Natali, c’è l’accordo con l’Udinese

Natali, c’è l’accordo con l’Udinese

Cesare Natali sta per diventare ufficialmente un difensore del Toro. Lo annuncia l’Amministratore Delegato Stefano Antonelli che, ai microfoni di Rai Sport, ha confermato il raggiungimento dell’accordo con l’Udinese. "Manca solo la firma del giocatore", spiega il manager. Quasi fatta anche per Parisi, che andrebbe ad occupare la corsia di sinistra della difesa. In ribasso, invece, le quotazioni di Pinzi

NOME:

Cesare Natali sta per diventare ufficialmente un difensore del Toro. Lo annuncia l’Amministratore Delegato Stefano Antonelli che, ai microfoni di Rai Sport, ha confermato il raggiungimento dell’accordo con l’Udinese. "Manca solo la firma del giocatore", spiega il manager. Quasi fatta anche per Parisi, che andrebbe ad occupare la corsia di sinistra della difesa. In ribasso, invece, le quotazioni di Pinzi

NOME: Cesare
COGNOME: Natali
NATO A: Bergamo
DATA DI NASCITA: 4 aprile 1979
RUOLO: difensore centrale
SQUADRA ATTUALE: Udinese
PRESENZE IN STAGIONE: 32 zero gol
VALUTAZIONE: 5 milioni di euro circa

Il difensore è nato a Bergamo il 4 aprile del 1979, alto 1,85 per 77 kg. La sua carriera da professionista parte dall’Atalanta, nella stagione ‘98/99, dove però non gioca nemmeno un match, passa al Lecco nel campionato successivo dove gioca 21 gare mettendo a segno anche un gol. Rientra all’Atalanta nel ’99/00 ma la sua avventura nella squadra di casa non ha fortuna, solo una presenza. Viene ceduto al Monza nel 2000/01 e qui ha l’opportunità di scendere in campo 11 volte, con un gol.

Finalmente ritorna in nerazzurro e dal 2001 al 2003 mette insieme 34 partite e un gol. Nel campionato 2003/04 passa al Bologna dove si mette definitivamente in mostra giocando 31 gare, buon biglietto da visita per rientrare all’Atalanta e giocarsi un intero campionato da titolare, 34 partite ed un gol. Dal 2005 è in forza ai bianconeri friulani dove gioca in totale 51 match e un gol, più 4 partite nelle coppe europee tra Champions League e Coppa Uefa. Nel settembre 2005 si infortuna proprio contro il Barcellona ed è costretto a stare fuori 2 mesi per essersi fratturato il malleolo della caviglia. Il suo ruolo è di difensore centrale, dove si è imposto in queste ultime due stagioni ad Udine, distinguendosi per la sua massima attenzione nell’area avversaria, nell’abilità di saper organizzare la sua difesa e bravo anche nelle ripartenze offensive, come denota anche il suo score, almeno un gol segnato a stagione.

E’ uno dei pezzi forti del mercato, su di lui c’è anche la Fiorentina, che sogna Zapata, ma in alternativa Corvino tiene sotto controllo Natali, anche se dopo il rinnovo di Dainelli l’interesse sembra sfumato. Il difensore bergamasco ha una valutazione sui 5 milioni di euro, dunque non è proprio a buon mercato, ma Cairo potrebbe ottenere uno sconto oppure mettere sul piatto della bilancia qualche pedina di scambio. L’Udinese finora ha sempre negato che Natali, così Pinzi, possano lasciare i colori bianconeri, ma si sa nel calciomercato tutto è possibile e spesso una smentita nasconde una conferma.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy