El Kaddouri, il Toro non esercita il riscatto

El Kaddouri, il Toro non esercita il riscatto

Calciomercato / Non è stato trovato l’accordo con il Napoli e ora è la volontà del calciatore a vacillare

Il Torino non ha esercitato il diritto di riscatto per Omar El Kaddouri. Vi avevamo già raccontato della trattativa in corso in queste ore tra Petrachi e la dirigenza partenopea: il direttore sportivo granata non è riuscito a far valere la sua posizione (che non si spostava dai 4 milioni di euro per l’opzione, contro i 4.7 milioni concordati) e ha dovuto mollare il colpo.

Di mezzo nelle ultime ore, anche un lieve cambio di posizione da parte del giocatore che in questo momento pare sia davvero distratto da altre sirene, ma soprattutto desideroso di partecipare alle coppe europee. Questo dettaglio però non impedisce ai granata di continuare a lavorare per trovare la giusta soluzione: incominciando da subito a capire da che cosa nasca tale atteggiamento che, ovviamente, ha colto alla sprovvista la dirigenza di via Arcivescovado.

Ora il Toro potrà ancora lavorare per riavere El Kaddouri in squadra, ma senza il diritto di prelazione che gli spettava: adesso, il Napoli, e il belga-marocchino, possono decidere di accordarsi anche con altre società interessate. Su tutte, lo ripetiamo, spiccano Marsiglia e Southampton. Per questo Petrachi – che non ha mai mollato del tutto le vecchie piste – continuerà a sondare il terreno. I nomi restano gli stessi, da Ekdal (ad oggi più defilato, perché fin troppo corteggiato, fino a Vecino. Senza dimenticare il regista e la comproprietà di Benassi (doppietta con la Nazionale U21) da risolvere entro domani.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy