla Toni o Lucarelli, ovvero da oltre 20 gol a stagione. Corradi ha esordito in serie A il 30 agosto 1999 in Lazio-Cagliari 2-1, tra le fila dei rossoblu, con i quali ha militato nella stagione ‘99/00, 20 partite zero gol. Le sue stagioni migliori sono state vissute con la maglia della Lazio (acquistato inizialmente dall’Inter ma poi girato ai biancazzurri nell’affare Crespo, proprio questa operazione è contestata nell’inchiesta sul doping amministrativo che ha coinvolto la società nerazzurra), squadra con la quale ha giocato dal 2002 al 2004, disputando in questi due anni 64 partite (divise esattamente in 32 per stagione)e segnando 20 gol, 10 a campionato.

Prima di approdare alla Lazio vanta una stagione, quella del 2001/02, al Chievo Verona dove disputa 32 gare segnando 10 gol, in pratica gli stessi identici numeri della Lazio, segno della sua perfetta regolarità. Nel 2004/05 passa al Valencia per 9 milioni di euro, ma presso gli iberici Corradi non ha molta fortuna e su 20 partire va a segno solo 3 volte. Torna il Italia nel campionato successivo, 2005/06 in prestito al Parma e si ripete sui suoi standard abituali: 36 match giocati e 10 gol. Il Valencia lo cede definitivamente al City nel campionato scorso per 2 milioni di euro. Ora la sua intenzione è di rientrare in Italia e il Toro sarebbe un’opzione gradita. Su di lui però si sono fatte sotto l’Atalanta, la Sampdoria e il Napoli, almeno queste sono le squadre indicate dal suo procuratore Moreno Roggi. Corradi è stato anche in Nazionale dove ha esordito nel 2003 ed ha partecipato all’Europeo 2004, in totale può vantare 13 presenze in azzurro e 2 gol, tra cui uno nella partita d’esordio a Marassi contro il Portogallo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy