Maxi Lopez: il Torino ha fatto la sua parte, ma non insegue nessuno

Maxi Lopez: il Torino ha fatto la sua parte, ma non insegue nessuno

Calciomercato / Cairo è stato chiaro: “La volontà da parte nostra c’è. Se anche lui vorrà davvero restare, sicuramente troveremo l’accordo”

6 commenti
Maxi Lopez

Un matrimonio iniziato recentemente, a gennaio dell’anno scorso, ed un amore con la piazza che è subito sbocciato, fin dalle prime sostanziose prestazioni al servizio della squadra: Maxi Lopez e il Torino si sono trovati e, finora, hanno formato un connubio vincente. L’argentino si è subito inserito al meglio negli schemi della squadra di Ventura ed ha garantito qualità e quantità in fase offensiva, arrivando presto a fungere da punto di riferimento per i compagni; dal campo suo la società granata, ed il lavoro di Ventura, hanno rispolverato il talento della punta che prima di arrivare sotto la Mole sembrava ormai finita nel dimenticatoio. Un matrimonio che quindi ha tutte le carte in regola per continuare ma che, al contrario, ha forti probabilità di interrompere prematuramente la sua esistenza.

Cairo Ugi
Il presidente Cairo è stato chiaro: la società ha fatto la sua parte, ora tocca all’argentino

L’argentino è infatti in scadenza di contratto e, nonostante da mesi la società di Cairo ed il suo entourage lavorino per trovare un accordo in termini di rinnovo (il Torino ha avanzato proposte economiche interessanti) finora la quadra non si è trovata, e il tempo stringe. Recentemente il presidente granata ha parlato a riguardo ai microfoni di Sky e si è espresso in questo modo: “Maxi Lopez? Stiamo parlando per rinnovare. La volontà da parte nostra c’è, se anche lui vorrà il rinnovo ed avrà voglia di restare con noi, sicuramente troveremo l’accordo”. Un doppio messaggio esplicito quello di Urbano Cairo: in primo luogo mostra un’apertura verso l’attaccante argentino, sottolineando la volontà della società di prolungare ed adeguare il suo contratto.

Maxi Lopez
Maxi Lopez lotta con Bonucci nel corso dell’ultimo derby

Inoltre viene fatto passare un messaggio importante attraverso le parole del presidente: il Toro ormai è una società diversa da quella che aveva trovato Ventura al suo arrivo sotto la Mole. Si tratta di un club che è tornato ad essere ambito, che non deve più “supplicare” i giocatori per riuscire a comprarli ma che fa gola a molti, interessati dal progetto e dalla possibilità di crescere tecnicamente. La società granata, forte di un progetto solido, ha anche potere contrattuale. E dunque il Torino non insegue i giocatori, tutti sono importanti ma nessuno è imprescindibile; le proposte da parte della società sono state fatte, ora sta a Maxi Lopez e al suo entourage valutare se accettarle, cosa che piazza e società si augurano. Fermo restando che certamente i granata non si sposteranno più di tanto dalle proprie posizioni.

6 commenti

6 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. marco.zaccon_709 - 2 anni fa

    Maxi mercenario, il mio pensiero via a gennaio, se rifiuta rinnovo e trasferimento solo panca per lui spazio a martinez ed amauri.
    Al mondo un po di riconoscenza per chi ti ha ridato valore ci vuole, se gli interessano i soldi turchi scaldi la tribuna fino a giugno poi vada dove vuole

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Papa Urbano I - 2 anni fa

    …io ho capito che Maxi non rimaneva in estate quando sono stati investiti 8mln su Belotti…spero di sbagliarmi…ma mi sa che Maxi abbia già un accordo con qualche altra società…forse turca…da almeno 1,5-2mln\anno…cifre che il TORO non potrà mai raggiungere…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Papa Urbano I - 2 anni fa

    …Maxi oggi in avanti è sicuramente il giocatore + importante per il TORO…detto questo…ho i miei dubbi che trovino l’accordo…altrimenti lo avrebbero già trovato a giugno…evidentemente Maxi ha proposte da 1,5-2\mln anno che il TORO non gli potrà mai dare…quindi Maxi andrà…non penso a Gennaio…perchè andrebbe via per pochi euro…probabilmente rimarrà fino a scadenza…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. osvaldo - 2 anni fa

    Io credo che bisogna fare tutto quanto possibile per trattenerlo poiche’ se stimolato e’ il miglior attaccante che abbiamo in rosa,in modo particolare per comevede la porta e come sa difendere la palla e far salire la squadra
    Non lasciamolo partire per… “un piatto di lenticchie!!!”
    Osvaldo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. RDS- toromaremmano - 2 anni fa

    Da una parte c’è Maxi Lopez rispolverato dal Toro quando stava marcendo in panchina riserva di Meggiorini, arrivato a Torino
    accolto dalla maggior parte della piazza come calciatore non gradito, dall’altra la società che lo ha rilanciato lo ha rispolverato
    e gli ha ridato perfino appetibilità fuori dai confini nazionali, lui ha ricambiato a suon di gol, rilanciando la squadra e parere
    puramente personale diventando attualmente il miglior attaccante in rosa anche se non pienamente utilizzato.
    Sarebbe bene per farsi un’idea saper quel che chiede il calciatore e quel che offre la società, nel caso di richieste esose dovrà per forza partire a gennaio
    in quel caso sarà bene puntare un forte attaccante per non farsi trovare impreparati.
    Spero vivamente che il Toro e il giocatore trovino un accordo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. granata - 2 anni fa

    arma a doppio taglio ma giustissima la posizione della società

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy