Il Torino e Belotti: una conferma che rovescia gli schemi

Il Torino e Belotti: una conferma che rovescia gli schemi

Il punto / Il Gallo, un attaccante da cento milioni che preferisce i fatti alle parole

Il gong delle 23.00, una liberazione. Anche se obiettivamente – già da qualche giorno – gli ultimissimi dubbi erano stati dissipati completamente, ma comunque sia ora è finalmente ufficiale: Belotti è rimasto al Torino, i 100 milioni della clausola non sono stati offerti da nessuna squadra, e i granata possono continuare a coccolarsi il proprio bomber e capitano. Per un anno, almeno – ancora.

E’ stata un’estate travagliata per il mondo granata. L’estate del grande silenzio del Gallo, delle indiscrezioni e delle trattative più o meno ufficiali, ma anche quella degli allenamenti e delle prime partite di Bormio, della preparazione atletica e della serietà di un ragazzo – che , comunque fosse andata a finire – non avrebbe potuto mai e in nessun modo essere tacciato di poca correttezza. Perché è vero, si sta parlando di un grande giocatore, di un attaccante da 100 milioni – certo: ma anche e soprattutto di un uomo, che non ha mai baciato la maglia o fatto false promesse, preferendo dare sempre l’anima per i propri colori e per i tifosi.

La signora Belotti: “Ci piace la Mole…”

Il resto è zero, contano i fatti per Belotti, anche in sede di mercato. Nessuna squadra si è fatta avanti con i famosi 100 milioni: non il Milan “dei cinesi”, o il Monaco orfano di Mbappé, o il Psg dalle risorse infinite. Il Toro e Belotti han fatto insieme il prezzo della clausola lo scorso novembre, e nessuno ha soddisfatto le richieste. Punto. I fatti quest’estate han voluto che Belotti rimanesse in granata, e ben prima di ieri sera – quando la conferma è stata data dallo scoccare delle 23 – il Gallo ha dimostrato in maniera concreta che la voglia di fare bene e lottare per la squadra, anche in questa stagione, non è stata in alcun modo corrotta dal mercato. Una prova? Ce n’è una a testa in giù, con la palla nel sette, e uno stadio che esplode dietro. Perché quando Belotti vuole convincere (ancora) qualcuno della propria serietà, lo fa con stile, rovesciando gli schemi. O rovesciando e basta.

6 commenti

6 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. abatta68 - 3 settimane fa

    La società ha operato bene e quello che ha stabilito con la clausola (con tanto di silenzio da entrambe le parti) è stato rispettato. Che un giocatore venga dichiarato incedibile, come qualcuno consigliava di fare, è qualcosa che non appartiene a nessuna società del calcio odierno, nemmeno per chi, come il Barcellona, potrebbe permettersi di fare ciò che vuole… il cartellino è in mano al giocatore che decide, assieme alla società, fino a che punto è possibile dire di no. Cairo e Belotti hanno stabilito 100milioni, che non sono mai arrivati, per fortuna nostra che potremo vedere ancora delle rovesciate come quella di domenica scorsa e, chissà, un mondiale con il centravanti del Toro… per quest’anno il Chelsea dovrà accontentarsi delle rovesciate di Zappacosta, alla “modica cifra” di 30milioni!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Maroso - 3 settimane fa

    Sono stato colpito dalla serietà professionale e personale di Belotti quest’ estate. Mi permetto di dire che quest’uomo crede nel suo lavoro, preferendo l’ attuale realtà per crescere e completarsi in un campionato nel Torino in vista di un mondiale.
    Penso sia così che si diventa uomini e campioni eccellenti.
    In bocca al lupo per tutto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Pimpa - 3 settimane fa

    Parlare di indelebile per Darmian mi pare francamente eccessivo,non così per il Gallo,il cui esempio è forte come un segno scritto nella roccia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. bergen - 3 settimane fa

    Direi che ha avuto una condotta esemplare in un momento che avrebbe tolto serenità a chiunque. Lavoro e niente esternazioni. E’ la sua forza, che gli ha consentito di crescere e che penso lo porterà a migliorare ancora anche se non mancheranno momenti di flessione perché capitano anche a Messi. Qualunque cosa accada in futuro, avrà lasciato un segno indelebile nella nostra storia, come Darmian.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. emilio - 3 settimane fa

    a

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Rock y Toro - 3 settimane fa

    Calma! A gennaio c’è un’altra sessione di mercato. Mai dire mai…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy