L’arrivo di Boyè al Torino dietro all’addio di Sabatini alla Roma

L’arrivo di Boyè al Torino dietro all’addio di Sabatini alla Roma

Nella conferenza stampa, il DS giallorosso ha fatto capire che lo “scippo” subito da parte dei granata gli ha fatto capire di non essere più all’altezza del suo ruolo

5 commenti

Il motivo che ha portato Walter Sabatini a dare le proprie dimissioni da Direttore Sportivo della Roma? Sembra proprio essere il mancato arrivo di Lucas Boyè in giallorosso: come è noto, il puntero argentino classe 1996 è stato acquistato dal Torino lo scorso a gennaio (qui i dettagli), strappato proprio alla Roma, l’altra società che da tempo seguiva il giocatore. Durante la conferenza di addio, l’ormai ex ds dei giallorossi con tono amareggiato ha dichiarato quanto segue, senza mezzi termini: “La causa scatenante per cui ho assunto questa mia decisione riguarda un giocatore che sta facendo molto bene in Italia e che non ho preso”.

L’ex DS della Roma, non nomina mai esplicitamente Boyè, ma dal suo discorso si capisce che l’indiziato numero uno è proprio la giovane stella del Torino.”Non lo voglio dire perché odio non averlo preso. E quando maturo un sentimento di questo tipo, voglio sportivamente morire. Ho perso quel giocatore perché mi è mancata l’arroganza, la determinazione e la sicurezza di poter fare quell’operazione, che comportava anche una commissione importante. Ho perso l’attimo fuggente che serviva cogliere al volo e da quel momento ho capito che non ero più io, non ero più all’altezza di fare il DS della Roma.

FC Torino v Empoli FC - Serie A

“Lo avevo preso con una manovra di stampo sudamericano. Avevo mosso il ragazzo da una società a un’altra (Il River Plate e il Newell’s Old Boys, ndr) per poi acquisirne l’intero cartellino in un secondo tempo, promettendo nel frattempo il 50% alla società che lo perdeva”. Ma sul punto di chiudere c’è stata un’indecisione di troppo, quanto è bastato al Torino, in prima persona col DS Petrachi, per fiondarsi sul giocatore e prenderlo a parametro zero.

E così, il giocatore il 1° luglio si è aggregato alla squadra di Mihajlovic, nel frattempo sottolineando come “per me, in questo momento, il Torino è molto meglio della Roma”. E proprio contro i giallorossi, due settimane fa, Boyè ha giocato forse la sua migliore partita sin qui in Italia, una prestazione che lo ha fatto definitivamente conoscere al grande pubblico. Una beffa, per il DS Sabatini, che ha evidentemente tratto le conclusioni del caso.

 

5 commenti

5 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Alberto Fava - 2 mesi fa

    Bravo Sabatini, in un’Italia dove non si dimette nessuno malgrado scandali e ruberie tu sei un gran bell’esempio.
    Ma vorrei dire anche un grande BRAVO a Petrachi, il nostro DS che troppo spesso viene sbeffeggiato e criticato anche su questo sito.
    Speriamo che chi ha generosamente innaffiato di scherno Petrachi ( e che magari legge l’articolo) sia capace di fare autocritica.
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. The Mtrxx - 2 mesi fa

    Beh complimenti, e conferma che Boye e’ un grandissimo colpo. Gli manca solo il Goal in serie A.
    Spero trovi spazio ora che tutti gli attaccanti sono rientrati, sicuramente un grande acquisto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Akatoro - 2 mesi fa

    Complimenti per l’onestà sportiva

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. osvaldo - 2 mesi fa

    Oggi,trovare una persona che si dimette per aver mancato un obiettivo,è cosa d’altri tempi assolutamnete fuori dal comune.
    Straordinario in un mondo dove nessuno dei potenti ha vergogna e pudore di lasciare, nonostante sfaceli e fallimenti continui molto più importanti che l’acquisto di un semplice calciatore.Chapeau!
    Osvaldo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. alextattoli@libero.it - 2 mesi fa

    Intanto gli fa onore aver ammesso pubblicamente tutto questo, essersi fatto questo esame di coscienza senza covare invidia o vendette, e aver ceduto il passo con lealtà, senza fregnacce di copertura, e senza star lì a intascarsi lo stipendio d’oro senza più meritatselo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy