Garofalo, il Toro ci prova

Garofalo, il Toro ci prova

di Valentino Della Casa

Non solo Lazarevic nei piani del Toro (per informazioni più dettagliate, cliccate qui), ma anche Agostino Garofalo. Il DS Petrachi, infatti, si sta già attivando per poter confermare in granata -comunque vada- un altro dei giocatori più importanti e dal miglior rendimento di tutta la stagione fin qui giocata….

di Valentino Della Casa

Non solo Lazarevic nei piani del Toro (per informazioni più dettagliate, cliccate qui), ma anche Agostino Garofalo. Il DS Petrachi, infatti, si sta già attivando per poter confermare in granata -comunque vada- un altro dei giocatori più importanti e dal miglior rendimento di tutta la stagione fin qui giocata. Vero, Garofalo era oggettivamente con il fiato corto, da qualche partita a questa parte, ma che il Toro voglia provare a trattenere (in via più definitiva del semplice prestito) il terzino sinistro è ben oltre che una sensazione.

Intanto, ricordiamo, il giocatore è di proprietà integrale del Siena: prestito con diritto obbligatorio di riscatto per la metà sui quattrocentomila euro, la formula. Un’operazione brillante del DS granata, che l’anno prima era riuscito a portare a Torino Garofalo sempre in prestito, con diritto quella volta non obbligatorio di riscatto sempre per la metà fissata intorno ai cinquecentomila euro. Ma il Toro vuole di più, e cercherà di trattare trattare per il cartellino del giocatore al 100%.

Vero, in caso di promozione, il Toro richiamerebbe sicuramente anche Matteo Rubin alla base (sistemando così già la fascia sinistra), ma anche con la malaugurata permanenza nella serie cadetta, si punterebbe forte proprio su Garofalo per ricostruire, ancora una volta, un organico in lotta per la promozione. Garofalo che, considerate probabili le partenze a fine stagione di Bianchi e Ogbonna (sempre nell’eventualità di un terzo anno in Serie B), potrebbe addirittura indossare la fascia di capitano: non è una novità che il giocatore sia stimatissimo all’interno dello spogliatoio, e la sua permanenza potrebbe essere quindi ulteriormente premiata.

Da valutare, però, se il Siena non voglia in qualche modo tenere il controllo anche solo parziale del giocatore. Petrachi proverà ad offrire (già ad Aprile) circa 750mila euro per tutto il cartellino, più bonus legati alle presenze stagionali (ovviamente della prossima stagione 2011-2012). Un’offerta importante, che Perinetti valuterà con grande attenzione. E forse già prima del termine del campionato, il Torino potrà avere una certezza in più.

(Foto: M. Dreosti)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy