Il Torino e il calciomercato di gennaio: aspettative ed obiettivi

Il Torino e il calciomercato di gennaio: aspettative ed obiettivi

Il punto / Previsti movimenti marginali o per il futuro. Ma se dovesse partire Soriano…

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Il 3 gennaio partirà il mercato invernale. Durerà fino al 18 gennaio, in teoria (possibile l’estensione temporale sino al 31 gennaio, se ne parlerà nelle prossime ore in Lega Serie A): a due settimane dal via, si può fare il punto su cosa aspettarsi dal Torino. Ricordando che gennaio è in genere il mercato degli “scontenti”, dei giovani, delle occasioni a basso costo, di chi deve colmare lacune evidenti nella rosa o di chi deve assecondare le richieste di un nuovo allenatore. E ricordando anche che il Torino dell’era Cairo solitamente non ha mai previsto investimenti importanti nè cessioni di rilievo, nella finestra invernale: probabile sarà così anche quest’anno, considerando gli esborsi non indifferenti del 2018 (in primis l’acquisto di Zaza dal Valencia).

PARTENZE E CESSIONI – Di che cosa ha bisogno il Torino? In teoria, di niente. E’ forte la convinzione in seno al club granata che la rosa confezionata in estate sia completa in ogni ruolo e fornisca alternative in tutti i reparti a mister Mazzarri. Che peraltro è tecnico che da sempre è fan delle rose corte e omogenee, condizione imprescindibile per coinvolgere tutti i giocatori. Non appare sbagliato dunque ritenere che un eventuale arrivo possa corrispondere solo ad un’eventuale partenza. In tal senso, da monitorare sono le posizioni di giovani come Bremer, Edera (soprattutto) e Damascan, che potrebbero partite in prestito verso altri lidi che possano garantire più minutaggio di quello (scarsissimo o nullo) attuale. In tal caso, in corrispondenza di una partenza, la rosa potrebbe essere integrata con un pari ruolo. Il Torino è sempre attento sul mercato italiano ed estero a caccia di profili futuribili (dal ’96 in poi) che possono essere portati in granata subito oppure opzionati per la stagione 2019/2020, sulle orme di quanto fatto per Damascan la scorsa stagione. Specie a centrocampo, novità in tal senso non sono escluse.

E SE SORIANO… – A rimescolare le carte del mercato invernale granata potrebbe però essere una variabile importante, quella legata al destino di Roberto Soriano. Se il trequartista, che non ha mai conquistato appieno Mazzarri nè tantomeno i tifosi granata, dovesse partire, allora il Torino potrebbe cercare un altro uomo di qualità, che possa legare il gioco tra centrocampo e attacco ed essere bravo nell’ultimo passaggio. Una figura che, volendo essere onesti, alla rosa attuale manca (eccezion fatta per Falque, che comunque nasce esterno). Insomma, sul mercato di gennaio non ci sono, in partenza, aspettative enormi sui movimenti del Torino. Ma qualcosa può succedere.

23 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Hagakure - 4 mesi fa

    A questo punto, l’unica sarebbe quella di rispedire quella nuliità di Soriano al mittente ed eventualmente far leva sui problemi finanziari del Besiktas e rischiare il ritorno di Ljajic.

    Sarà certamente discontinuo e un po’ lavativo, ma almeno con qualche sua giocata può mettere il Gallo in condizioni di segnare, senza che quest’ultimo debba fae i maratoneta tra difesa ed attacco per cercarsi palloni giocabili.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. dennislaw - 4 mesi fa

    Fossi il presidente mi riprenderei Ljajic, Sarebbe il vero colpo di mercato.allora vedremmo di nuovo assist e passaggi filtranti, corner e punizioni tirate come si deve. Lascerei da parte…orgoglio e pregiudizi…soprattutto di petrachi e mazzarri. Naturalmente puo’ partire Soriano. Non Zaza ,ma ’ il mister deve decidere di giocare con due punte un esterno e un rifinitore senza farsela nei pantaloni…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Toro71 - 4 mesi fa

    Via subito Soriano il gobbo e riprendiamoci Ljajic se, come dicono, il Besiktas ha veramente problemi finanziari.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. iugen - 4 mesi fa

    Ho letto che il Besiktas è in crisi finanziaria. Ci ripigliamo Ljajic? 😀

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. alrom4_374 - 4 mesi fa

    Dopo il panettone arriveranno i soliti saldi a costo zero accompagnati dai soliti discorsi sul programma , la crescita , i giovani , il Fila : ho scordato qualcosa ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. prawn - 4 mesi fa

    Aspettative Zero, ma Soriano deve partire a prescindere.
    Se non trova una societa’ di calcio disposta a pagargli l’ingaggio si mette in tribuna e via.
    Ma stiamo scherzando? Ha fatto schifo e non ci sono scuse, mancava solo instagram.

    Non mi aspetto nessun acquisto perche’ il presidente ha le sue idee e non mi pare che nessuno gli abbia fatto cambiare idea negli anni.

    Si arriva 10i senza patemi, tranquilli tutti, l’allenatore sta costruendo un gruppo, c’e’ crescita, l’anno prossimo, etc.

    Ricordo cmq che quest’estate ci saranno 2 o 3 grosse grane da gestire: Niang e Zaza su tutti.

    In piu’ dopo l’ennesima annata opaca potrebbero sbattere i piedi quelli che credono di esssere forti e vogliono giocare ‘nel calcio che conta’, Baselli, Gallo su tutti.

    A Gennaio chiedo a babbo natale di farci capire se Lyanco e’ un bidonazzo e di far tornare a casa Ljacic in ginocchio sui ceci tra stipendi non pagati e i conti che non tornano con Cairo per i pagamenti tra torino e besikstas

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. robert - 4 mesi fa

    Cairo e Petrachi svegliatevi !!!!C’è un grande giocatore centrocampista tuttofare da prendere in cambio di Soriano o Baselli.Questo giocatore si chiama DUNCAN e gioca nel Sassuolo.Bisogna assolutamente prenderlo prima che arrivi la manina della Juventus.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. BACIGALUPO1967 - 4 mesi fa

    A gennaio un rincalzo al posto di quel microcefalo lungoditato di soriano. E stop.
    Avremo in più Lyanco.
    Non serve altro solo gli slavo Culovich e nicchivich

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Il_Principe_della_Zolla - 4 mesi fa

    Siamo alle solite, Calimero… Non faremo niente, o poca cosa, come al solito. Il campionato sarà virtualmente finito a Gennaio. Usciranno una trentina di articoli sul niente, in cui si accosteranno al Torino FC i vari Candreva, Perotti, Lazzari, e bufale assortite. C’è da sperare nella Coppa Italia, anche se la competizione è articolata per assegnare la coppa ai soliti noti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. alrom4_155 - 4 mesi fa

      Un commento realista su ciò che farà realmente il Toro a Gennaio ,e non solo, e sul calcio italiano come sempre pilotato dai soliti noti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. MONDO - 4 mesi fa

    Speriamo che i problemi del Besiktas ci restituiscano Liajic ….questo sarebbe il vero colpo in sostituzione dell’infame Soriano

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. CUORE GRANATA 44 - 4 mesi fa

    Mercato Gennaio? Solito “tormentino”,a mio parere,pressochè inutile.Farei però un passo indietro tornando al mercato estivo in merito al quale tutti o quasi avevamo espresso una valutazione positiva,poi la realtà dei fatti ci stà dimostrando che Soriano è un flop colossale e Zaza un oggetto misterioso almeno finora.Quali correttivi occorrerebbero?Personalmente partirei dallo stato attuale con due osservazioni 1 Il gruppo dovrebbe esprimersi con maggiore continuità 2 WM a sua volta dovrebbe finalmente individuare un modulo che consenta di giocare con due punte e Iago alle loro spalle rinunciando ad un centrale. Inutile girarci attorno,come già rilevato in altri commenti,segnamo con il contagocce e Belotti,che pare aver subito una evidente involuzione tecnica pur non lesinando impegno,va sostenuto con maggiore continuità.Si dirà che “fa il mediano”..ma insomma guardiamo in faccia la realtà.Ciò detto vengo al cd mercato. in estrema sintesi a) Via l’inutile Soriano b) mandare in prestito almeno un centrale(Lyanco?) all’occorrenza vi sono Bremer e “Moro” così come pure il “tenero” ed inutile Berenguer c) In attacco Edera in prestito e Damascan stabilmente in Primavera d) Sul versante entrate non mi faccio illusioni d’altra parte prendere in prestito uno”scarto” per il centrocampo meglio dare spazio a Parigini e Lukic.Va da sè che in qualche modo influirà la ns. classifica al termine del girone ma il trend pare essere molto simile all’anno scorso,quindi… Cairo è sta molto chiaro in proposito mettendo le mani avanti.Suggestiva l’ipotesi Adem ma penso che semmai la questione si porrà a Giugno e lì assisteremo’secondo me, ad una resa dei conti. Tanti i nodi,risorse risicate,sirene della politica(almeno così si vocifera) e tanto altro ancora …Urbano potrebbe rendersi conto di essere un “re nudo”e fare delle riflessioni…Vedremo!FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Madama_granata - 4 mesi fa

    Perché Edera, “soprattutto” dice l’articolo, deve andarsene?
    Lo reputate più scarso di Bremer o Damascan?
    Bremer con il Sudtirol è stato completamente acerbo e deludente, Edera uno dei pochi discreti, ed ha fatto gol!
    Per far posto a Bremer abbiamo rispedito via Bonifazi, che sta facendo benissimo nella Spal: quale dei due era più utile, e quindi meritevole di rimanere?
    Damascan, fuori dalla rosa di Mazzarri, grazie a Dio è stato scartato anche da Coppitelli.
    Per far posto a lui avevano messo in panchina RAUTI! Uno che gioca bene, segna ogni partita, e duetta a meraviglia con Millico!
    Possibile che, stranieri e pagati, sia sinonimo di “migliori”?
    È giusto che abbiano sempre più diritti dei nostri? Sempre, a prescindere dalle prestazioni e dalle capacità dimostrate in campo?
    Piuttosto: NON CI SERVIREBBE UN BUON PORTIERE DI RISERVA?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. PrivilegioGranata - 4 mesi fa

      Io credo che Mazzarri abbia le idee molto chiare e sappia benissimo chi è utile e chi no.
      Di qui discendono le sue scelte, che ci possono piacere o no, ma sono consequenziali.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. robertozanabon_821 - 4 mesi fa

    Nessuno pensava che Soriano fosse così scarso. A questo punto manca numericamente un centrocampista. Baselli e Meite’ non hanno sostituti e in caso di squalifiche o infortuni resteremmo in “mutande”. Almeno un innesto, possibilmente di qualità, in quel settore và fatto. Soriano via a Gennaio e giovani in prestito. Troppo acerbi per le ambizioni europee. Devono crescere. Serve anche un jolly che possa ricoprire più ruoli in attacco e sulle fasce. Di fantasia non è mai morto nessuno, ma senza quella i muscoli non bastano. Forza Toro !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 4 mesi fa

      Lukic dovrebbe trovare più spazio

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. ddavide69 - 4 mesi fa

    Io cercherei di riprendermi lijaic e soriano si puo’ tranquillamente accomodare in tribuna fino a giugno

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. user-13693832 - 4 mesi fa

    No è un ragionamento corretto, solo la difesa è ok il centrocampo ha pochi ricambi, l’attacco è da zona retrocessione!il mercato di gennaio non è certo la soluzione, speriamo che il livello del campionato resti basso magari con un po’ di culo si va in Europa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Simone - 4 mesi fa

    Se si sostiene che in teoria non serva nessuno significa che si è a posto così.
    I fatti parlano chiaro, siamo 11esimi(!!) a pochi punti da un piazzamento in EL con 4/5 squadre davanti.
    Va bene così?
    Vogliamo rimanere per l’ennesima volta “incompiuti”?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. r.ponzon_267 - 4 mesi fa

      Ragionamento pluerile

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 4 mesi fa

        Per me invece è condivisibile … visto l’andamento degli ultimi anni.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. r.ponzon_403 - 4 mesi fa

      ragionamento puerile

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Simone - 4 mesi fa

        Attendiamo il tuo punto di vista.
        Io x ora ho riportato i fatti che sono inconfutabili.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy