Manitta, un’ipotesi come vice di Sereni

Manitta, un’ipotesi come vice di Sereni

NOME: Emanuele
COGNOME: Manitta
NATO A: Caltagirone (CT)
NATO IL: 12/01/1977
RUOLO: portiere
SQUADRA ATTUALE: Livorno
PRESENZE IN STAGIONE: 8

Sfumata la trattativa con il Chievo per l’arrivo in granata del portiere Vincenzo Sicignano,…

Commenta per primo!

NOME: Emanuele
COGNOME: Manitta
NATO A: Caltagirone (CT)
NATO IL: 12/01/1977
RUOLO: portiere
SQUADRA ATTUALE: Livorno
PRESENZE IN STAGIONE: 8

Sfumata la trattativa con il Chievo per l’arrivo in granata del portiere Vincenzo Sicignano, il quale si è accasato al Frosinone di Cavasin con un contratto biennale, la società presieduta da Cairo è ancora alla ricerca di un secondo portiere.
L’ottimo rendimento in allenamento
offerto da Jimmy Fontana rende tale operazione di mercato meno impellente anche se sul taccuino di Antonelli vi sono diversi nomi di estremi difensori potenzialmente interessanti.
Uno di questi è Emanuele Manitta, che nello scorso campionato ha fatto da dodicesimo a Marco Amelia al Livorno, esordendo in Serie A. Verso fine torneo in seguito all’infortunio occorso al Campione del Mondo, Manitta ha potuto giocare con discreta continuità.

Nel complesso ha disputato otto gare subendo otto reti e tra le altre ha giocato anche nella partita di Torino  che è coincisa con la matematica salvezza di entrambe le formazioni. Certo non può essere quella la prestazione da prendere in esame per valutare le qualità tecniche del trentenne siciliano, dato che non ha dovuto compiere alcuna parata impegnativa.
Cresciuto nelle giovanili del Bari, Manitta ha cambiato diverse squadre nel corso della propria carriera, facendo di Messina la piazza più frequentata (4 stagione e mezza), contribuendo con le proprie parate alla scalata dai Dilettanti alla B (segnò persino una rete con la maglia giallorossa in C2).

Alto 1.88 m per 83 kg, Manitta abbina discrete qualità tra i pali ad una buon predisposizione per le uscite alte. Inoltre l’ex messinese (che ha giocato in B anche nel Napoli, nel Catanzaro e nel Bologna) è piuttosto abituato al ruolo di secondo portiere dato che prima di svolgere questo compito nel Livorno, aveva fatto da vice a Gianluca Pagliuca nel Bologna.
Tra gli altri portieri sotto osservazione dalla società granata figura anche Nicolas Bremec, estremo difensore spagnolo che nell’ultimo campionato cadetto ha difeso la porta dell’Arezzo, dopo aver disputato tre stagioni nella Carrarese.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy