Galli, ag. Edera: “Rinnovo attestato di stima, obiettivo sfruttare le chances”

Galli, ag. Edera: “Rinnovo attestato di stima, obiettivo sfruttare le chances”

Esclusiva TN / Il procuratore del giocatore: “Miha lo ha notato subito, è un ragazzo con qualità. Ora dovrà dimostrare sul campo”

Simone Edera è una delle sorprese dell’estate granata: arrivato a metà ritiro di Bormio, il giocatore ha convinto in pochissimo tempo Mihajlovic a puntare su di lui, riuscendo a guadagnarsi la conferma in prima squadra e anche il rinnovo del contratto, ufficializzato l’altro giorno, fino al 2021. All’Hotel Melià di Milano abbiamo intercettato il procuratore del classe ’97 Giuseppe Galli.

Signor Galli, il rinnovo è sicuramente un attestato di stima da parte della società. Il ragazzo non era nemmeno partito per il ritiro inizialmente, e poi in poco tempo ha convinto Mihajlovic…

Sì, è un attestato di stima, e siamo molto contenti. So che fa piacere anche ai tifosi, che hanno sempre un occhio di riguardo per i giovani del vivaio. Sono convinto che potrà imparare molto allenandosi con Mihajlovic e un gruppo del genere. E’ un ragazzo che ha delle qualità, e Mihajlovic lo ha notato subito. L’obiettivo è sfruttare le occasioni che capiteranno.

Per altro, Edera è uno dei prodotti del vivaio granata migliori degli ultimi anni, stando ai fatti: il rigore decisivo nella finale Primavera, il gol in Youth League… 

Si, non devo certo dire io quanto sia forte e il suo valore. Lo dovrà dimostrare lui sul campo, sarà un anno importante.

Contro il Sassuolo ha esordito e ha anche avuto immediatamente l’occasione di segnare.

Lui rende meglio sulla destra che sulla sinistra, aveva la postura un po’ messa male. L’unico modo di segnare in quel momento era tira una puntata (ride ndr). Comunque l’importante è che sia entrato bene.

Lei è anche l’agente di un altro granata che si sta mettendo in ottima luce, ovvero il difensore della Primavera Alessandro Buongiorno.
Sarà un anno importante anche per lui. Sono tutti anni importanti per i giovani. Devono lavorare, guardare chi ha più esperienza e imparare da loro tenendo i piedi per terra.
5 commenti

5 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. dbGranata - 3 settimane fa

    A 20 anni sono d’accordo con Claudio Sala 68, dovresti giocare con continuità.
    Però ha senso anche restare in prima squadra a fare la riserva se questo ti permette di allenarti con dei campioni nel tuo ruolo e rubargli esperienza. Seguire la prima squadra e fare spezzoni di gara può solo farlo crescere, gli mancherà il contatto con il campo ma sopperirà con l’esempio di Iago e di tutti i giocatori del Toro, quest’anno davvero ricchi di qualità là davanti.

    Sull’azione contro il Sassuolo ho avuto la stessa impressione, è abituato a fare quei movimenti allo specchio, sulla destra, ed era proprio storto con il corpo. Anche questa è esperienza, il prossimo lo tirerà in porta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. alètoro - 3 settimane fa

    Un grande attestato di stima e fiducia sia dal tecnico serbo sia dalla Società. Appena entrato in campo da neppure un minuto contro il Sassuolo egli è penetrato nell’area avversaria con grande personalità e ha sfiorato la rete personale. Continua così, alla grande. Forza Simone !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. claudio sala 68 - 3 settimane fa

    Potrebbe essere una sorpresa piacevole…anche se secondo me a 20 anni dovresti andare dove giochi con continuità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Torello_621 - 3 settimane fa

      Sì il problema è che il livello della serie B italiana è veramente degradato. Della C è inutile parlare, lì perdi solo tempo o ci vanno i ragazzi evidentemente senza futuro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. alètoro - 3 settimane fa

    Un grande attestato di stima e di fiducia sia da parte del tecnico serbo sia dalla Società. Contro il Sassuolo appena entrato in campo da circa 1 minuto egli ha sfiorato la rete penetrando nell’area avversaria con grande personalità. Forza Simone !

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy