Calciomercato, dal Brasile: “Il Corinthians vuole Avelar in prestito, offerta per il Torino”

Calciomercato, dal Brasile: “Il Corinthians vuole Avelar in prestito, offerta per il Torino”

Calciomercato / Dal Brasile filtra il nuovo interesse del Corinthians per Danilo Avelar, che vuole tornare a giocare nella sua nazione d’origine

di Redazione Toro News

Danilo Avelar vuole far ritorno in Brasile e anche tramite il suo procuratore Fernando Garcia, non ne ha mai fatto un mistero. Il laterale sinistro di proprietà del Toro rientrerà alla base dopo il prestito all’Amiens ma quasi sicuramente andrà di nuovo via da Torino. Proprio nelle scorse ore, la testata brasiliana “Lance” è tornata a parlare di un interesse del Corinthians per Avelar, che da poco ha compiuto 29 anni. Non è la prima volta che il club di San Paolo mostra la voglia di riportare l’ex Cagliari in patria, ci aveva provato già a gennaio. Alcuni giorni fa vi avevamo riferito di un nuovo tentativo e questa volta, il Corinthians, aiutato dalla volontà del giocatore, potrebbe avere diverse chances.

Calciomercato, dal Brasile: “Agente di Avelar in Italia”. Il Corinthians accelera

Il problema riguarda la formula del trasferimento visto che il Toro vorrebbe liberarlo a titolo definitivo e monetizzare il più possibile la cessione, mentre il Corinthians vuole solo il prestito. Il terzino quest’anno, è stato prestato in Francia dove ha disputato un buon campionato con l’Amiens, trovando la continuità che gli mancava da tempo a causa dei gravi infortuni al ginocchio. Avelar ora spinge per tornare in Brasile: il Corinthians proverà a convincere il Toro facendo leva sulla volontà del calciatore.

Calciomercato, Verissimo: il Toro non molla e prepara ancora un assalto

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. joe69 - 1 mese fa

    ha avuto moltissimi problemi fisici ( che non mi risulta avesse avuto a Cagliari ) comunque sia è molto più forte lui che Barreca e Molinaro messi insieme… sopratutto in un 352 dove può far valere le suo doti offensive ( e i cross lui li sa fare… )

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Vanni - 1 mese fa

    Ah però. I fenomeni di petracchio hanno poco mercato: o li regali o gli paghi lo stipendio ai compratori. Che fiuto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. bertu62 - 1 mese fa

    Io non farei di tutta un’erba un fascio….Le due situazioni sono comunque diverse, quella di Peres e quelle dei “ns baldi giovanotti” dico: Peres è un calciatore che ha ancora determinate capacità tecniche ed oltretutto sà giocare nel nostro campionato, gli altri 2 invece si sono dimostrati o inadatti (Carlao) oppure fisicamente “fragili” (Avelar) magari per l’intensità della preparazione o la durezza/lunghezza del campionato…..Inoltre nel caso di Carlao pare che ci sia stata la volontà di andare con la formula del prestito per una questione legata al nr. di Extra-comunitari massima per Club (2): liberando anche Carlao quest’anno (oltre ad Adopo, che non rinnoverà…) li avremmo “bruciati” mentre invece lo slot di Carlao lo libereremo l’anno prossimo…..Avelar invece si può cmq dare in prestito con OBBLIGO di riscatto, e non OPZIONE, magari legandolo al nr. di presenze…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-13657710 - 1 mese fa

    Madama granata- non ho capito:ieri Carlao, oggi Avelar. Buoni o scarsi che siano, se li vogliono se li comprino! La Roma mica ce lo regala Peres: vuole un milione X prestito oneroso e poi il riscatto. Noi dobbiamo darli in prestito gratuito e poi magari concorrere ancora a pagar loro lo stipendio!
    Siamo proprio sicuri che la società sia così oculata nello spendere? Lo scorso anno ha buttato 15 milioni X Nyang altri acquisti dubbi, e quest’anno mi sembra siamo sulla buona strada!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Gud_74 - 1 mese fa

      Con quelli che sono arrivati a fondo corsa è così, non ci sono altre strade

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy