Gustafson, il ragazzo che ha (ri)portato l’Hacken in Europa

Gustafson, il ragazzo che ha (ri)portato l’Hacken in Europa

Focus On / Il nuovo acquisto del Torino si è messo in mostra trascinando la sua squadra ai preliminari della competizione europea

Il Torino ha ufficializzato questa mattina l’acquisto di Samuel Gustafson, centrocampista svedese che arriva a titolo definitivo dalla squadra della sua nazione, l’Hacken. Il giocatore arrivato in granata è molto giovane, essendo del 1995, ed ha grandi prospettive davanti a sé: egli è infatti un mediano dinamico, con un buon feeling con il gol e soprattutto con gli assist che potrebbe essere d’aiuto alla manovra granata di Mihajlovic, soprattutto in questo nuovo modulo, il 4-3-3. Ma potrebbe anche essere un Jolly d’attacco, perché nella sua ultima squadra è stato anche impiegato come attaccante centrale (segnando anche un gol).

COSTANZA – Samuel Gustafson ha giocato con regolarità e costanza nell’Hacken: nel campionato svedese è sceso in campo per 17 volte, non mancando mai a nessun match, rimanendo fuori solo per 21 minuti in tutto l’anno. Quest’anno, inoltre, la squadra in cui militava il nuovo giocatore del Torino si è aggiudicata la coppa di Svezia, anche se il Gustafson non ha segnato alcun gol. Il fatto che, però, in tutto l’anno, sia mancato dal campo in una sola partita (secondo turno della Coppa) fa capire che è abituato a giocare continuamente e che abbia avuto pochi affaticamenti nel corso dell’intera stagione.

Gustafson
Samuel Gustafson, già alla Sisport quest’oggi

EUROPA – Ma Gustafson è stato determinante nell’annata dell’Hacken perché è riuscito a riportare la sua squadra in Europa League: due anni orsono, infatti, l’ex squadra del centrocampista granata aveva raggiunto i preliminari arrivando in quinta posizione, ma non riuscendo a bissare l’impresa l’anno successivo a causa di un settimo posto in campionato. Quest’anno, invece, grazie alle prestazioni di Gustafson e, in particolare, al gol del momentaneo 1-2 (in rimonta) nell’ultima giornata di campionato contro la diretta avversaria, l’Elfsborg.

Perciò l’innesto di Gustafson potrebbe essere realmente utile al Torino, perché ha dimostrato sul campo di saper essere decisivo nel momento del bisogno: il giocatore svedese ha solo un compito, ovvero quello di non sciupare le chance che gli verranno concesse da Sinisa Mihajlovic nel corso dell’anno.

19 commenti

19 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. fabrizio - 8 mesi fa

    Sono curioso di vedere i commenti a dicembre….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Luigi-TR - 8 mesi fa

      perchè ? per te è un campione ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Luigi-TR - 8 mesi fa

    dal viso non mi sembra un gran giocatore, sembra una caxxata ma si vede anche dall’espressione che hanno se sono buoni giocatori o meno, questo mi ricorda la tipologia di Ruben Perez, Gaston Silva, Prcic, Vesovic e compagnia cantante…acquisto anonimo e insignificante…buono per la primavera..spero di sbagliarmi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alberto Fava - 8 mesi fa

      Beh se la metti sull’espressione,mi invitò ad osservare Messi.
      E non dico altro :-)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Alberto Fava - 8 mesi fa

        Ti invito , sorry :-)

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. tonyisolecanarie - 8 mesi fa

    22 milioni x Maximovic 15/ 17 per Peres !!!! e CAIRO E PETRACHI ANCORA CI STANNO A PENSARE??????????????con tutti quei soldi possimao comprare altri 25 giocatori da un milione e mezzo…….cosi facciamo due mezze squadrette…….tanto se andiamo avanti cosi’….a prendere giocatori da una milionata……ormai e un abitudine….E visto che comprane 4 o 5 buoni da 8 /9 milioni x Cairo e Petrachi e’ un eresia…….MAH:..chi li capice e’ bravo…….dando via PERES E MAKSIMOVICH potremmo avere veramente un ottima squadra comprandone altri 4 o 5 da 8 /8.5 milioni……!!!!! comunque vada sempre FORZA TORO!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Simone - 8 mesi fa

    Sbaglio o non ha mai indossato una qualsiasi nazionale giovanile svedese?
    Ce ne siano accorti solo noi che è un fenomeno?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. faber.fibr_406 - 8 mesi fa

      u-19, u-21, dove è attualmente in organico, e ha fatto anche 2 parte con la nazionale A… wikipedia :)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. faber.fibr_577 - 8 mesi fa

      ma tu pensa… ho sbagliato Gustafson!!!! O_O
      sorry… effettivamente parrebbe che questo non c’è mai stato in nazionale…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Ultrà - 8 mesi fa

      ha collezionato 2 presenze in U21 da subentrato per un totale di 50 minuti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Emanuele886 - 8 mesi fa

    Ma un centrocampista serio, già formato e che non giochi in campionato che equivalgono alla nostra lega pro, lo prendiamo o no??????????

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 8 mesi fa

      No, mah, vedremo… Tanto il primo settembre arriverà…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. miele - 8 mesi fa

    Spero ardentemente che questo ragazzo sia forte come leggo, ma la stessa speranza la debbo già nutrire per Lukic, Ajeti e Boye e mi pare assai improbabile che tutti e quattro confermino le speranze riposte in loro, pertanto è necessario che Cairo dia seriamente retta alle richieste di Mihajlovic.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. antijuve - 8 mesi fa

    Senza parole… La pro sesto svedese… Un fenomeno… Boh

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Ultrà - 8 mesi fa

    ah beh allora nel 2015 ha totalizzato 27 presenze di cui 24 da titolare per un tatale di 2186 minuti nel 2014 21 presenze 11 da titolare 932 minuti nel 2013 2 presenze 1 da titolare 74 minuti Ma stiamo parlando del campionato svedese…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 8 mesi fa

      Ormai vale tutto, comunque in bocca al lupo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Ultrà - 8 mesi fa

        in bocca al lupo a Vives…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Alberto Fava - 8 mesi fa

          Mah sai, a costo di tirarmi addosso tutte le critiche del Forum ti dirò che a me Vives non dispiace.
          Un più che nesto calciatore, non ho mai sentito di suoi mal d pancia ed ha sempre risposto presente pur con tutti i limiti palesi.
          Poi ovvio che non è Iniesta, ma per la nostra dimensione degli ultimi 4 anni è stato più che utile.
          Almeno per come la vedo io .
          Ciao

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Alberto Fava - 8 mesi fa

            Onesto …. Sorry

            Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy