Gazzi, ci sono diverse offerte: il Torino valuta

Gazzi, ci sono diverse offerte: il Torino valuta

Calciomercato / Palermo, Verona e Cagliari chiedono il rosso mediano. Il club prende in considerazione ogni ipotesi, ma per Ventura è una pedina preziosa

3 commenti
Gazzi, Torino, Fiorentina, Coppa Italia, formazioni, Le pagelle di Torino-Empoli

Alessandro Gazzi è reduce da un autunno non facile: il rosso mediano è stato ostacolato da un problema fastidioso ad una caviglia che lo ha tenuto fuori per buona parte del girone di andata, come testimoniano le sole 7 presenze racimolate (di cui due in Coppa Italia). Ma il valore del giocatore non è in discussione. E Gazzi, giocatore “da battaglia” e molto tenace e intelligente nonostante una tecnica non eccelsa, è un profilo che può solo interessare a molte società, tra bassa Serie A e alta Serie B.

In tal senso, negli ultimi giorni, si sono fatte avanti diverse società con il Torino, proprio per il rosso mediano. Il club di via Arcivescovado ha appena rinnovato fino al 2017 il contratto del giocatore, segno della stima verso di lui e del ruolo non secondario che riveste nei piani della società di via Arcivescovado, ma soprattutto del tecnico Ventura. Ma sulla scrivania del DS Petrachi sono arrivate alcune offerte: Palermo e Cagliari (per un trasferimento a titolo definitivo), e anche il Verona (ma solo per un prestito secco).

Il ds Petrachi in Luese-Torino
Il ds Petrachi in Luese-Torino

Il club non reputa assolutamente incedibile il giocatore, che – compiendo 33 anni il prossimo 28 gennaio –  potrebbe essere solleticato dalla possibilità di un contratto più lungo e da un impiego da titolare, in un’altra piazza. Ma per Ventura, Gazzi è un elemento preziosissimo, uno che non delude mai, su cui si può sempre contare. Uno di quegli elementi che, per esperienza e spessore caratteriale, sono indispensabili in una squadra composta da molti ragazzi nati negli anni Novanta.

Il parere del tecnico sarà dunque decisivo. Chiaro che, in ogni caso, le offerte dovranno essere adeguate (dai due milioni in su); e che, in caso di partenza del mediano di Feltre, il centrocampo dovrebbe essere ridisegnato con l’arrivo di un nuovo regista da poter alternare con il 35enne Vives. E qui si innesta il discorso relativo a Valdifiori, che da mesi piace alla società granata. Ma Ventura si priverà di uno dei suoi senatori a stagione in corso? E il Torino riuscirebbe a reperire un sostituto adeguato? C’è un mese di tempo per avere anche queste risposte…

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. peter1 - 1 anno fa

    Ma siamo proprio sicuri che Valdifiori valga più di Gazzi?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Ospunda - 1 anno fa

    Quello che fa Gazzi per me può farlo anche Acquah. Se Farnerud fa bene e si prova un po’ di più Prcic non vedo la necessità di sostituire Gazzi. Piuttosto servirebbe qualcuno che sapesse saltare l’uomo e fare il passaggio giusto nella Red Zone.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Simone - 1 anno fa

    È ora di darlo via,facciamo cassa x qualcun altro

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy