Il Toro prepara il secondo assalto ad Acquah. E su Gonzalez…

Il Toro prepara il secondo assalto ad Acquah. E su Gonzalez…

Calciomercato / Petrachi non molla e pressa il giocatore: l’idea è dilazionare gli arretrati. Parti a colloquio

Tutto finito per Afriyie Acquah? No. Il Torino non molla la presa e sta preparando un nuovo assalto da portare avanti in queste ore. Petrachi è cocciuto, non molla. Il diesse granata si è incaponito e ora pressa ai fianchi il giocatore, affinché sia lui a rifiutare le altre destinazioni, spingendo per vestire la maglia granata.

Dall’estero era arrivata una buona proposta dallo Standard Liegi, ritenuta ottimale dall’Hoffenheim, ma che non ha affatto convinto il giocatore. Acquah per ora ha fatto sapere di non essere interessato al campionato belga, ritenuto non così competitivo.

C’è ancora la Sampdoria che lotta con i granata per avere il giocatore. Sia all’ombra della Mole, sia sotto la luce della laterna, il ghanese sarebbe parte integrante del progetto e avrebbe garantita una discreta continuità d’impiego. Il Toro potrebbe giocarsi la carta Europa League, ma in questo momento la competizione europea rappresenterebbe soltanto un surplus, una ciliegina finale – d’altronde il Torino ad oggi può garantire soltanto l’impiego in due partite -. La ciliegina quindi c’è, manca la torta. Rappresentata dagli emolumenti arretrati cui il giocatore dovrà rinunciare, se vorrà svincolarsi dal Parma.

Da qui si riparte, dopo il lieve irrigidimento di ieri (qui i dettagli). Da un lato il Toro ha capito le necessità del giocatore e la richiesta di vedersi in un qualche modo garantito il salario degli scorsi sei mesi (cui ribadiamo il giocatore dovrà necessariamente rinunciare per poter lasciare la terra ducale) non è apparsa così fuori dagli schemi. Ma di pagare interamente e subito gli arretrati altrui, non se ne parla.

Ecco pronta, dunque, una nuova proposta che da subito permetterebbe ad Acquah di recuperare una parte di stipendio. Salario da 300mila euro da qui alla fine del campionato, poi in caso di conferma – con riscatto esercitato dal Torino – contratto triennale da 550mila euro netti a stagione, più bonus. Un pacchetto che permetterebbe non solo al giocatore di recuperare quanto perso quest’anno, anzi. In questo modo, a fronte di prestazioni sempre più convincenti, Acquah porterebbe a casa anche dei soldi in più. A quel punto, meritati con la maglia granata (ben sudata) addosso.

Petrachi non molla l’osso e pressa il giocatore. Il Toro ci crede ancora ed è pronto a lanciare il secondo assalto. In alternativa, c’è sempre Gonzalez della Lazio, che appare totalmente ristabilitosi dagli ultimi infortuni, ma che resta per ora una scelta alternativa. Il tempo scorre, il calciomercato è entrato nella fase più calda e concitata. E il Torino è pronto a gettarsi nella mischia…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy