Milinkovic-Savic, il segretario Longo fa chiarezza: “Nessun intoppo burocratico”

Milinkovic-Savic, il segretario Longo fa chiarezza: “Nessun intoppo burocratico”

Le parole / Il segretario generale del Torino rivela le condizioni reali del giocatore, smentendo ricostruzioni di stampa

2 commenti

Riguardo Vanja Milinkovic-Savic, il portiere serbo acquistato dal Torino, sono state pubblicate nelle ultime ore indiscrezioni di stampa relative a presunti problemi nel tesserare il giocatore, in quanto non in possesso del passaporto comunitario. Il segretario del Torino Football Club Pantaleo Longo, con una dichiarazione concessa a Torino Channel, ha tenuto a smentire ufficialmente tali ricostruzioni, affermando che non sussistono problemi legati al tesseramento del ragazzo. Ecco le sue dichiarazioni.

“Assolutamente nessun intoppo burocratico per il tesseramento di Milinkovic-Savic. Abbiamo depositato la documentazione. Stiamo tesserando il ragazzo come secondo extracomunitario, secondo la normativa della Federazione, che dà la possibilità di tesserare due extracomunitari a stagione seguendo precisi criteri. Uno è Lyanco, che ha preso il posto di Martinez ceduto all’estero, il secondo è Milinkovic. Lo tessereremo col criterio del “curriculum sportivo”.

Il segretario del Torino poi precisa, più nel dettaglio.

“Il comunicato 164/A del 2017 emanato dalla FIGC precisa che ogni club di Serie A può tesserare ogni stagione due extracomunitari. Uno in sostituzione di un giocatore che diventa comunitario o viene ceduto all’estero. Nel caso di specie è Lyanco che prende il posto di Martinez (ceduto a gennaio agli americani dell’Atlanta United, ndr). L’altro è Milinkovic-Savic, che viene tesserato con il criterio del curriculum sportivo: lo soddisfa in quanto ha il numero di presenze richiesto con la propria nazionale. Il ragazzo ora è in vacanza: ha usufruito di un permesso, in quanto ha terminato la stagione più tardi per aver preso parte agli Europei Under 21. Il processo di tesseramento verrà completato con il visto che le Questure consegnano agli extra che vengono a lavorare in Italia. Il ragazzo il 13 luglio, di mattina arriverà in italia, terminerà le procedure del permesso di soggiorno, e poi riceveremo il visto di esecutività dalla FIGC. E’ stato tesserato regolarmente. E’ giusto precisare che la documentazione per tesserare va depositato in FIGC, e solo per conoscenza alla Lega Serie A. Abbiamo depositato il 30 giugno la documentazione di Milinkovic-Savic e non ci sono problematiche di tesseramento, o di passaporti da rincorrere. Il giocatore verrà tesserato come extracomunitario, occupando uno dei due slot concessi dalla Federazione. Spero di essere stato chiaro per tutti i tifosi del Toro”.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. prawn - 3 mesi fa

    Meno male, credevo che la pigrizia lo avesse costretto a non venire a Torino oggi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kieft+Bresciani - 3 mesi fa

      Il gatto di marmo. …

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy